di Gi Elle

E’ antichissima tradizione che la Notte di Natale si celebri la prima messa a mezzanotte, quando cioè comincia il nuovo giorno, il 25 dicembre, che la Chiesa cattolica ha scelto per ricordare la Nascita di Gesù nella Grotta di Betlemme. Per questo motivo, il particolare rito, in friulano si chiama “Messe di Madins”, che deriva dal latino “ad matutinum”, cioè fatto di primo mattino ma , in realtà, nel cuore delle notte. Poi, considerata la solennità della festa, ci sono le messe dell’Aurora, quando ormai la luce scaccia il buio, e del Giorno. Da anni, però, questo orario non si osserva ovunque – e i motivi sono diversi -, a cominciare dal pontificale nella basilica di San Pietro, in Vaticano, per cui si tende ad anticipare le messe di una o più ore. Al riguardo, abbiamo scelto di sagnalarvi due riti che questa sera si terranno in altrettanti paesini montani del nostro Friuli: a Monteprato, frazione di Nimis, e a Valle di Soffumbergo, in Comune di Faedis.

Monteprato – Qui la messa di Natale si celebra questa sera, alle 21.30, nella chiesa parrocchiale di San Giorgio. Ma perché merita d’essere proposta? Perché da molti anni il rito è accompagnato dal coro “Vos de mont”, diretto dal maestro Marco Maiero. Infatti, è ormai una consolidata tradizione che il gruppo vocale tricesimano – visto che conta diversi componenti del Comune di Nimis e della stessa Monteprato – salga nel paese che sorge a fianco del monte Plaiul la vigilia di Natale per rendere ancora più solenne e suggestivo il rito che celebra l’incarnazione del Figlio di Dio. Il coro è nato nel 1979 e dopo alcuni anni di attività ha iniziato a proporre i nuovi canti composti dallo stesso maestro Maiero. “Nei suoi concerti il “Vôs de mont” – si legge nel sito – offre intensi attimi di poesia con un repertorio ormai apprezzato e condiviso da moltissimi cori italiani ed esteri. Così, proponendo canti nuovi ed originali, il “Vôs de mont” è diventato un raro esempio di coro d’autore”. La messa di Natale a Monteprato, in pratica, chiude la intensa attività concertistica svolta durante tutto l’anno che ha visto il gruppo vocale esibirsi in numerose occasioni, anche prestigiose.

Il coro “Vos de mont” di Tricesimo diretto da Marco Maiero.

Soffumbergo – Questa sera la Pro Loco di Valle di Soffumbergo, la più piccola d’Italia che si trova in Comune di Faedis, invita tutti alla “Notte di Natale sul Balcone del Friuli”: così è infatti simpaticamente chiamata la manciata di case sopra Campeglio per la suggestiva vista panoramica che offre. Appuntamento dunque alle 22 per la messa di Natale che sarà animata dal Gruppo Sax di Sedegliano, diretto dal maestro Angelo Di Giorgio. Poi, al termine della funzione, il sodalizio offrirà nella sua sede e nella antistante piazzetta cioccolata calda, vin brulè e dolci natalizi a base soprattutto di castagne, frutto simbolo del paese, mentre si potrà ammirare il panorama dal punto paesaggistico che permette di vedere gran parte della regione. Sarà il modo per concludere una grande annata che ha visto la Pro Loco Valle di Soffumbergo confermare il successo della Festa delle castagne e del miele di castagno in autunno, richiamando numerosi visitatori.

La chiesetta a Valle di Soffumbergo.

Due simpatiche “Messe di Madins”, insomma. Non vi abbiamo indicato cattedrali o basiliche, dove si terranno pontificali o altri riti molto solenni, bensì due chiesette di campagna, anzi di montagna del nostro amato Friuli, dove si vive con semplicità l’essenza del Natale. Come nella Grotta di Betlemme.

—^—

In copertina, la Natività raccontata anche nei decori per l’albero.

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento