Opere teatrali ispirate al sacro e alla spiritualità proposte nelle chiese del Friuli occidentale della Diocesi di Concordia-Pordenone: ritorna “I Teatri dell’anima”, festival nato per riflettere sul mondo che è stato, che sta cambiando e che sarà, analizzando etica, storia e religione.
In attesa del programma ufficiale a partire da novembre, ci sarà un’interessante anteprima domenica 8 settembre (festa della Natività di Maria), alle 19.30, con ingresso libero nella chiesa parrocchiale di Clauzetto. In scena lo spettacolo “Happy Mary” di Lorenza Pieri, con Laura Magni e la regia di Roberta Lena, trio femminile che ha fortemente creduto in questo progetto selezionato, tra 270 concorrenti, per il Festival dei Teatri del Sacro e che, particolare interessante, è stato reso possibile anche grazie al “crowfunding” digitale con il contributo di 109 sostenitori nella piattaforma “produzionidalbasso.com”.
L’anteprima de “I Teatri dell’Anima” è organizzata da EtaBetaTeatro con il sostengo della Regione Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli. Patrocinio del Comune di Clauzetto, Ecomuseo “Lis Aganis” e Parrocchia di Clauzetto-Pradis.

“I Teatri dell’Anima – spiega il direttore artistico del festival Andrea Chiappori – è una rete di Architetture, di Spiritualità e d’Arte. Anche questa sesta edizione, come le precedenti, sarà un itinerario di Teatro per lo spirito: chiese, luoghi religiosi, architettura e arte, si propongono in un percorso “unico” e originale di teatro diffuso che dalla Diocesi di Concordia – Pordenone si aprirà a tutta la regione Friuli Venezia Giulia”.
“Happy Mary” di Lorenza Pieri con Laura Magni e la regia di Roberta Lena è uno spettacolo irriverente, comico e commovente che attraverso un originale ma sempre rispettoso sguardo della figura di Maria, celebra la donna, la sua fisicità, la sua gioiosa forza di riscatto.
“Rappresentata come Mater dolorosa – spiegano le autrici -, descritta come inconsolabile, pregata come Addolorata, dipinta come sconfortata, suonata come luttuosa, dopo duemila anni è forse arrivato il momento di raccontare un’altra versione di Maria. Si può dire che la Madonna è stata felice? Si può pensare di raccontare una Maria come una donna vera senza dissacrarne l’immagine?”. A tale quesito risponde lo spettacolo che s’ispira a un rito popolare molto antico – presente in Italia in Abruzzo, Calabria (L’affruntata), in Sicilia (U’Ncontru) e Sardegna (S’incontru) – che riproduce nelle processioni del periodo pasquale l’episodio, non descritto nei Vangeli, in cui Gesù risorto e sua madre si ritrovano in un incontro gioioso.

Questa la trama. Un’attrice, durante le vacanze di Pasqua torna al suo paese e si trova suo malgrado ad interpretare il ruolo della Madonna nella processione pasquale. Inizia così un percorso personale che la porterà a confrontarsi con la narrazione che è stata fatta nei secoli della Mater dolorosa e con l’urgenza di essere lei in prima persona a raccontare un’altra versione di Maria, donna forte, dotata di fisicità e di felicità, che le sono state sempre negate in ogni racconto tradizionale. Un crescendo a tratti esilarante, ma anche profondo e commovente.

BIOGRAFIE

Laura Magni – Attrice

Dopo la formazione teatrale, continua il suo percorso di ricerca: tra gli altri, Johnny Melville, Mamadou Dioume, Marcello Magni, Michael Margotta. Nel 2000 lavora nella compagnia di teatro danza “Ersilia danza” di Verona, e inizia a frequentare i laboratori dello Zelig cabaret. Lavora per la tv, sia come stand up comedian che come caratterista (“Colorado”, Italia 1, “Palco e contropalco”, “La cena dei cretini”, Comedy Central, “Via Massena 3”, Dj Tv, “Rai Boh”, Rai 2, “Cynderella 2”, La5). Attrice comica e autrice tv, lavora fino al 2010 a Mtv e collabora attualmente con le più importanti società di video produzione.

Roberta Lena – Regista

Ha ideato e diretto tra gli altri Lo straniero. Un’intervista impossibile con Fabrizio Gifuni (premio “Le maschere del teatro italiano” 2016); Variazioni di stile, con Filippo Timi e Ramin Baharami; La conquista della felicità , con Toni Servillo e Roberto Prosseda; La buona novella con Stefano Benni, Mario Brunello, Sabina Sciubba e Vinicio Capossela. Ha recitato in vari film come protagonista e lavorato tra gli altri con Marco Bellocchio, Giuseppe Tornatore, Marco Tullio Giordana, Paolo Virzì. Ha diretto vari festival in Italia e costruito eventi/spettacolo per promuovere argomenti interreligiosi e interrazziali.

Lorenza Pieri – Autrice

Scrittrice, traduttrice, editor. Il suo romanzo Isole minori (e/o, 2016) ha vinto il premio Internazionale Capalbio, il XXX Premio Massarosa, il Premio PEA e il premio Carlo Marincovich. Dopo una lunga esperienza professionale nell’editoria italiana come rights manager, editor di narrativa straniera (Einaudi, minimum fax) e come traduttrice letteraria dal francese, attualmente vive e lavora a Washington D.C., da dove collabora con diverse testate tra cui la rivista Linus.

—^—

In copertina e all’interno ecco alcune immagini di “Happy Mary”.

Hits: 47

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento