di Giuseppe Longo

Pronti, si parte! Oggi si alza il sipario su “Ein Prosit”, la manifestazione che da vent’anni trasforma la Valcanale – o meglio Tarvisio e Malborghetto – in un tempio della grande enogastronomia, delle eccellenze del Friuli Venezia Giulia, ma anche d’Italia, divenendo un richiamo internazionale che porta all’estremo Nordest del Belpaese migliaia di gourmet, di Vip della ristorazione e dell’enologia, di operatori che riconoscono il valore di questa vetrina della qualità che vuole esaltare, prima di tutto, il ruolo della montagna nel contesto più ampio della regione. L’appuntamento si svilupperà durante quattro intensissime giornate che, in un crescendo di proposte e di iniziative (vale a dire, mostre-assaggio, degustazioni guidate, laboratori, cene nelle case), ci accompagneranno fino a domenica prossima, 21 ottobre (ma un prologo c’è già stato ieri).   E il punto focale della rassegna ancora una volta sarà lo storico palazzo Veneziano, a Malborghetto.

.

Uno dei banchi assaggio di palazzo Veneziano a Malborghetto.
.
.
Organizzata dal Consorzio di promozione turistica del Tarvisiano in collaborazione con Regione Fvg, Promoturismo Fvg e Agenzia regionale per lo sviluppo rurale (Ersa), attraverso il progetto Aqua, la ventesima edizione di “Ein Prosit! sarà una vera e propria passerella per i grandi vini del Vigneto Fvg – nel quale da pochi giorni è finita una vendemmia eccezionale! -, ma anche per l’eccellenza della produzione vinicola nazionale ed internazionale e proporrà un centinaio di appuntamenti con grandi chef italiani e stranieri, oltre agli incontri ravvicinati con una folta rappresentanza dei più importanti produttori del panorama enogastronomico italiano e estero.   Per l’evento sono arrivati, o ancora attesi, nel Tarvisiano i nomi di 27 chef famosi e 29 stelle Michelin, molti dei quali alle vette mondiali della ristorazione. Tema di quest’anno le “contaminazioni”, come a dire che la rassegna abbraccia un territorio in cui sapori, produzioni vitivinicole ed elaborazioni gastronomiche sono frutto di un intreccio di tradizioni che rendono uniche l’offerta di questo angolo d’Italia immerso nella Mitteleuropa.
Prendendo a prestito le parole degli assessori regionali Bini e Zannier, domenica scorsa avevamo ricordato che “Ein Prosit” è il primo evento enogastronomico del Nordest ed è la manifestazione di eccellenza che non si limita a promuovere il Tarvisiano, ma muove l’intero comparto turistico e della promozione agroalimentare del Friuli Venezia Giulia”.  Si tratta, in altre parole, di una parata di grandi chef e di nomi di prestigio con cui si punta a valorizzare i prodotti della montagna, ma non solo, offrendo validi pretesti per visitare questa nostra piccola, ma affascinante regione, piena di eccellenze.  Nella consapevolezza che il richiamo dell’enogastronomia e dell’agroalimentare in genere – e, ripetiamo, purché di alto livello qualitativo, come lo è qui da noi – rappresenta una componente imprescindibile del movimento turistico, sia estivo che invernale. Cioè, qui si viene anche per mangiare e bere bene!

Iniziative come queste rappresentano, dunque, un prezioso volano a supporto delle strategie per invogliare, dal resto d’Italia e dall’estero – a cominciare dal più vicino mondo di lingua tedesca, austriaco e germanico –,  a mettersi in viaggio per visitare la nostra terra, facendo altresì in modo che chi vi arriva – annotavamo l’altro giorno – non ne rimanga deluso.  E poi ci torni, si affezioni alle nostre montagne, alle nostre spiagge, alle nostre città d’arte e di storia (alcune divenute Patrimonio dell’Umanità), nonché alle suggestive colline ricoperte di splendidi e generosi vigneti.   Ma anche, e soprattutto, a quanto possono trovare proprio in tavola, in fatto di eccellenze agroalimentari e di grandi vini.   Tutto quello che, appunto, “Ein Prosit” sa offrire.   E questi giorni lo dimostreranno appieno.

Partecipanti a una degustazione e mostra di specialità ancora a Malborghetto.

.

.
.
Ecco, allora, un rapido vademecum che vi aiuterà ad orientarvi fra le tantissime proposte, grazie alle sintetiche indicazioni che abbiamo potuto attingere dal sito ufficiale della manifestazione, che ci ha notevolmente facilitato il compito nell’intento di offrirvi  in poche righe quanto di meglio annuncia la bella e importante rassegna tarvisiana (www.einprosit.org).

Mostra-assaggio – E’ abitualmente il momento principale del programma di “Ein Prosit” e invita nelle due giornate più importanti, quelle di sabato e domenica, nelle sale del cinquecentesco palazzo Veneziano, di Malborghetto, sede del  Museo Etnografico, e vedrà la partecipazione di circa 150 produttori di vino e di eccellenze gastronomiche. I vitivinicoltori presenteranno ognuno quattro vini della propria produzione, consentendo al visitatore la possibilità di assaggiare parte significativa dell’offerta commerciale di ciascuna azienda. Nello stesso tempo, nella sezione dedicata alla gastronomia, il visitatore potrà assaggiare varie  specialità. Il prezzo del biglietto d’ingresso è di 30 euro per singola giornata e l’orario di apertura in entrambe le giornate è dalle 10 alle 18.

Grandi chef – Nel corso degli anni “Ein Prosit” ha avuto il privilegio di ospitare alcuni dei più grandi cuochi italiani, che hanno proposto all’interno degli “Itinerari del Gusto” i piatti della loro cucina abbinati ai vini del Friuli Venezia Giulia, permettendo ai tanti appassionati di soddisfare il palato ed apprezzare la cucina italiana nelle sue massime espressioni.  Nelle passate edizioni si sono alternati, fra gli altri, Massimo Bottura, recente 1° classificato nella The World’s 50 Best Restaurants, Emanuele Scarello, Ana Roš, Antonia Klugmann, Chicco Cerea, Heinz Beck, Italo Bassi, Mauro Uliassi, Moreno Cedroni, Gennaro Esposito, Pino Cuttaia, Davide Scabin e Antonino Cannavacciuolo. E anche per questa 20ma edizione “Ein Prosit” vedrà l’avvicendarsi di alcuni fra i migliori rappresentanti della scena gastronomica nazionale e internazionale. Gli abbinamenti cibo-vino sono a cura di Savio Del Bianco, sommelier – docente Slow Food Master Vino e Master Birra -, coordinatore regionale Slow Wine e Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore.

In tutte le cene il servizio di sala sarà a cura dei docenti e degli allievi dell’Istituto statale d’istruzione superiore Bonaldo Stringher di Udine. Protagonisti saranno vecchie conoscenze di “Ein Prosit”, ma anche volti nuovi che arrivano per la prima volta in Valcanale. Ecco, comunque, tutti i protagonisti: Eugenio Boer, Renato Bosco, Riccardo Camanini, Chicco&Roberto Cerea, Mauro Colagreco, Gaggan Anand, Moreno Cedroni, Niko Romito, Francesco Brutto, Martino Ruggieri, Fratelli Costardi, Giuseppe Iannotti, Antonia Klugmann, Fabrizia Meroi, Josean Alija, Giancarlo Morelli, Norbert Niederkofler, Matias Perdomo, Franco Pepe, Oliver Piras e Alessandra del Favero, Emanuele Scarello, Pedro Miguel Schiaffino, Errico Recanati, Ana Ros, Luigi Taglienti e Cristoforo Trapani.

La chef Antonia Klugmann madrina di Friuli Doc, a Udine, tra il governatore Fvg Fedriga e l’assessore Zilli. 

Degustazioni guidate – Fra i loro obiettivi c’è soprattutto quello di offrire agli appassionati, in particolare ai neofiti, la possibilità di accostarsi a grandi vini nazionali ed internazionali, presentati da professionisti che daranno loro l’opportunità di apprezzare la storia, le caratteristiche e peculiarità dei vini proposti e dei loro produttori. Tutte le degustazioni guidate sono a numero chiuso, a pagamento (ove non segnalato diversamente) ed è necessaria la prenotazione. In tutte il servizio sarà a cura dei docenti e degli allievi dell’Istituto statale d’istruzione superiore Jacopo Linussio di Tolmezzo. Le degustazioni saranno condotte da Francesco Annibali, Stefano Carpaneto, Armando Castagno, Gianluca Castellano, Luca Gardini, Paolo Ianna, Alberto Lupetti, Marco Prato, Gae Saccoccio, Sandro Sangiorgi, Liliana Savioli, Eugenio Signoroni ed Enzo Vizzari. Ci saranno degustazioni guidate anche a cura di Vini buoni d’Italia, Nonino e Consorzio Prosecco, oltre che di sigari Toscano.

Laboratori dei Sapori – Nelle giornate di sabato e domenica, nelle affascinanti sale dell’Ad Fort Hensel, di Casa Oberrichter e del già ricordato palazzo Veneziano, saranno proposti i Laboratori dei Sapori, consueto ed atteso appuntamento con i sapori della nostra regione e dell’Italia intera, alla (ri-)scoperta di abbinamenti tra le più significative specialità gastronomiche e i vini della nostra penisola. Anche i Laboratori sono a numero chiuso, a pagamento (ove non segnalato diversamente) ed è necessaria la prenotazione. Pure in questi casi il servizio sarà a cura dell’Istituto Jacopo Linussio. Si vedranno sulla scena e si ascolteranno nelle loro presentazioni Corrado Assenza, Loretta Fanella, Renato Grando, Bepi Pucciarelli, Bernardo Pasqualin e Giancarlo Timballo. Sono annunciati anche i Laboratori Aromi del caffè a cura di Illy.

Il giornalista esperto di enogastronomia Bepi Pucciarelli.

Le cene – Un viaggio nel sapore, alla ricerca della storia, della tradizione e della cultura culinaria del Tarvisiano. Il ricco cartello di cene programmate ad “Ein Prosit”, con l’intervento di alcuni dei migliori cuochi attivi sulla scena nazionale, ha generato un positivo impulso fra i ristoratori del comprensorio che si adoperano nelle loro cucine con una giusta motivazione e fantasia creativa, per creare menu realizzati per l’occasione ed offrire agli appassionati che visitano la Valcanale nei giorni della manifestazione momenti di soddisfazione gastronomica.

Anche quest’anno infatti, come per le precedenti edizioni, i ristoratori della zona hanno ideato una proposta di Menu-assaggio creata per l’evento, abbinata ai vini delle aziende presenti alla rassegna: gli appuntamenti sono nelle giornate di domani, sabato e domenica.

Chef nelle case – Alcune famiglie del comprensorio tarvisiano ospiteranno ciascuna uno chef per serate che si annunciano memorabili. Con questa iniziativa, ideata e organizzata in collaborazione con Emanuele Scarello, chef del Ristorante Agli Amici di Godia, 2 Stelle Michelin, “Ein Prosit” vuole proporre momenti unici per coloro i quali interverranno alla serata, dando agli stessi la possibilità di vivere a stretto contatto con il cuoco la preparazione della cena, eseguita direttamente ai fornelli di “casa”. I Fratelli Costardi, Andrea Canton, Antonia Klugmann, Alessio Devidè, Attias Tarlao, Alessandro Cavagna e lo stesso Scarello hanno più volte accettato di condividere con un ristretto gruppo di persone il piacere (reciproco) di cucinare in un’atmosfera amichevole, familiare. E così sarà anche per questa ventesima edizione. Quest’anno a cucinare nelle case sono attesi i citati Fratelli Costardi, Eugenio Boer, Fabrizia Meroi, Matias Perdomo e ancora Emanuele Scarello.

Lo chef stellato degli “Amici” di Godia, Emanuele Scarello.

Eventi speciali – Sono previsti da domani, venerdì, a domenica. A Malborghetto, di fronte a palazzo Veneziano, a disposizione per tutti gli appassionati ci sarà il “Food Truck”, animato nelle due giornate dagli chef che prepareranno alcuni dei loro più conosciuti piatti. A Tarvisio, invece, cene gourmet con live musicali, tra cui Andy Smith, Trilok Gurtu, Daddy G (Massive Attack) durante le cene nei ristoranti del comprensorio. Inoltre, da segnalare la manifestazione Made Malga and Alm Desired Experience che dà appuntamento sabato  e domenica a Malborghetto. Si tratta di uno spazio espositivo e show cooking a ingresso gratuito: produzioni tipiche delle malghe del Friuli Venezia Giulia e della Regione Hermagor Pressegger See.

Vi abbiamo proposto, dunque, un rapido giro d’orizzonte – che, ovviamente, non vuole per nulla essere esaustivo – di quanto offre il variegato programma di “Ein Prosit”. Programma che val bene una gita nella Valcanale che si tinge dei colori d’autunno, approfittando del clima mite di queste meravigliose giornate di metà ottobre, tutte da godere.

Info:  www.einprosit.org  oppure  info@einprosit.org

—^—
In copertina, un banco di specialità a palazzo Veneziano.

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento