di Gi Elle

 Il Ramandolo passito comincia a sgorgare dai torchi e oggi si fa grande festa a Nimis per celebrare il frutto della generosa vendemmia.  E per la consueta “Ricetta del sabato” vi proponiamo proprio un dolce che la creatività di Marco Furlano, chef del ristorante “Costantini” di Collalto, ha realizzato con il celebre Docg prodotto sulle colline digradanti dal monte Bernadia tra Nimis e Tarcento. Anche il locale guidato da Pio Costantini fa parte di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, il Consorzio presieduto da Walter Filiputti, e ha partecipato con successo alle due uscite di luglio al Castello di Spessa e sul Lungomare di Grado, e dei primi giorni di ottobre a Villa Brandolini d’Adda, a Vistorta di Sacile. Nell’ordine, aveva presentato: “Toast di cervo con la sua maionese” (Ronco delle Betulle Refosco dal Peduncolo rosso 2015  Doc Friuli Colli orientali); “Ravioli ripieni di mais e granseola” (Sirch Friulano Friuli Colli orientali); “Ravioli ripieni di lepre à la royale” (Vistorta Merlot Bio Friuli Grave).  Il dolce che vi proponiamo oggi si chiama, invece, come la manifestazione odierna:

“Oro di Ramandolo”

Ingredienti:

  • mezzo kg di cioccolato fondente al 70%
  • 100 g di cioccolato al 50%
  • 100 g di salsa inglese
  • 250 g di panna montata
  • 4 biscotti Ramandorlini spezzettati
  • 1 dl di Ramandolo
  • 1 cucchiaino di gelatina di frutta
  • 1 foglia d’oro 24 k

Preparazione:

Per i gusci di cioccolato: stemperare il cioccolato fondente e creare la forma in un adeguato contenitore, quindi lasciare raffreddare.
Per la gelatina di Ramandolo: sciogliere la gelatina di frutta nel Ramandolo, portare a ebollizione e bruciare la parte alcolica. Togliere dal fuoco e stendere il prodotto in una piccola placca con un bordo adeguato all’altezza che si desidera per la gelatina.
Crema di cioccolata: preparare la salsa inglese, aggiungere il fondente al 50% caldo, amalgamare alla crema e lasciare raffreddare a 30° C. Aggiungere la panna montata, tenendo due cucchiai da parte per la guarnitura e nella rimanente aggiungere i Ramandorlini spezzettati e amalgamare.
Riempire le sfere quasi fino al bordo con la crema di cioccolata mettere un pezzo di gelatina tagliata a cerchio e guarnire i bordi nella circonferenza della mezza sfera, quindi adagiarvi sopra le scagliette di oro 24 k.

Vino:

Riteniamo che un’asciutta Ribolla spumantizzata possa prestarsi benissimo. Ma chi preferisce accompagnare il dolce con un vino dolce allora scelga pure un buon Picolit Docg prodotto sui Colli orientali.

 

COSTANTINI

via Pontebbana, 12
33017 Collalto di Tarcento
Tel. 0432792004/0432792372
Fax 0432792004/0432792372
info@albergocostantini.com
Proprietari: Eligio e Pio Costantini
Chef: Marco Furlano

www.albergocostantini.com

.

—^—

In copertina, il dolce “Oro di Ramandolo”.

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento