di Silvio Bini

Potrebbe diventare perfino una festa “nazionale”, a partire dai colori: bianco del latte, rosso della mucca Pezzata friulana e verde dell’ agricoltura. Magari il prossimo anno ci saranno anche le bandiere.
La prima volta della Festa del Latte e dell’ Agricoltura è ormai alle porte di Palazzolo e, come tutte le prime volte, si porta dietro ansie, incertezze e speranze degli organizzatori. Anche il mondo variegato dell’ agricoltura s’interroga sul proprio futuro, cercando nel contempo solidità nell’attuale congiuntura non proprio favorevole. E neanche il meteo dà una mano, anzi.

Mungitura a mano e meccanica.

La festa a Palazzolo comincerà in pratica già oggi 30 maggio, alle 20.30, nella sala conferenze del Centro polifunzionale per la presentazione del libro storico sull’Azienda Marianis, forse la più antica d’ Italia, giusto per restare sul nazionale. Durerà fino al 2 giugno e saranno tre giornate di sole come mai abbiamo avuto quest’anno, tanto per dire che un po’ di allegria in  questi giorni non guasta davvero. Tutt’altro, fa bene alla salute e al morale.
Così assumono importanza, oltre ai dotti convegni, all’esposizione delle macchine agricole di ultima generazione, agli incontri del latte con le scuole e del bambù con i coltivatori, le presenze, qui e là, delle proposte enogastronomiche, che da che mondo è mondo sono la rappresentazione ideale  dei dì di festa. Il centro di Palazzolo sarà così pervaso dal profumo appetitoso di  griglia dello street-food proposto da Gaucho&Santafè e dallo sfrigolio del “fritulin” della bilancia di Bepi, coi pesciolini di laguna, ai piatti dell’Osteria dal Borc di Mario Rampado.

Nei pressi della piazza Bini, in un grande stand, Latterie Friulane proporrà i suoi prodotti lattiero-caseari, Modeano Vini i Doc Latisana, l’azienda Squizziato la birra Agricola di Asprom, il Consorzio Bambù i suoi germogli. In varie occasioni si potrà gustare il pane al latte di antica memoria, del Forno Pizzali, e il pane di farina “flor di lune” del Molino Moras. Proposte che provengono da un’agricoltura di qualità, che si affaccia, per ora timidamente, anche a Palazzolo, in vista di un futuro che è già iniziato.

La strada d’ingresso alla Marianis.

—^—

In copertina, bovina dell’azienda Marianis a Palazzolo dello Stella.

(Foto sito ufficiale e Wikipedia)

———————————————
Leggete anche
Vigneto.FriuliVG.com
———————————————

Hits: 146

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento