di Gi Elle

La Cina è un immenso Paese sia come superficie sia come numero di abitanti (quasi un miliardo e 400 milioni) e le potenzialità commerciali anche per l’Italia sono enormi. E pure il settore vitivinicolo ne potrebbe trarre importanti benefici. Lo sperimenteranno tra domani e lunedì una quindicina di aziende della zona collinare del Friuli Venezia Giulia che hanno deciso di partecipare a una importante rassegna.
Come avevano a suo tempo riferito, a Corno di Rosazzo nella sede del Consorzio Colli orientali del Friuli e Ramandolo era avvenuta la presentazione del Progetto Qwine 2018, che vede appunto 15 cantine Fvg presenti in Cina e più precisamente a Qingtian, per partecipare proprio al QWine 2018 (17- 19 novembre).   Alla presenza dei presidenti del Consorzio dei Colli Orientali e Ramandolo e di quello del Collio, Michele Pavan e Robert Princic, Silvia Gastaldello, vicepresidente dell’Associazione per lo sviluppo dell’economia e della cultura Italia Cina, Nicola Cainero, di Stile Italiano Srl, e Yong Zhou, responsabile Qwine mercato Italia e Ceo della Qingtian The Bridge Trading Co Ltd titolare della dogana free zone di Qingitian, hanno spiegato il progetto e, soprattutto, hanno sottolineato le sue potenzialità, così come la possibilità che queste cantine avranno di promuovere le proprie eccellenze direttamente ai buyer, superando così i normali intermediari.

La presentazione del Progetto e Yong Zhou con i presidenti Pavan e Princic.

“Sono molto orgoglioso di questa partnership – commenta Yong Zhou, responsabile Qwine mercato Italia e Ceo della Qingtian The Bridge Trading Co Ltd -, penso che i prodotti tipici friulani possano avere il giusto impatto nel mercato cinese. Il vino, poi, rappresenta un’eccellenza e questo è un aspetto importante per quanto riguarda il giusto inserimento all’interno dell’Expo Qwine 2018. L’inizio di questa avventura è sicuramente interessante, ora starà a tutti noi presentare al meglio il vino a novembre e iniziare a tessere delle reti commerciali proficue, che portino il vino del Friuli Venezia Giulia ad essere uno dei più apprezzati e venduti in Cina”.

Ecco, allora, le quindici aziende dei Colli orientali e del Collio che sono presenti in Cina per partecipare al QWine 2018:

Ermacora Dario
Grillo Iole
La Sclusa di Zorzettig
Zorzon di GiorgioDeganis
Gradis’ciutta
Stanig
Cantina produttori di Cormons
Società Agricola Kurtin
La buse da Lof
Tenuta Beltrame
Ronco dei Pini
Adriano Gigante
Piera Martellozzo
Cozzarolo Giovanni
Petrussa

La sala durante la presentazione del Progetto cinese.

—^—

In copertina, la sede della rassegna cinese.

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento