di Giuseppe Longo

Tanti applausi alle Cantine Rigonat, di Ruda, quale migliore azienda 2018 della Riviera friulana: è questo, infatti, il maggiore riconoscimento assegnato nella serata di domenica, a Villa Chiozza di Scodovacca, nell’ambito della quarta “Festa del Refosco dal peduncolo rosso” organizzata dal Comune di Cervignano per valorizzare il più importante rosso della zona Doc Friuli Aquileia.

Ma l’obiettivo della manifestazione di inizio autunno – perché dal punto di vista meteorologico è ormai proprio così – non è soltanto quello di far conoscere sempre più un vino pregiato, le cui origini affondano addirittura nella storia di Roma antica e che in Aquileia aveva un suo strategico punto di riferimento anche commerciale, ma anche arricchire la stagione turistica che indubbiamente beneficia della variegata offerta agroalimentare ed enogastronomica.

Di questo parere è l’assessore regionale competente, Sergio Emidio Bini, che ha voluto essere presente all’incontro dedicato non solo al Refosco ma anche a tutti gli altri vini delle tre Doc rivierasche: e quindi la stessa Aquileia, Annia (situata proprio a cavallo della storica via consolare) e Latisana.
“Le peculiarità enologiche del Friuli Venezia Giulia sono uno strumento formidabile per valorizzare e allungare la stagione turistica, contribuendo a fare del nostro territorio una meta desiderabile in tutti i mesi dell’anno”, ha detto infatti Bini proprio alla premiazione dei vincitori della 57° “Selezione del vino di Aquileia e della Riviera friulana”.

“La stagione estiva in tutti i suoi poli – ha osservato l’esponente della Giunta Fedriga, accolto dal sindaco di Cervignano, Gianluigi Savino, e dal presidente del Consorzio Friuli Aquileia, Franco Clementindev’essere sfruttata per far sapere che in Friuli Venezia Giulia si possono gustare prodotti enogastronomici incomparabili e per restituire ai visitatori l’affresco di una regione che, nel raggio di pochi chilometri, permette di raggiungere i luoghi di origine delle tipicità agroalimentari sempre ricchi di storia, tradizioni, paesaggi meravigliosi e suggestioni uniche”.
“Il nostro sistema turistico – ha concluso Bini – ha l’opportunità e la necessità di integrare, sul piano orizzontale, microaree interessanti e assortite a poca distanza l’una dall’altra e, sull’asse temporale, di spalmare su tutto il calendario risorse turistiche che sono inesauribili se si alimentano reciprocamente e a filiera.   Così le strutture ricettive sono sempre attive e l’economia, dal turismo all’artigianato e ai servizi, passando per l’anello fondamentale dell’agroalimentare, ne riceve un enorme beneficio”.

Veniamo, allora, alle premiazioni dei produttori, durante la bella cerimonia ben coordinata e presentata dalla giornalista Elisa Michellut.

“I risultati della Selezione riflettono un costante aumento della qualità dei vini”, ha detto Clementin che, dalla scorsa primavera, guida il Consorzio Friuli Aquileia.

L’elenco delle migliori aziende delle tre aree a denominazione di origine controllata della Riviera friulana è scaturito dalla seduta di degustazione organizzata da Assoenologi Fvg – presente alla manifestazione di Scodovacca con il presidente regionale Rodolfo Rizzi – e che si era tenuta in giugno a Ruda nelle storiche cantine di Villa Iachia, sotto la direzione dell’enologo Matteo Lovo.

Ecco, dunque, il dettaglio dei riconoscimenti in base ai giudizi espressi dalle commissioni tecniche di assaggio.
Come detto, alle Cantine Rigonat, di Ruda, è stato assegnato il Premio speciale per la miglior azienda (dedicato a Marco Gottardo, scomparso prematuramente tre anni fa, consigliere e socio del Consorzio Doc Friuli Aquileia), avendo conseguito il punteggio medio più elevato.

Questi, invece, i produttori che, tra i 143 campioni presentati alla Selezione, hanno ottenuto i massimi punteggi nelle diverse categorie:

“Vini bianchi tranquilli”: Friulano Doc Friuli 2016, Modeano (Palazzolo dello Stella);

“Vini bianchi aromatici”: Traminer aromatico Doc Friuli Aquileia 2017, Mulino delle Tolle (Bagnaria Arsa);

“Vini bianchi frizzanti o spumanti”: Prosecco Doc Spumante Extra Dry, Baccichetto Vittorino, Paolo & Alessandro (Precenicco);

“Vini rossi”: Cabernet Mosaic, Igt Venezia Giulia 2016, Tarlao (Aquileia)

“Refosco dal peduncolo rosso”, pari merito: Refosco dal peduncolo rosso Mosaic Ros Doc Friuli Aquileia 2015, Tarlao (Aquileia) e Refosco dal peduncolo rosso Igt Venezia Giulia 2017, Lorenzonetto Cav. Guido (Latisana).

Inoltre, i 50 esperti che avevano partecipato alle degustazioni di Ruda hanno attribuito un punteggio di oltre 80/100 a ben 81 vini: 57 bianchi  e  24 rossi, quindi tutti secondi a pari merito.

Risultati salutati con parole di soddisfazione dallo stesso Clementin.

“Riflettono – ha detto il presidente di Friuli Aquileia – un continuo aumento della qualità diffusa in tutta l’estensione delle zone Doc della Riviera friulana.   Molto bene le varietà aromatiche: in particolare il Traminer che, nella Riviera friulana, raggiunge livelli qualitativi degni di nota.   Ottimi risultati anche per il Refosco dal peduncolo rosso, a conferma della forte vocazione del territorio per questa varietà e che, giustamente, cerchiamo di valorizzare anche con questa Festa giunta alla quarta edizione”.

Le aziende premiate, fra tanti applausi, hanno ricevuto come riconoscimento un’opera creata, per l’occasione, dalla mosaicista Laura De Corti dell’associazione BluOltremare di Aquileia:  raffigura il vino che sgorga da una bottiglia.   La quale, in chiave moderna, non può non ricordare le anfore vinarie romane che piene di “Pucinum” – il progenitore appunto del nostro Refosco, al quale Livia, moglie di Augusto, attribuiva addirittura proprietà medicamentose – salpavano dal porto fluviale di Aquileia.

—^—

In copertina, la premiazione delle Cantine Rigonat, miglior azienda 2018 della Riviera friulana.
(da sinistra a destra: Rodolfo Rizzi  l’assessore Sergio Emidio Bini, Giorgio Rigonat,  Elisa Michellut, Franco Clementin)
.
.
Foto ricordo per tutti i produttori premiati dopo la cerimonia a Villa Chiozza.
.
.
Altri momenti della premiazione dei produttori della Riviera.
.
.
.
.
Bellissimi grappoli di Refosco dal peduncolo rosso in immagini scattate oggi in un vigneto di Aquileia.
.
.
.
.
.
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento