di Lant Ator

Con la “cena propiziatoria” hanno preso il via ieri sera a Gemona le manifestazioni dal sapore medioevale di questa nuova edizione di “Tempus est Jocundum” che si tiene, come sempre, nel centro storico della cittadina pedemontana. Protagoniste del convivio le varie borgate che oggi si sfidano al Palio del Niederlech nella cornice di Piazza del Ferro. Tutte le serate – informa la Pro Glemona – saranno allietate dai corteggi storici, dall’editto dell’Araldo e dallo spettacolo “Magnificat” una multivisione di Claudio Tuti e Francesco Lopergolo.

Da non perdere, infine, la suggestiva partita a Dama vivente annunciata per lunedì 6 agosto, alle 21, in piazza del Duomo:  la squadra vincitrice eleggerà la Dama Castellana 2018.

Manifestazioni molto attese e accompagnate da una ricca serie di eventi in grado di accontentare tutti, facendo compiere un vero e proprio tuffo nel Medioevo, nella splendida cornice del centro storico di Gemona vestito a festa proprio per “Tempus est Jocundum”.
.

.
In malga con gli chef

Primo appuntamento domani, sabato 4 agosto, nell’ambito dell’invitante circuito enogastronomico presentato sotto l’etichetta “Carnia Eccellenze in malga” e che ha come ideatori-organizzatori Fabrizio Nonis e Veronica Defilippis.

Protagonisti dodici affermati chef, alcuni pure stellati, che si esibiranno in vari show cooking, tanto che “in un teatro naturale all’aperto come quello delle malghe carniche si potranno ammirare e degustare i piatti dei grandi artisti della cucina italiana abbinati a grandi vini italiani”. Si partirà dunque domani a Malga Lavareit, sopra Paluzza, dove saranno in scena gli chef Alessandro Gavagna (ristorante La Subida), 1 Stella Michelin; Renzo dal Farra (Locanda San Lorenzo), 1 Stella Michelin; Giacomo Della Pietra (Osteria da Alvise). Vini in abbinamento: Canus e Gravner. Domenica 5 agosto, invece, si salirà a Malga Moraretto, in quel di Forni Avoltri, assieme agli chef Matteo Metullio (ristorante La Siriola), 2 Stelle Michelin;  Alessandro Breda (ristorante Gellius), 1 Stella Michelin;  Stefano Buttazzoni (Osteria Grappolo d’Oro).

Vini in abbinamento: Livio Felluga. Le due serate saranno concluse da una degustazione di distillati e sigari a cura del Club ambasciatori dell’Italico.

Quindi, arrivederci alla seconda parte della manifestazione che si terrà sabato 11 e domenica 12 agosto.
.

.
Da oggi l’Assunta a Reana

Ben nove giorni di festeggiamenti per l’Assunta quelli messi in programma a Reana del Rojale a partire proprio da oggi, venerdì 3 agosto.

Alle 20.30 sarà inaugurata la mostra “Documenti della Grande Guerra” a cura del Circolo Filatelico Numismatico di Tarcento, accanto alla mostra “Manine d’Oro” del gruppo di volontariato pro Oratorio.

Per domani sabato, a partire dalle 21.30, si annuncia invece la sfilata di moda “Tutto su misura…”, mentre domenica, dalle 9 alle 12.30, quando ci saranno le premiazioni, “Raduno d’auto d’epoca” in collaborazione con Alfa Romeo Majano.    Poi si riprenderà venerdì 10 agosto.
.

.
Amicizia alpina a Sedilis

Valenza tutta particolare per la ormai tradizionale “Festa della Pace”di Sedilis.

Domenica 5 agosto sarà celebrato, infatti, il 10° anniversario del Gemellaggio alpino fra i Gruppi Ana della frazione di Tarcento (Sezione di Udine) e di Sevegliano Privano (Sezione di Palmanova).

“I vincoli di fraternità nati fra la popolazione delle due Comunità dopo il disastroso terremoto del 1976 e la sincera amicizia creata negli anni – sottolineano gli organizzatori – hanno portato a consolidare l’unione fra i due Gruppi”. Questo il programma: alle 9 ritrovo presso la sede del Gruppo Alpini di Sedilis; alle 9.30 alzabandiera e deposizione corona dinanzi al monumento ai Caduti; alle 11 messa nella chiesa della Beata Vergine della Pace a Useunt.

Al termine interventi delle autorità e rinnovo del “Patto di Amicizia”. Infine,il tutto sarà coronato dal convivio nell’area dei festeggiamenti della stessa borgata del monte Bernadia. La manifestazione avviene con il patrocinio dei Comuni di Tarcento e di Bagnaria Arsa.
.

.
Folk mondiale a Villa Manin

Da 20 edizioni una serata magica nel complesso dogale di Villa Manin con danze e musiche provenienti da varie parti del mondo, sotto il segno dell’amicizia e pace fra i popoli: si rinnova anche quest’anno domenica 5 agosto l’appuntamento con Folklore mondiale in Villa, la serata folkloristica organizzata dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia assieme al Festival del folklore di Aviano-Piancavallo curato dalla Pro loco di Aviano e in collaborazione con l’Erpac Villa Manin.

Appuntamento, dunque, alle 21, con ingresso libero, a Villa Manin di Passariano per quella che sarà una delle prime esibizioni dei gruppi partecipanti alla rassegna avianese, giunta alla 50° edizione, che saliranno poi sul palco in altre occasioni e località del Friuli Venezia Giulia fino a metà agosto. Parteciperanno al festival Ensemble Zdravest (Bulgaria), American Footworks Festival Team- Idaho (Usa), Group Tw Kapahaka o Nigati Ranginui (Nuova Zelanda), Folk Group Polet Belgrado (Serbia), Folk Dance Ensemble Rejoice the Russians (Russia), Uzbek Folk Dance and Music Ensemble Uzbegim Yoshlari (Uzbekistan), Gruppo Folcloristico Gergent Sicilia (Italia) e le padrone e padroni di casa del Gruppo Folcloristico Federico Angelica Danzerini di Aviano.
.

.
Gorizia, Nizza austriaca

Gorizia, come molti sapranno, era amata durante il suo lungo periodo imperiale tanto che a Vienna veniva definita “Nizza austriaca”. E la città in riva all’Isonzo conserva ancora, nonostante siano passati cento anni esatti dalla fine dell’ Impero austro-ungarico, un suo fascino tutto mitteleuropeo che si può cogliere in ogni via del centro storico, nelle chiese – emblematica quella di Sant’Ignazio affacciata sulla piazza dominata dal castello – e in molti palazzi.
Ma anche nelle ville del Corso, dove per domani sabato 4 agosto, alle 18, è annunciata una passeggiata didattica alla scoperta di un tessuto cittadino che ricorda appunto l’epoca di Franz Joseph e di Sissi.
.

.
Riecco i frutti di bosco

Cominciata lo scorso week-end, continua anche domenica 5 agosto a Forni Avoltri la simpaticissima “Festa dei frutti di bosco”.
Per le vie del paese dell’Alta Carnia viene allestito un grazioso mercatino dove è possibile acquistare frutti di bosco, prodotti dell’artigianato e dell’agroalimentare locale.   Degustazione di piatti tipici a base, ovviamente, di frutti di bosco ed escursioni guidate nel bosco per raccoglierli.   La festa è allietata da musica e intrattenimenti per i più piccoli.
.

.
L’artigianato di Socchieve

Aperta domenica scorsa, continua a Socchieve la 38° Rassegna artigianale e artistica della Carnia.
Vetrina di eccellenza dell’artigianato carnico, questa rassegna ormai “storica” valorizza e promuove la creatività e l’ingegno di artigiani e artisti locali.
Vi sono esposti oggetti legati alle tradizionali lavorazioni della montagna, ma anche pezzi frutto di nuove tecniche e opere d’artisti: oggetti e sculture in legno, pelletterie, ceramiche, gioielli, abbigliamento in lana cotta, biancheria per la casa tessuta con decori tradizionali, antichi mobili sapientemente restaurati e pezzi di liuteria.
Una trentina gli espositori per una raffinata mostra che di anno in anno seleziona e racconta le novità e l’evoluzione dell’artigianato artistico in Carnia.
Da non perdere per scoprire il piacevole connubio tra modernità e tradizione, che la creatività carnica sa regalare.
.

.
“Cjarsòns” a Rivalpo-Valle

Appuntamento gustosissimo da non perdere domenica 5 agosto ad Arta Terme nella frazione più in quota Rivalpo-Valle, dove viene riproposta la bella e invitante “Sagra dai Cjarsòns”.
In degustazione diverse versioni dei “cjarsòns” (sorta di ravioli, tipico piatto carnico caratterizzato dall’accostamento tra dolce e salato, del quale parleremo più diffusamente domani nel consueto spazio del sabato dedicato alle ricette): la sagra che ad essi dedica questo piccolo borgo è una delle più sentite ed autentiche dell’estate 2018.
Come accompagnamento musica tradizionale.
.

.
Sauris invita a malga Losa

Dopo la bellissima “Festa del prosciutto”, continuano a Sauris le iniziative a favore degli ospiti e di quanti vorranno salire nell’accogliente paese (suddiviso nelle borgate di Sotto – dove c’è il capoluogo – e di Sopra) della valle del Lumiei.
Per domani sabato e domenica, tra le altre proposte, è annunciata la manifestazione “Il taglio del malgaro” nella cornice di malga Losa.
Vi si potrà salire approfittando del bus navetta che partirà, ogni mezz’ora, dalle 9, da Lateis vicino all’albergo ristorante Riglarhaus.
Alle 11.30 apertura e degustazione della prima forma di formaggio Malga Losa, alle 12 pranzo con specialità carniche e, al termine, incontro con un apicoltore che svelerà i segreti della produzione di miele in alta quota.
Per tutto il giorno i malgari parleranno del loro mestiere, spiegando i vari passaggi della lavorazione del latte.
Nel pomeriggio rientro a Lateis con il bus navetta.

Info e prenotazioni:  Malga Losa    telefono 329.5330611.

—^—

in copertina: Il “messer della brace” alla festa medioevale di Gemona.

(Foto di Nicola Urbano – Pro loco Gemona)

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento