di Gi Elle

Quando San Francesco, a Greccio, dette vita al primo presepe della storia, probabilmente non immaginava che la sua idea avrebbe scaldato così tanto i cuori da far diventare la rappresentazione della nascita di Gesù una tradizione molto sentita ovunque. Come nella nostra regione che da sabato prossimo – l’indomani è la prima delle quattro domeniche di Avvento – al giorno dell’Epifania (che bello sia stata ripristinata ormai da anni la festività, perché celebra proprio la manifestazione pubblica del Salvatore) se ne potranno ammirare a migliaia.
E siccome presepe significa fratellanza e solidarietà dagli organizzatori – il Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale delle Pro Loco d’Italia e il sostegno della Fondazione Friuli – parte sin d’ora un messaggio molto importante e che auspicano coinvolgente al massimo: sostenere, visitandone i presepi, le località della regione, a partire da quelle della Carnia, di Sappada, della Valcellina e delle zone limitrofe devastate dall’alluvione proprio un mese fa e che cercano di mettercela tutta, essendo molte di esse poli turistici invernali, per tornare quanto prima alla normalità, anche se per rivedere la ripresa dei boschi devastati dal tornado ci vorranno decenni.

Un simbolo di pace e fratellanza dunque che, come ogni Natale, partendo da Villa Manin di Passariano tocca ogni angolo del Friuli Venezia Giulia: tra il 1° dicembre e il 6 gennaio torna la grande rassegna “Presepi Fvg – La tradizione che prende forma”, viaggio regionale in una delle più preziose tradizioni italiane. Si potranno così ammirare oltre 4 mila Natività realizzate artigianalmente con i materiali più vari e in diverse dimensioni, tutte accomunate dalla sapienza, dalla genialità e dalla passione di coloro che le hanno create.
Presepi che saranno esposti nel citato complesso dogale con la mostra “Presepi in Villa”, a Trieste nelle sedi del Consiglio e della Giunta regionali, a Udine in Galleria Modotti (novità di quest’anno) e nelle 12 aree geografiche della “mappa” del Giro Presepi.

“Vi aspettiamo – ha detto ieri Valter Pezzarini, presidente del Comitato Fvg dell’Unpli durante la presentazione nella sede udinese della Regione – per condividere insieme il senso vero e unico del Natale, che parla a tutte le donne e gli uomini di buona volontà. Un cammino che parte dal primo presepe, quello di Greccio nella notte di Natale del 1223 a opera di San Francesco, alle migliaia che anche quest’anno verranno realizzati sul territorio del Friuli Venezia Giulia, dando vita a una delle rassegne presepiali più grandi d’Italia. La Natività è simbolo allo stesso tempo di fede, tradizione e pace, nonché il motivo per scoprire le bellezze architettoniche e paesaggistiche regionali e sostenere con il turismo le aree colpite dal maltempo lo scorso ottobre”.

Il presidente Valter Pezzarini con Zanin e Morandini, e i relatori. (Foto Petrussi – Bressanutti)

Con Pezzarini, che ha pure ringraziato la sua segreteria e il consiglio rappresentato da Antonio Tesolin, per il gran lavoro organizzativo, c’erano il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, che ha lodato il grande lavoro di tutti i volontari coinvolti nel progetto, ricordando come il messaggio di fede del Dio fatto Uomo, rappresentato nel presepe, sia di estrema attualità ancora oggi; l’assessore comunale alle attività produttive di Udine Maurizio Franz, che ha ringraziato il Comitato per la sinergia della nuova mostra in Galleria Modotti, il presidente della Fondazione Friuli, Giuseppe Morandini, che ha sottolineato come il presepe sia legato alla terra friulana in quanto testimonianza di fede e di tradizione. E ancora l’assessore comunale alla cultura di Codroipo, Tiziana Cividini, che ha ricordato come il riproporre il presepe nelle scuole valorizzi anche la riscoperta delle attività manuali nei bambini, il direttore della Società Filologica Friulana, Feliciano Medeot, e il responsabile Relazioni esterne di CiviBank, Sergio Paroni, i quali hanno ricordato come nell’edizione dello scorso anno del concorso per le scuole primarie e dell’infanzia a Monfalcone la realizzazione della Natività abbia unito studenti di religioni differenti.

Alessandra Zoccolan di PromoTurismoFvg ha quindi ricordato come i presepi della nostra regione richiamino tanti visitatori, soprattutto dall’Austria, con comitive che si sono già prenotate per avere visite guidate nel prossimo primo fine settimana di dicembre, sempre più strategico per attrarre turisti. Presenti anche vari maestri presepisti, tra i quali il gradese Lorenzo Boemo che per l’occasione ha mostrato una delle sue ultime creazioni. Ricordiamo, infatti, che l’Isola si distingue da anni per una rassegna di Natività molto ricca e apprezzata da migliaia di visitatori.

Come detto, “Presepi Fvg” è un’iniziativa a cura del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia con il sostegno della Fondazione Friuli. Il progetto gode del patrocinio della Regione, dei Comuni di Udine e di Codroipo, nonché della collaborazione del Consiglio regionale, dell’Erpac – Ente regionale per il patrimonio culturale Friuli Venezia Giulia – Villa Manin, di PromoTurismoFvg, della Società Filologica Friulana e del Messaggero Veneto, oltre che del contributo di CiviBank. Media partner Il Friuli e Telefriuli. Tra i partner tecnici anche Art&Grafica, La Tipografica e Valerio Bergnach.

Infine, foto ricordo col presidente Zanin. (Foto Petrussi – Bressanutti)

 

Ecco in pillole tutto quello
che c’è da sapere e vedere

Infine, proponiamo in dettaglio gli appuntamenti previsti in Friuli Venezia Giulia nell’ambito di questa bellissima iniziativa durante l’imminente periodo natalizio, aiutando i lettori a disporre di un panorama ancora più chiaro delle numerose e invitanti iniziative predisposte con la regia delle Pro Loco.

PRESEPI IN VILLA – Rassegna dell’Arte Presepiale in Friuli Venezia Giulia è la parte centrale del progetto: nell’Esedra di Levante di Villa Manin dal 1° dicembre, con taglio del nastro alle 11, fino al 6 gennaio si potranno ammirare oltre cento opere artigianali provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia, ma anche da fuori regione e dall’estero. La mostra sarà aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18 con orario continuato. Rimarrà chiusa solamente il 25 dicembre, mentre il 24, vigilia di Natale, e 31, San Silvestro (dalle 10 alle 16) e il 1° gennaio (dalle ore 14 alle 18) sarà aperta con orario ridotto. Si effettueranno visite guidate in italiano e tedesco per gruppi dalle 15 alle 25 persone negli orari di apertura della mostra previa prenotazione telefonica (0432900908).

GIRO PRESEPI – Il Giro Presepi è la parte itinerante su tutto il territorio regionale che vede la presenza di quasi 5 mila opere esposte, da quelle monumentali a quelle che stanno dentro a una bottiglia, da quelle nelle chiese a quelle inserite in contesti naturali di grande pregio ambientale. I presepi sono sparsi in 181 tra capoluoghi comunali, frazioni e località, suddivisi nelle 12 aree geografiche di Carnia, Tarvisiano, Piancavallo e Dolomiti Friulane, Gemonese, Friuli Collinare e San Daniele, Pordenone e dintorni, Udine e dintorni, Cividale e Valli del Natisone, Lignano Sabbiadoro e dintorni, Grado, Aquileia, Palmanova e dintorni, Gorizia e Collio, Trieste e Carso. Tutte le informazioni sull’aggiornato sito www.presepifvg.it

A TRIESTE – La mostra Presepi a Trieste è realizzata grazie a una stretta collaborazione con la Presidenza del Consiglio e della Giunta regionali, nelle cui rispettive sedi – in piazza Oberdan e nella centralissima piazza Unità – saranno esposte 16 tra le migliori Natività realizzate da artisti del Friuli Venezia Giulia.

…E A UDINE – Come detto, la novità di questa edizione è l’esposizione in Galleria Tina Modotti (via Sarpi) a Udine, dove dal 7 dicembre (inaugurazione alle 18) al 6 gennaio si potranno ammirare alcune tra le più belle opere che negli ultimi anni sono state ospitate nella mostra di Villa Manin. Un’iniziativa a cura del Comune di Udine assieme al Comitato Unpli Fvg.

TURISMO PRESEPIALE – Tutte queste iniziative sono al centro del progetto “Turismo presepiale” avviato per il terzo anno da parte di PromoTurismoFvg con risultati positivi anche per quanto riguarda le presenze di visitatori dall’estero, a partire dagli appassionati dell’area di lingua tedesca. Per i turisti pacchetti speciali anche in questo Natale 2018-2019: tutte le informazioni su www.turismofvg.it/Presepi-in-Friuli-Venezia-Giulia

CONCORSO SCUOLE – I presepi allestiti in cinquanta istituti scolastici saranno valutati invece dalla giuria del “Concorso Presepi nelle Scuole primarie e dell’infanzia del Friuli Venezia Giulia”, che dopo il periodo natalizio proclamerà le opere migliori. Ci sarà anche il premio della giuria popolare: si potrà votare il proprio presepe delle scuole preferito nel concorso organizzato con Il Friuli sul suo sito web, iniziativa che ogni anno fa il pieno di click.

SFIDA DELLE FOTO – Presepi del territorio regionale al centro del contest fotografico organizzato dal Comitato Unpli Fvg assieme al Messaggero Veneto per il quinto anno consecutivo, con spazi sia sull’edizione cartacea che digitale del quotidiano. Novità di quest’anno il fatto che i presepi devono essere ambientati in località riconoscibili del Friuli Venezia Giulia, che il premio oltre all’autore della foto andrà anche al presepista che ha realizzato l’opera e che ci sarà un premio speciale per una foto scattata nelle zone della Carnia, Sappada, Valcellina e altre località devastate dal maltempo di quest’autunno.

COMUNICAZIONE – Particolarmente curato anche l’aspetto comunicativo. Accanto al catalogo di Presepi in Villa e al depliant del Giro Presepi, ci sarà anche il sito web www.presepifvg.it. Un utile strumento per far conoscere ancora di più la bellezza delle Natività del Friuli Venezia Giulia, facilmente consultabile pure in mobilità. Anche quest’anno saranno infine curati i social network della rassegna (seguiteli tramite l’hashtag #presepifvg), a partire dalla pagina Facebook Presepi in Friuli Venezia Giulia.

Immagine del suggestivo presepe 2017 nel porto di Grado.

—^—

In copertina, il Presepe di Greccio: Giotto, basilica superiore di Assisi. (Foto da Wikipedia)

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento