di Gi Elle

Natale ormai è sempre più vicino e in vista della grande festa cristiana il Friuli Venezia Giulia si è trasformato in un “immenso presepe”. Ce ne sono quasi cinquemila – senza ovviamente contare quelli che sono, o saranno, allestiti nelle case – sparsi per il territorio, dal mare alla montagna, passando per la collina. A Villa Manin di Passariano se ne contano oltre un centinaio, bellissimi, tutti da vedere. E poi ci sono quelli delle più prestigiose sedi istituzionali. Completano infatti il progetto natalizio la mostra “Presepi a Trieste”, realizzata grazie a una stretta collaborazione con la Presidenza del Consiglio e della Giunta regionali, i cui palazzi di piazza Oberdan e di piazza Unità d’Italia (dove da lunedì è esposta pure una preziosa tela, di scuola leonardesca, raffigurante la Madonna con Gesù Bambino e Angeli, proveniente dal Museo arcivescovile di Udine) sono stati scelti per accogliere altre 16 tra le migliori Natività realizzate da artisti del Friuli Venezia Giulia. Inoltre, nel capoluogo friulano c’è, sicuramente gradita novità, la mostra realizzata nella galleria Tina Modotti (in via Paolo Sarpi) allestita in collaborazione con il Comune di Udine (che sarà inaugurata domani 7 dicembre, alle 18), senza dimenticare poi il Concorso Presepi nelle Scuole Primarie e dell’Infanzia di tutta la nostra regione.

Il presidente delle Pro loco Valter Pezzarini (sotto il saluto) al taglio del nastro fra Bini e Zanin.

Ma torniamo a Villa Manin, dove sabato scorso, nell’esedra di levante, è stata aperta, con una bella festa, la rassegna “Presepi in Friuli Venezia Giulia” organizzata anche in questa decima edizione dal Comitato regionale dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia con il sostegno della Fondazione Friuli.
Nel complesso dogale in esposizione fino al 6 gennaio ci sono appunto oltre 100 tra i più bei presepi artigianali della regione (nonché alcune opere provenienti da fuori dei confini regionali e una addirittura dalla Tanzania) inseriti nella mostra denominata “Presepi in Villa” mentre sul territorio regionale, come detto, si potranno visitare quasi 5 mila Natività inserite negli itinerari del “Giro Presepi”.   Gli artisti hanno un’età compresa tra i 12 e gli 87 anni ed hanno declinato il tema del presepe secondo forme, materiali e suggestioni diverse tra loro.
“Grazie all’ottimo lavoro di PromoturismoFvg il Giro presepi Fvg e la rassegna Presepi in Villa sono diventati uno degli eventi più importanti che accompagna il clima natalizio in regione, ha osservato l’assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, ha inaugurato ufficialmente la ricca esposizione a Passariano e sparsa sul territorio del Friuli Venezia Giulia. “Il presepe crea attorno a sé un momento di festa e condivisione che con questa rassegna non si esaurisce qui ma viene esaltato di Comune in Comune, grazie alla rete di associazioni che Promoturismo e le Pro Loco del Fvg sono riuscite a mettere, con il risultato che oggi questo è un evento tra i più seguiti e con grandissime potenzialità di crescere ancora”, ha detto ancora Bini.

Il saluto dell’assessore Bini e gli alunni di Fogliano Redipuglia.

Nel 2017 sono state 27mila le persone che hanno visitato la rassegna “ Presepi in Villa” nei circa 40 giorni di apertura. Anche quest’anno la mostra resterà aperta fino al 6 gennaio (da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18; sabato domenica e festivi dalle 10 alle 18) con un’appendice nelle già ricordate sedi della Giunta regionale in piazza Unità e del Consiglio in piazza Oberdan a Trieste. Il Giro presepi, invece, coinvolge 106 comuni e 181 località per 4.936 opere, rivisitando la tradizione presepiale che quest’anno compie 795 anni (il primo presepe, come ricordavamo nei giorni scorsi,  fu creato a Greccio da San Francesco d’Assisi nel 1223).
L’iniziativa è accompagnata da un concorso fotografico aperto al pubblico e intitolato “I presepi del Friuli Venezia Giulia”, anch’esso a cura del Comitato regionale Fvg dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia (regolamento sul sito presepifvg.it). Alla cerimonia inaugurale, accompagnata dai canti natalizi dei bambini della scuola primaria “Collodi” di Fogliano Redipuglia (diretti dalla maestra Siriana Zanolla), ha preso parte, tra gli altri, anche il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, , il quale ha sottolineato che non possiamo dimenticarci che il presepe rappresenta un grande mistero: la venuta di Gesù portatore di pace, sottolineando pure come il lavoro delle Pro Loco sia anche un lavoro per il nostro futuro.

Tanto interesse per i presepi, soprattutto fra i bambini. 

Aveva fatto gli onori di casa il presidente del Comitato regionale delle Pro Loco, Valter Pezzarini. La Natività è il simbolo per eccellenza del Natale – ha spiegato – capace di trasmettere emozioni e suscitare ricordi. Per questi motivi, che uniscono fede e tradizione delle nostre terre, ancora una volta rinnoviamo l’appuntamento con Presepi Fvg con l’obiettivo di tramandare quello che è uno dei riti natalizi più amati dagli italiani, capace di esprimere i valori della solidarietà, del dialogo e della serenità. Qui in Villa Manin ogni anno richiamiamo migliaia di visitatori, attirati anche da una proposta di turismo esperienziale che è molto apprezzata pure fuori dai confini regionali”.

Lodi al progetto pure dall’assessore comunale di Codroipo Tiziana Cividini, che ha ricordato come questo sia uno degli appuntamenti più sentiti sul territorio, dal responsabile relazioni esterne CiviBank Sergio Paroni, il quale ha sottolineato l’importanza del fare il presepe nelle scuole (e già 50 hanno aderito al Concorso loro riservato), e dal consigliere della Fondazione Friuli, Edgarda Fiorini, che ha espresso soddisfazione per il grande lavoro di squadra.
Il vicario parrocchiale di Codroipo, Carlos Botero, ha quindi benedetto la mostra e il pubblico, mentre i bambini hanno letto dei loro pensieri sul Natale prima del taglio del nastro da parte di Bini, Zanin e Pezzarini.
Applausi per il curato allestimento espositivo suddiviso in aree tematiche dai membri della segreteria del Comitato regionale Pro Loco, presenti assieme al consigliere Antonio Tesolin e al segretario Marco Specia che ha fornito i dati sull’esposizione (curiosità: come detto, la presepista più giovane ha 12 anni, il più anziano 87 anni) e per gli intervenuti infine cioccolata calda e panettone con la Pro Loco Risorgive Medio Friuli di Bertiolo.
Per ulteriori e più dettagliate informazioni vi invitiamo a consultare l’aggiornato sito www.presepifvg.it.

Ecco tre presepi fra gli oltre cento presenti alla mostra di Villa Manin.

 

Grado e Aquileia, sabato
al via le 200 Natività

Conto alla rovescia per le Natività dell’Isola del Sole. Sabato 8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, si inaugurerà infatti la seconda edizione della rassegna “Presepi a Grado e Aquileia”, considerato il successo di pubblico della prima esposizione “diffusa” sui territori dei due Comuni. L’esperienza sarà replicata anche per questa edizione, che supererà quindi le 200 installazioni, dalle più classiche alle più originali, provenienti da diverse regioni italiane ma anche dall’estero. A Grado le opere saranno esposte al palazzo dei Congressi e in centro storico; ad Aquileia nelle vie cittadine e parte a palazzo Miezlik. Come di consueto, il Comune isolano offrirà visite guidate gratuite che consentiranno di ammirare i presepi della città e scoprire le bellezze del centro storico accompagnati dai tradizionali zampognari.  Sempre l’8 dicembre, alle 20.45, nel palazzo regionale dei Congressi si terrà il primo degli appuntamenti musicali inserito nel ricco programma delle feste. Si tratta dello spettacolo “Voci di Natale”, una nuova produzione “made in Grado” ideata da Roberto Tomasini e Luca Corbatto con l’organizzazione di Sogit e la direzione musicale di Francesco Contadini, noto compositore, produttore e remixer che vanta collaborazioni con artisti come Jovanotti, Zucchero, 883, Nek, Elisa, Anastacia.
Il programma di “Grado isola del Natale”  proseguirà nelle giornate successive con tanti appuntamenti rivolti ai bambini, dalle letture e laboratori in Biblioteca ai giochi ed incontri creativi proposti dalla Ludoteca, agli svariati spettacoli e animazioni, sempre all’insegna del divertimento. I Giardini Oransz dall’8 dicembre ospiteranno, inoltre, il sempre amato Luna Park con giostre, attrazioni e chioschi che si fermeranno sino al 6 gennaio, festa dell’Epifania.  A grande richiesta ci sarà nuovamente la pista di pattinaggio sul ghiaccio, che verrà collocata nella scenografica cornice del lungomare Nazario Sauro confermandosi come la più grande pista di pattinaggio affacciata sul mare della nostra regione. Inoltre, tra gli appuntamenti più significativi il Grado Heritage 452, la rievocazione storica dell’antica isola, che domenica 9 dicembre animerà il “castrum” tra luci e suoni, spettacoli, gastronomia e tradizioni gradesi, anticipata dal suggestivo spettacolo di luce “Lux Antiqua” sabato 8 in campo Patriarca Elia.

Il presepe dei “Graisani de Palù” già allestito in Campo dei Patriarchi.

 

E a Lignano ritorna
il mega-presepe di sabbia

A Lignano, invece, si rinnova la tradizione del grande “Presepe di sabbia”, un vero e proprio avvenimento che incanta il pubblico durante le feste natalizie. E giungono tantissimi, da tutta Europa, ad ammirarlo: l’anno scorso i visitatori furono oltre 60 mila. Si tratta, infatti, della manifestazione di punta del programma “Natale d’A…Mare”. L’evento mostra a Lignano Sabbiadoro si terrà sulla Terrazza a Mare, sul Lungomare Trieste ed è organizzato dalla Pro Lignano con la collaborazione del Comune.  Ecco quindi alcuni numeri che abbiamo ricavato consultando il sito www.lignanosabbiadoro.com: il presepe viene realizzato con 150 metri cubi di sabbia modellati su una superficie coperta di 400 metri quadrati, fra questi 200 di scultura. La quindicesima edizione verrà sempre posta in fianco al piazzale della terrazza a mare di Lignano, chiamata per l’occasione “Piazza Natale”.  Questa, infine, la programmazione degli orari: dalle 14 alle 18: 10 – 11 – 12 – 13 – 14 – 25 dicembre; 12 – 19 – 26 gennaio; dalle 10 alle 18, 8 – 9 – 15 – 16 – 17 – 18 – 19 – 20 – 21 – 22 – 23 – 24 dicembre, dal 26 dicembre al 7 gennaio, 13 – 20 – 27 gennaio. Altre informazioni sulle visite: Mario Montrone +393397485334. L’entrata alla mostra, si precisa, è con offerta libera.

La locandina che annuncia il grande presepe di sabbia a Lignano.

—^—

In copertina, Zanin, Bini e Paroni in visita ai presepi a Villa Manin con il presidente Pezzarini.

(Le foto su Villa Manin sono Petrussi e Arc)

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento