Hits: 4

La Città di Casarsa della Delizia ricorda, a un anno dalla scomparsa, Ovidio Colussi, importante esponente della stagione friulana di Pier Paolo Pasolini, assieme al quale fondò l’Academiuta di lenga furlana. Oggi al teatro intitolato proprio all’amico intellettuale e poeta, alle 20.45, si terrà la serata “In memoria di un academic”, titolo che echeggia una delle opere di Colussi, “Memoris di un academic – Memorie di un accademico”, autobiografia sul suo rapporto con poesia e letteratura. Protagonista del ricordo sarà anche il suo celebre romanzo “Il Pilustrat”, grande affresco della vita rurale a Casarsa tra Ottocento e Novecento.
L’incontro è promosso dall’Amministrazione comunale di Casarsa nell’ambito della “Setemane de Culture Furlane”, in collaborazione con la Società Filologica Friulana ed il Centro Studi Pier Paolo Pasolini. In scaletta interventi di Pier Carlo Begotti e Marco Salvadori con letture di Roberto Pagura e Daniela Querin, tratte proprio dal romanzo “Il Pilustrat”.

Pier Paolo Pasolini

“È trascorso oltre un anno – affermano il sindaco Lavinia Clarotto e l’assessore alla Cultura Fabio Cristante – da quando Ovidio Colussi ci ha lasciati. Ma sono tanti coloro che ancora testimoniano il suo impegno, la sua dedizione nel lavoro e nell’azione amministrativa, la sua passione letteraria e poetica, che affondava le radici nel profondo legame con la terra casarsese, la sua storia e le sue genti. La straordinaria esperienza giovanile nell’Academiuta pasoliniana è stata un fertile terreno per la prolifica produzione letteraria di Ovidio, sapiente narratore di storie e personaggi friulani, illustre ambasciatore della lingua friulana occidentale e autorevole esponente della Società Filologica Friulana. Ricordare la sua figura e la sua opera, lascito significativo e duraturo, è atto doveroso nei confronti di noi stessi, delle giovani generazioni e della nostra specifica storia e identità culturale”.

Ovidio Colussi era nato il 9 gennaio 1927 a Casarsa. Aveva frequentato la scuola di perito industriale al Malignani di Udine e lavorato alla Zanussi. È stato sindaco di Casarsa dal 1964 al 1974. Co-fondatore con Pier Paolo Pasolini, il 18 febbraio 1945, dell’Academiuta di lenga furlana, è stato anche autorevole esponente della Societât Filologjiche Furlane – Società Filologica friulana di Udine, della quale ha anche diretto lo “Strolic”, storico annuario edito dallo stesso sodalizio culturale, scritto interamente in friulano.

Ingresso gratuito, regolamentato nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti Covid-19. Prenotazione raccomandata.

—^—

In copertina, Ovidio Colussi (al centro) nel 1989 alla presentazione del libro “Il Pilustrat” a San Giovanni.

, , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento