di Silvio Bini

A Marano Lagunare giovedì, primo agosto, inizieranno i festeggiamenti triennali in onore della Beata Vergine della Salute. Le radici della festa sono da ricercarsi nella stessa solennità celebrata a Venezia. Da lì nei secoli XVII e XVIII si è propagata la devozione in tutti i territori soggetti alla Serenissima. A Marano trovò un terreno particolarmente fertile a causa delle epidemie, che si susseguirono ininterrottamente, ad intervalli più o meno lunghi, fino alla fine del secolo scorso.
La festa, esclusivamente religiosa, veniva celebrata il 21 novembre (la data in cui la Festa della Madonna della Salute si celebra ovunque ancora oggi), ogni tre anni. Verso il 1870 fu deciso di proporla nel mese di agosto. E dal 1950 la Triennale ha assunto la forma attuale, con manifestazioni di contorno, come la Sagra del pesce, la Pesca di beneficenza, gli Spettacoli musicali. La Parrocchia decise di introdurre una seconda processione, che tuttora si snoda sulle acque della laguna, prospicienti il porto. La Triennale ha mantenuto una forte connotazione religiosa, con un intenso programma di celebrazioni, apprezzato da una comunità molto legata alla tradizione liturgica.

La processione in paese e l’immagine della Vergine della Salute.

Giovedì, dunque, l’apertura avverrà con la rievocazione dell’antico Voto (ore 20.15), attraverso il passaggio dell’ Immagine della Madonna, dal Santuario alla Chiesa parrocchiale, con l’accompagnamento della Banda Stella Maris. Seguirà la messa, presieduta da monsignor Igino Schiff. Lunedì 5, sarà la Giornata del Cammino. I giovani della Collaborazione pastorale, organizzeranno per le 20.30, un pellegrinaggio notturno, presieduto da don Mancin Gazzetta, da Carlino a Marano. Giovedì 8, al mattino, messa assieme alla comunità di Carlino, mentre alla sera (ore 21) si terrà il Concerto Mariano della Corale San Vito. Domenica 11, Giornata della famiglia: alle 9.45 ci sarà la messa, celebrata con la comunità di Racchiuso. Lunedì 12, la Giornata sarà dedicata alla Forania della Bassa friulana con, alle 20.30, la concelebrazione dei sacerdoti. Martedì 13, Giornata dell’anziano e dell’ammalato, mercoledì 14, ci sarà la celebrazione mariana della vigilia con, alle 20.30, il canto delle litanie solenni.
Nel giorno di Ferragosto, solennità dell’Assunta, ci sarà la presenza dell’arcivescovo di Udine, Andrea Bruno Mazzocato, che, alle 17.30, presiederà i Vesperi Patriarchini solenni, poi la processione dalla Pieve al porto per l’ imbarco dell’immagine della Beata Vergine della Salute e infine, alle 21, la celebrazione mariana dell’accoglienza della Madonna tra i fuochi d’ artificio. Venerdì 16, Giornata dell’emigrante e dell’ospite. I festeggiamenti per la Triennale, si concluderanno domenica 1 settembre, alle 18, con il ritorno della Madonna al Santuario, accompagnata dalla Banda Stella Maris.

Anche i fasolari grandi protagonisti.

Dal 9 al 18 agosto, nell’ambito della festa mariana di Marano lagunare, ci sarà anche l’11ma edizione di “Fasolari in festa”, dieci giorni a tutta musica, aperitivi del Pescatore con fasolari crudi e bollicine, e tutte le sere, a partire dalle 18, chioschi aperti con pasticcio di fasolari, peverasse e cozze al salto, sarde in savor e fritto misto mare.

—^—

In copertina, ecco la tradizionale processione di barche nella laguna di Marano con la statua della Madonna.

Hits: 246

, , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento