di Lant Ator

A Buja è lunga tradizione che all’approssimarsi delle festività di fine anno si attribuiscano pubblici riconoscimenti a persone benemerite attraverso la consegna dei Premi “Nadal Furlan” che quest’anno festeggiano la quarantesima edizione. I premiati del 2018 sono padre Ermes Ronchi, Mauro Ferrari, Filip Moroder Doss e Caterina Tomasulo (in arte “Catine”). La cerimonia si terrà domani, sabato, alle 17 nella sede della Casa della Gioventù e sarà coordinata da Monica Bertarelli. Per gli interventi musicali ci saranno il coro di voci bianche “Le Semicrome” e gli strumentisti dell’Indirizzo musicale dell’Istituto Comprensivo di Tavagnacco, nonché il Coro della Fondazione “Luigi Bon”. E’ annunciata pure la partecipazione di Gianni Nistri e dei musicisti Sara Clanzig, Gianni Iardino, Giulia Pizzolongo e Gabriele Rampogna. La direzione è affidata ad Anna Mindotti.
Il Premio “Nadâl Furlan”, istituito nel 1979, ha la finalità di dare un pubblico riconoscimento a persone che, come recita lo statuto, “si sono distinte  nell’impegno umanitario, sociale, artistico e culturale, ispirato ai valori cristiani, a servizio della società e della comunità friulana in particolare”. Al Premio, organizzato dal Circolo Culturale Laurenziano con la regia di Gloria Aita, collaborano l’Arcidiocesi di Udine, il Comune di Buja e la Società Filologica Friulana, con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia.

 

A Villa Manin da domani
la maxi-mostra dei presepi

Al via domani 1 dicembre la rassegna “Presepi Fvg – La tradizione che prende forma”, viaggio regionale in una delle più preziose tradizioni italiane, organizzata dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale delle Pro Loco d’Italia e con il sostegno della Fondazione Friuli. Nell’Esedra di Levante a Passariano di Codroipo, alle 11, sarà inaugurata la mostra “Presepi in Villa Manin”, con oltre 100 opere artigianali da tutto il Friuli Venezia Giulia e tra le quali, per la prima volta, una proveniente dalla Tanzania. Il taglio del nastro con le autorità sarà allietato dai canti natalizi del coro della scuola primaria “Collodi” di Fogliano Redipuglia. La mostra sarà aperta fino al 6 gennaio dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18 con orario continuato. Rimarrà chiusa solamente il 25 dicembre mentre il 24 e il 31 (dalle ore 10 alle 16) e il 1° gennaio (dalle 14 alle 18) sarà aperta con orario ridotto. Si effettueranno visite guidate in italiano e tedesco per gruppi dalle 15 alle 25 persone negli orari di apertura previa prenotazione telefonica (0432900908).
Contestualmente partirà il Giro Presepi: quasi 5 mila opere esposte su tutto il territorio regionale, da quelle monumentali a quelle che stanno dentro a una bottiglia, da quelle nelle chiese a quelle inserite in contesti naturali di grande pregio ambientale. I presepi sono sparsi in 181 tra capoluoghi comunali, frazioni e località, suddivisi nelle 12 aree geografiche di Carnia, Tarvisiano, Piancavallo e Dolomiti Friulane, Gemonese, Friuli Collinare e San Daniele, Pordenone e dintorni, Udine e dintorni, Cividale e Valli del Natisone, Lignano Sabbiadoro e dintorni, Grado, Aquileia, Palmanova e dintorni, Gorizia e Collio, Trieste e Carso. Tutte le informazioni sull’aggiornato sito www.presepifvg.it
In più c’è la mostra Presepi a Trieste realizzata grazie a una stretta collaborazione con la Presidenza del Consiglio e della Giunta regionale, nelle cui rispettive sedi saranno esposte 16 tra le migliori Natività realizzate da artisti del Friuli Venezia Giulia. Infine, la novità di questa edizione, l’esposizione in Galleria Tina Modotti (via Sarpi) a Udine, dove dal 7 dicembre (inaugurazione alle ore 18) al 6 gennaio si potranno ammirare alcune tra le più belle opere che negli ultimi anni sono state ospitate nella mostra di Villa Manin. Un’iniziativa a cura del Comune di Udine insieme al Comitato Unpli Fvg.  Da parte degli organizzatori un messaggio speciale: sostenere, visitandone i presepi, le località regionali, a partire da quelle della Carnia, di Sappada, della Valcellina e zone limitrofe, devastate dall’ondata di maltempo a fine ottobre.

Simpatico presepe in una finestra del centro storico di Grado.

 

“Ensemble Serenissima”
invita a Pordenone e Sacile

Due invitanti appuntamenti nell’ambito del XXII FVG International Music Meeting, organizzato dall’Associazione Ensemble Serenissima di Sacile. Si comincia oggi venerdì, alle  20.45,  al Teatro Don Bosco di Pordenone, con “Contaminazioni timbriche”, protagonisti Erica Fassetta, violino, e Giannino Fassetta, fisarmonica, che proporranno musiche di Vivaldi, Bach, Brahms, Morricone e Piazzolla. Si tratta di un percorso musicale dal Barocco ai giorni nostri rivisitato alla ricerca di nuove sonorità e suggestive combinazioni timbriche creando un’interazione artistica di grande coinvolgimento. Il secondo concerto si terrà invece domenica 2 dicembre, alle 18, a palazzo Ragazzoni di Sacile. In programma “Lo Spirito di Vienna – L’Ottetto di Schubert” con Christophe Horak, violino, Francesca Zappa, viola, Ulrike Hofmann, violoncello, e i giovani del progetto “Crescere in Musica”.  Musiche di Franz Schubert. Il Concertino dei Berliner Philharmoniker, la viola della Nimrod Ensemble Berlin e il primo violoncello dell’Orchestra della Radio di Stoccarda uno dei capolavori della musica da camera di tutti i tempi. Entrambi gli appuntamenti sono a ingresso libero. Info: www.ensembleserenissima.com

 

Trieste, “Botteghe Aperte”
domani nel centro storico

Appuntamento con “Botteghe Aperte” domani, dalle 16 alle 20. Si tratta di “una sera per scoprire o per conoscere meglio alcune delle realtà artistiche e artigianali del centro storico di Trieste. Sabato 1 dicembre designer, artigiani e creativi apriranno le porte dei loro atelier per raccontare ciò che sta dietro al proprio lavoro, quel percorso a volte misterioso che va dall’ideazione alla realizzazione. 14 spazi, ognuno dei quali accoglierà curiosi e clienti in cerca di un oggetto speciale, per svelare i segreti della propria attività”. Per cui “Botteghe Aperte è una passeggiata alternativa nel cuore della città immersa nell’atmosfera già natalizia”. Infatti, le luci delle feste sono state inaugurate proprio ieri sera con una bella festa in piazza Unità. Per i dettagli: bottegheaperte.org oppure #bottegheaperteTS

Piazza Unità ancora più bella con abeti e luci; sotto, il complesso bandistico Arcobaleno applaudito in piazza San Giovanni. 

 

Grande Guerra, mostra
e convegno a Nimis

Fine settimana, a Nimis, dedicato al centenario della fine della Grande Guerra attraverso il convegno e la mostra organizzati dal Gruppo Ana con il patrocinio del Comune. Nella ex scuola elementare di via Matteotti, si comincerà proprio oggi venerdì, alle 20.30, con un incontro sul tema: “Nimis nella Grande Guerra, Il conflitto in cartolina, La Croce Rossa al fronte”. La mostra, che sarà aperta sempre oggi fino alle 19, domani e domenica dalle 10 alle 19 proporrà invece una ricca collezione di cartoline e lettere dal fronte, manifesti di propaganda e fotografie del paese risalenti proprio a quegli anni. La popolazione è ovviamente invitata a partecipare affinché possa conoscere meglio una importantissima pagina del proprio passato. E questo invito è rivolto in particolare ai giovani. Infatti, si sanno molte cose della Seconda Guerra mondiale, anche grazie alle annuali commemorazioni – l’eccidio di Torlano del 25 agosto, l’incendio di Nimis del successivo 29 settembre e la rappresaglia di Cergneu che sarà ricordata domenica 9 dicembre, alle 12, sulla piazzetta di Nongruella -, ma della Prima si sa molto meno.

Ecco una delle cartoline della Grande Guerra in mostra a Nimis. 

 

Domenica a Chialminis
c’è “Cantavvento”

Sarà la piccola frazione di Chialminis a dare il via domenica 2 dicembre al programma delle “Festività a Nimis”. Alle 9.30 “Cantavvento” con il coro “Nedishi Puobi” e dalle 8 alle 18 “La Sacra Famiglia”, Immagini della tradizione.  Il successivo appuntamento sarà domenica 9 dicembre a Nimis con “Associazioni in Piazza”.

 

Udine, il Paradiso di Dante
con il Polifonico di Ruda

Appuntamento da non perdere domenica 2 dicembre, prima di Avvento, alle 17.30, nella chiesa di San Pietro Martire, a Udine, a due passi dalla centralissima piazza San Giacomo: il Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro, incontra Dante attraverso il progetto “La musica dei Cieli”. Il concerto è organizzato dall’associazione culturale Il Villaggio e propone appunto un affascinante viaggio, con musica e testi, nel Paradiso Dantesco. Voce recitante Giuseppe Bevilacqua, direttore della sezione teatro del Giovanni da Udine.

Il Coro Polifonico di Ruda diretto da Fabiana Noro.

 

“Il Cammino Celeste”
lunedì ad Attimis

Il Comune di Attimis per l’area dei Comuni di Attimis, Faedis e Nimis, assieme al Gal Torre Natisone e all’associazione “Iter Aquileiense”, presenterà lunedì 3 dicembre, alle 18, nella sala consiliare del municipio, “Il Cammino Celeste – Quando storia, fede ed escursionismo si intrecciano. Moderni viandanti su un nuovo Cammino di 200 km lungo la via che congiunge l’antica Aquileia al Monte Lussari”.

 

Libero Sport, festa
martedì a Tarcento

“Le eccellenze sportive del nostro territorio si raccontano…” è il titolo dell’incontro che si terrà martedì 4 dicembre, alle 20, in sala Margherita a Tarcento, a cura di Libero Sport emozione e natura con il sostegno dei Comuni di Tarcento e Nimis, nonché con la collaborazione di Sportland. Sottotitolo della manifestazione “Le Associazioni del territorio: valorizziamole – Presentazione delle date Libero Sport 2019”. Dalle 20.30 la manifestazione in diretta su Telefriuli nell’ambito del programma “Lo Scrigno” con la partecipazione di Bruno Pizzul. Per ulteriori dettagli: www.liberosport.fvg.it, info@liberosport.fvg.it, liberosport.fvg

 

Col Wine Bus a scoprire
lo zafferano del Natisone

Il prossimo appuntamento con il Wine Bus è per venerdì 7 dicembre con partenza dall’Infopoint di Trieste (via dell’Orologio 1, angolo Piazza Unità d’Italia), alle 16, e dall’Infopoint di Udine alle 17 per arrivare alle 17.30 a Clenia, nelle Valli del Natisone, in un ambiente puro e incontaminato, dove la tradizione e il rispetto per la terra sono ancora un valore essenziale, terreno fertile per la crescita dello zafferano biologico “Oro del Natisone”. Il Wine Bus accompagnerà i partecipanti all’agriturismo Monte del Re per un laboratorio sensoriale dedicato a questa preziosa spezia a cura di Andrea Tanda, agronomo e proprietario dell’azienda agricola Fiore del Natisone. La degustazione di vini sarà guidata da Giovanni Munisso. Una cena all’insegna di autentiche emozioni per il palato: Orzotto allo Zafferano e al “Saporito delle Valli” con Friulano di Rocca Bernarda Doc Friuli Colli orientali 2016, Gnocchi di zucca al cucchiaio, zafferano e i suoi fiori con Speck croccante con Traminer aromatico di Castelvecchio Doc Carso 2016,  Gubana delle Valli del Natisone con Ramandolo “Il Longhino” di Dario Coos Docg Ramandolo 2015. Il rientro a Udine è previsto alle 21.30 e a Trieste alle 22.30. Il prezzo del singolo Wine Bus è di 50 euro.

Ecco un bel piatto preparato con lo zafferano delle Valli.

 

“Laguna in Tecja”:
si parte da Marano

A Marano “Laguna in Tecja”, ossia le crociere enogastronomiche da farsi in giornata sul battello Santa Maria tra la stessa Marano e Grado per altri tre sabati e domeniche fino al 16 dicembre, gustando i piatti tipici del territorio a base ovviamente di pesce e di avifauna. Si partirà da Marano, alle 10, davanti alla Vecchia Pescheria (1-2, 8-9, 15-16 dicembre). Il costo per escursione, aperitivo e pranzo si va dai 50 ai 60 euro. Obbligatoria la prenotazione: telefono +39203396330288; +393396330288 o e-mail: info@battellosantamaria.it

 

“Purcit in Staiare”
ancora ad Artegna

“Purcit In Staiare 2018” riparte ad Artegna e propone un altro invitante fine settimana. La bella manifestazione agroalimentare, incentrata proprio sui prodotti della macellazione del maiale, si concluderà domenica 2 dicembre presso il Centro Polifunzionale di Via Vicenza. Si tratta della ventiduesima edizione. Per il programma in dettaglio: www.proartegna.com

 

Il caffè a Trieste
ricorda San Nicolò

Nuovo appuntamento con il caffè a Trieste.  L’associazione Museo del Caffè di Trieste (aMDC), guidata da Gianni Pistrini, ha infatti promosso il terzo cenacolo dell’anno 2018/19 che si terrà giovedì 6 dicembre, alle 17, nella sala San Giusto dell’hotel Savoia Excelsior Palace di riva del Mandracchio,4. E’ in programma la  conferenza del ciclo “Parole, colori, odori, sapori: San Nicolò porta sacchi pieni di chicchi di caffè per piccoli e grandi, dal gioco alla scienza”. Relatori: Ferruccio But, del gruppo “Immagine-Mini Mu” di Trieste, e Pietro Aloisio, di “asSenso” di Pordenone. Seguirà una degustazione di caffè.

—^—

In copertina, il logo del Premio che compie 40 anni.

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento