di Giuseppe Longo

Alla fine il grande momento è arrivato: “Vinibuoni d’Italia” ha svelato quali sono le Corone assegnate per l’inserimento delle rispettive etichette nella Guida 2019 edita dal Touring Club Italiano.   E il gran finale per questa attesa proclamazione ha avuto quale degna cornice, sabato scorso, Villa di Toppo Florio a Buttrio che nel mese scorso era stata vetrina di riconosciuto prestigio della 86° edizione della Fiera regionale dei vini, manifestazione che il 10 giugno si era chiusa dando appuntamento proprio alla fine di luglio per conoscere quelle che sarebbero state le Corone attribuite, regione per regione, ai vini autoctoni presentati al concorso.   Ma ecco il responso per il Vigneto Fvg, per cui cediamo la parola a Cristina Burcheri che ha svolto il gravoso compito di coordinatore regionale assieme a Luisa Alzetta e a Stefano Cosma, mentre la direzione generale dei lavori è stata svolta come sempre in modo impeccabile da Mario Busso.

.
 I campioni dei vini resi anonimi prima di essere sottoposti all’esame delle commissione di assaggio.
.

.
“Su 45 vini del Friuli Venezia Giulia portati alla finale, 29 sono le Corone dei coordinatori, 23 quelle del pubblico. Una Corona – entra nel dettaglio Cristina Burcheri – è andata a Villa Parens con un metodo classico dosaggio zero Rosè, mentre le altre 28 si sono divise così:  2 Ribolla gialla,  1 Vitovska del Carso,  2 uvaggi bianchi,  6 Friulano,  4 Malvasie più altre due macerate della zona del Carso,  un Terrano ovviamente della stessa zona Doc,  3 Refosco dal peduncolo rosso,  1 Pignolo,  1 Tazzelenghe,  2 Schioppettino.   Promossi tutti e 3 i vini dolci:  un Ramandolo Docg (100%verduzzo),   un Verduzzo e  un Picolit”.
.

Commissione di degustazione.

.

.
“Da sottolineare – prosegue la coordinatrice regionale – l’apprezzamento dei commissari oltre che per i vini ottenuti da bacca bianca anche per i vini rossi, specialmente della zona dei Colli orientali del Friuli, per i 3 Refosco proposti che tutti hanno raggiunto la Corona, così come l’unico Tazzelenghe presentato è stato coronato.   Da sottolineare pure il fatto che 1 Forgiarin è arrivato alla finale, ottenendo la Corona dei winelovers.
Infine, assieme a diverse etichette storiche – conclude Cristina Burcheri – c’è da segnalare anche una cantina emergente: un bellissimo esempio è dato da uno dei due uvaggi bianchi premiati. Infatti, se uno è il blasonato Capo Martino di Jermann, l’altro appartiene ad una piccola azienda di Cormons, condotta da un giovane vignaiolo: Andrea Drius, Terre del Faet”.   Questa invece la ripartizione per quanto riguarda le zone a denominazione di origine controllata e controllata e garantita o a indicazione geografica tipica:  8 Friuli Colli orientali Doc,  6 Collio Doc,  3 Friuli Isonzo Doc,  1 Carso Doc,  1 Ramandolo Docg,  1 Picolit Docg,  8 Venezia Giulia Igt.
Ecco, pertanto, tutte le etichette della nostra regione premiate con la Corona di “Vinibuoni d’Italia”.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Borgo San Daniele
Friuli Isonzo Doc Friulano 2016

Buzzinelli Maurizio
Collio Doc Friulano 2017

Castelvecchio
Carso Doc Malvasia Dileo 2017

Dri Giovanni Il Roncat
Friuli Colli orientali Doc Schioppettino Monte dei carpini 2015

Dri Giovanni Il Roncat
Colli orientali del Friuli Picolit Docg 2014

Drius.
Friuli Isonzo Doc Malvasia 2017

Ferrin Paolo
Venezia Giulia Igt Bianco Hesperus Bianco 2016

Grillo Iole
Friuli Colli orientali Doc Schioppettino di Prepotto 2015

Jacùss
Colli orientali del Friuli Doc Picolit 2012

Jermann.
Venezia Giulia Igt Bianco Capo Martino 2016

Kante
Venezia Giulia Igt Vitovska 2015

La Tunella
Friuli Colli orientali Doc Ribolla gialla Col de Bliss 2016

La Viarte
Friuli Colli orientali Doc Tazzelenghe 2011

Petrucco
Friuli Colli orientali Doc Pignolo Ronco del Balbo 2012

Petrussa
Venezia Giulia Igt Bianco Pensiero 2015

Picéch Roberto
Collio Doc Malvasia 2017

Primosic
Venezia Giulia Igt Ribolla gialla Think Yellow 2017

Rodaro Paolo Winery
Friuli Colli orientali Doc Refosco dal Peduncolo rosso Romain Rodaro 2012

Ronco dei Tassi – Vigna del Lauro
Collio Doc Malvasia 2017

Ronco del Gelso
Friuli Isonzo Doc Friulano Rive Alte Toc Bas 2016

Škerk
Venezia Giulia Igt Malvasia istriana 2016

Skerlj
Venezia Giulia Igt Malvasia istriana 2015

Terre del Faet
Collio Doc Bianco del Faet 2016

Toros Franco
Collio Doc Friulano 2017

Venica & Venica
Collio Doc Friulano Ronco delle Cime 2017

Vigne del Malina
Venezia Giulia Igt Refosco dal Peduncolo rosso 2009

Vigneti Pittaro
Ramandolo Docg Ronco Vieri 2015

Zidarich
Venezia Giulia Igt Terrano 2016

PERLAGE ITALIA METODO CLASSICO

Villa Parens
Villa Parens Rosé de Noir Dosage Zero 2015

Per conoscere in dettaglio tutti i vini premiati con la Corona, vale a dire quelli di quest’ultima sezione, riguardante le bollicine, e quelli di tutte le altre regioni italiane, vi consigliamo di visitare direttamente il sito vinibuoni.it.   Riteniamo, infatti, superfluo pubblicare quei lunghi elenchi riguardanti il resto d’Italia, considerata la finalità che sottende questo servizio che vuole, ovviamente, a privilegiare i produttori del Friuli Venezia Giulia, moltissimi dei quali sono noti e apprezzati dai consumatori.

Il saluto del sindaco di Buttrio Giorgio Sincerotto.

.

.
E così le lunghe fatiche di Buttrio si sono concluse, tanto che è arrivato il momento di darci appuntamento alla prossima edizione nel 2019.

Per cui arrivederci alla 87° Fiera regionale dei vini, sempre in compagnia di Vinibuoni d’Italia.  

—^—

in copertina   Un momento della cerimonia a Villa di Toppo Florio a Buttrio.
.
a seguire:  il  Pubblico in sala.
.

.
 Parla Mario Busso che ha accanto Alessandro Scorsone, i due coordinatori nazionali della Guida.

.

.
Pierpaolo Roberti il nuovo assessore regionale

ad Autonomie locali, Sicurezza e Politiche comunitarie
.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento