di Gi Elle

Amate i formaggi di malga? Ritagliate qualche ora fra i vostri impegni e salite a Sutrio, in Carnia, ai piedi del monte Zoncolan – sì, quello famoso del Giro d’Italia -, dove domenica e lunedì prossimi sono protagonisti proprio questi eccezionali prodotti delle montagne del Friuli Venezia Giulia.   Vi aspettano una grande mostra, con ovvie degustazioni, e una singolare asta alla quale gli interessati, sicuramente non pochi, cercheranno di portarsi a casa o nelle proprie attività il meglio della stagione 2018 (ma anche rarità a lungo stagionate), che pure anche in fatto di produzioni casearie è stata ottimale, regalando alta qualità.

Nel caseificio della malga è il momento della cagliata.

Infatti, se c’è un prodotto che ha tutti i titoli per essere etichettato come “eccellenza” dell’agroalimentare Made in Fvg non ci sono dubbi: è il formaggio di malga.   La stagione dell’alpeggio è finita da un bel po’ – la chiusura ufficiale era avvenuta, come da antica tradizione, l’8 settembre, festa della Natività della Madonna, come era pure cominciata in coincidenza con un’altra importante ricorrenza religiosa il 13 giugno, Sant’Antonio da Padova – e le mandrie sono ridiscese a valle, o anche in pianura.   Ma con il latte munto durante l’estate, e nel quale si ritrovavano i sapori e profumi inimitabili dell’erba e dei fiori di montagna appena tagliati o trasformati in fieno, si sono ottenuti prodotti eccelsi, a cominciare da quelli da consumare freschi come latte e ricotta, per arrivare ai formaggi nei quali non si ritrova soltanto il “gusto della montagna” ma anche il sapere antico tramandato da generazioni, innestato però con il sapere moderno, frutto di una tecnica casearia evoluta, che i malgari applicano con equilibrio ed intelligenza consentendoci di assaggiare prodotti di rara bontà e genuinità.

La salamoia e la prima conservazione dei formaggi; sotto, alcuni prodotti ormai stagionati.

Una straordinaria selezione di formaggi di malga della montagna friulana sarà, dunque, in mostra e degustazione domenica 16 dicembre a Sutrio. La rassegna, denominata “Formandi – Sapori e formaggi di montagna”, sarà ospitata nella suggestiva cornice della “Cjase dal Len”, un’antica segheria da poco riaperta, dopo un sapiente restauro.   Questo, infatti, è da sempre un paese di falegnami e mobilieri che trasformano spesso anche in arte la risorsa dei boschi (che peccato per quella tremenda “offesa” che hanno ricevuto a fine ottobre!).

Lunedì 17 seguirà, poi, un’inconsueta Asta di formaggi di malga del Friuli Venezia Giulia che darà la possibilità di aggiudicarsi anche forme particolarmente pregiate e solitamente introvabili. Rivolta principalmente agli addetti ai lavori (ristoranti, agriturismi, negozi di formaggi ed alimentari) interessati ad acquistare i prodotti nella stagione di monticazione 2018, già in parte molto difficili da reperire, l’asta sarà aperta anche al pubblico, il quale potrà assistervi ed acquistare, volendo, le forme proposte dal banditore.  Organizzato da Friulmont nell’ambito del progetto “Mo.Ma, una montagna di Malghe” in collaborazione con l’Ersa e il sostegno di PromoturismoFvg, “Formandi” intende valorizzare uno dei tesori della montagna friulana, il formaggio di malga appunto, unitamente ad altri prodotti montani.   Sono ben 24 le malghe della Carnia, del Canal del Ferro-Val Canale e del Pordenonese che vi partecipano, mettendosi insieme per valorizzare la qualità dei loro prodotti e per ribadire il ruolo di tutela del territorio che il loro lavoro riveste.  Domenica, dalle 9 alle 11, le commissioni di esperti giudicheranno i formaggi e daranno le relative valutazioni. Dalle 11 alle 18 “Cjase dal Len” sarà quindi aperta al pubblico che potrà assaggiare tutti i formaggi delle 24 malghe, abbinati a una selezione di “vini naturali” del Friuli Venezia Giulia (prezzo di ingresso e degustazione: 15 euro).  Lunedì, infine,  seguirà l’attesa Asta dei formaggi di malga che inizierà alle 10.   Saranno battute partite di  due o tre forme, prodotte durante l’estate 2018, per ogni malga.   In chiusura, verranno offerti all’asta formaggi di due, tre o più anni, prodotti eccezionali assolutamente non reperibili sul mercato.   Insomma, delle rarità che gli interessati – e qui i ristoratori sono al primo posto – non potranno lasciarsi perdere in questa occasione davvero unica.

Infine, alcuni utili dati. Per ulteriori informazioni: www.formandifvg.it;  Albergo Diffuso Borgo Soandri, Telefono 0433778921 – www.albergodiffuso.org – info@albergodiffuso.org – https://facebook.com/borgosoandri/. Pro Loco Sutrio: Telefono 0433778921 – www.prolocosutrio.com – prolocosutrio@libero.it – https://facebook.com/proloco.sutrio/

—^—

In copertina, rari formaggi delle malghe Fvg.

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento