di Lant Ator

Se domani sera, martedì, nella suggestiva cornice del castello di Spessa, prende il via il golosissimo circuito di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, con le invitanti cene-spettacolo che vedono ai fornelli una ventina di cuochi dei ristoranti di punta della nostra regione, tra artigiani del gusto e vignaioli di prestigio, l’enogastronomia di grande pregio, con importanti richiami Fvg, è stata protagonista anche sulla spiaggia veneta di Jesolo, dove è stata riproposta con successo una kermesse che ogni anno sorprende con personaggi del mondo del cibo e del vino, con chef, piatti, vini e prodotti che raccontano un territorio unico:
si trattava dell’8° Meeting enogastronomico di alta cucina del Club Magnar Ben Best Gourmet che è andato in scena alla Terrazza Mare Marcandole, un luogo incantevole rilanciato alla grande dalle famiglie Rorato e Bardella, attraversato dal Sile e accarezzato dall’Adriatico sotto le luci dal faro.

Un aspetto della terrazza a mare che ha ospitato Best of Alpe Adria Jesolo.

.
Una serata che ha parlato anche friulano perché ha visto l’applauditissima premiazione di alcuni “giganti” della produzione vitivinicola e della ristorazione Made in Fvg.

Ecco i protagonisti della serata The Pink Night woman.

.
Maurizio Potocnik, fondatore della Guida Magnar Ben Best Gourmet, ha coordinato la manifestazione con ritmo tra le parole e i racconti di personaggi come Mateja Gravner, figlia di Josko, padre dei vini naturali sul Collio di Oslavia conservati in anfora,

Mateja Gravner, figlia di Josko, il viticoltore che a Oslavia produce i vini nelle anfore.


.
l’effervescenza con stile del 91enne “pioniere” dei vini friulani Marco Felluga, e altri tanti eccellenti premiati giunti ancora dal Friuli Venezia Giulia, ma anche da Trento, da Brescia, dalla Slovenia, dalla Croazia oltre che dal Veneto. Potocnik, organizzatore soddisfatto, ha osservato che mettere assieme tanta bontà e cultura del territorio è stata una grande sfida, ma ne è valsa la pena per promuovere questa
macroregione che ha tanto da raccontare in fatto di cultura, turismo, arte, paesaggio, cucina e agricoltura.
Dopo la cerimonia degli Awards Best of Alpe Adria, che ha visto sfilare 15 campioni come appunto:

Gravner di Oslavia,

Marco Felluga (Russiz Superiore di Capriva, cuore del Collio),

Tino Vettorello (Tre Panoce),

Leandro Luppi (Vecchia Malcesine),

Carlo Nappo (Podere dell’Angelo),

Tadej Gasparin (Pikol),

Michele Vallotti (Trattoria La Madia),

Gabriele Gallieni (Re della Busa – Hotel Palace),

Fabiana Mihajlovic (Konoba Buscina),

Ivan e Sandro Uanetto (Trattoria Da Nando di Mortegliano),

Stefano Miozzo (Al Borgo 1964),

Claudio e Lorenzo Roncaccioli (FuoriModena),

Flavia Kavcic (Pri Lojzetu – Villa Zemono, in Slovenia),

Mario Suban (Antica Trattoria Da Suban di Trieste),

Mario Suban dell’Antica Trattoria Da Suban di Trieste

Ivan Uanetto della Trattoria Da Nando di Mortegliano.


.

l’evento è proseguito con il ricco buffet curato da Marcandole con la degustazione del Prosecco Superiore di Astoria, partner dell’evento assieme ad Aja (Associazione Jesolana Albergatori) e Bianco Treviso Concessionaria Lexus. Quindi, al calar della sera, ancora emozioni con una “grande classica” del Club Magnar Ben Editore: La Gran Cena di Gala 2018, quest’anno dedicata al mondo femminile in cucina e a tavola, un percorso raffinato e gustoso tra mare, orti e terra partito con il “Bellini in the sunset” realizzato con il succo di pesca bio di Marisa Saggio (Zolla14 Organic Farm Project) e il Casa Vittorino – Prosecco Docg Superiore Rive di Refrontolo Docg Millesimato Brut (Astoria Wines) promosso dalla bella e giovane Giorgia Polegato, a seguire la giovanissima chef Valeria Pierfederici di Terrazza Mare Marcandole con ricciola – anguria – lampone e salse bio di Erica Fontana (Fontana Bio), piatto abbinato elegantemente al Metodo Classico Trè Volti Brut di Angela Maculan. Ha sorpreso per gusto e morbidezza il tradizionale guazzetto realizzato dall’osteria Arcadia, con Arcadia e Pamela, e le cozze Dop di Scardovari (speciali), con crostone di pane di casa all’olio istriano Trasparenza Marina Mate di Aleksandra Vekic (da una sponda all’altra dell’ alto Adriatico), piatto abbinato con successo al Metodo Classico Rosè de Noirs Dosage Zero Millesimo 2014 rappresentato da Elisabetta Puiatti (Villa Parens di Farra d’Isonzo).
Ancora emozioni a tavola con la chef padovana Silvia Moro del ristorante Aldo Moro di Montagnana che ha presentato il “raviolo inverso”, intenso e raffinato, rifinitocon 21 erbette e abbinato superbamente al Rosa Bruna Rosato di Raboso Spumante Metodo Classico di Cecchetto rappresentato da Cristina Garetto.
Gabriella Cottali e Sara Devetak, della storica Locanda Devetak di San Michele del Carso,

.

Gabriella Cottali della Lokanda Devetak di San Michele del Carso.


.

hanno ben rappresentato il territorio montano ai confini con la Slovenia con il petto di faraona e il lardo profumato con le erbe coltivate nell’orto di casa dalla figlia Sara, abbinato al Friulano Amandum 2016 Dai Moras, di Moraro, rappresentato da Elisabetta Lupi.
Ha chiuso la serata tra sorprese, dolcezze e bellezza la padrona di casa Roberta Rorato con il “pink dessert” servito piacevolmente con uno rinfrescante short drink, il “Casta Rosa” delle Distillerie Castagner, rappresentato da Giulia Castagner, un prodotto innovativo che promuove la grappa per il settore mixology.
L’evento esclusivo, realizzato dal Club Magnar Ben Editore in collaborazione con Terrazza Mare Marcandole, Aja-Associazione Jesolana Albergatori, Bianco, Concessionaria Lexsubaus e Astoria Wines. Partner Ufficiale della guida Magnar Ben Best Gourmet 2018: Eat’s, Milano-Conegliano.

Quindi, riepilogando, questi i “campioni” del Friuli Venezia Giulia premiati, con i relativi riconoscimenti:

BEST OF ALPE ADRIA – WINE AWARDS 2018

PREMIO ALLA CARRIERA
Marco Felluga – Villa Russiz – Capriva del Friuli (Go)

MIGLIOR VINO / IDENTITÀ ALPE ADRIA
Ribolla 2009 Francesco – Josko Gravner – Oslavia (Go)

MIGLIOR CANTINA/ CARTA VINI
Trattoria Da Nando – Ivan e Sandro Uanetto – Mortegliano (Ud)

BEST OF ALPE ADRIA – RESTAURANTS AWARDS 2018

PREMIO ALLA CARRIERA
Mario Suban – Antica Trattoria Suban – Trieste

Infine, la The Pink Night ha avuto appunto fra le protagoniste, dal Friuli Venezia Giulia, le già ricordate ristoratrici Gabriella e Sara Devetak, della Lokanda Devetak, di San Michele del Carso, e le produttrici di vino Elisabetta Puiatti dell’Azienda vinicola Villa Parens, di Farra d’Isonzo, ed Elisabetta Lupi dell’Azienda vinicola Amandum, di Moraro.

Elisabetta Puiatti di Villa Parens di Farra d’Isonzo.

.

In copertina:  la premiazione del vitivinicoltore Marco Felluga, 91 anni, pioniere del Collio

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento