Hits: 104

Due invitanti concerti, tra oggi e domani, a Polcenigo e a Trieste, nell’ambito di “Un Fiume di Note” e della ricca programmazione primaverile della Chamber Music al Teatro Miela. Ma ecco in dettaglio di che cosa si tratta.

POLCENIGO – Nuovo appuntamento a Polcenigo con la quarta edizione di “Un Fiume di Note”, la rassegna musicale itinerante che percorre durante l’estate le più suggestive località regionali, curata da Dory Deriu Frasson e Davide Fregona, realizzata con il Comune di Polcenigo sotto l’egida del Distretto Culturale Fvg, il sostegno della Regione Fvg e della Fondazione Friuli. Oggi 13 giugno, alle 18, in piazza del Plebiscito, una nuova tappa della campagna a favore degli artisti “Ripartire è l’unica speranza”. Un’inedita esibizione organizzata con PianoFvg – promotrice a Sacile dell’omonimo Concorso pianistico – e Mazzini 47 per lanciare un messaggio di speranza: ripartire con la musica. Protagonista il “pianista fuori posto” – nome d’arte del padovano Paolo Zanarella che da oltre 10 anni con il suo pianoforte a coda raggiunge le piazze, le strade e gli angoli più inediti delle città per regalare ai passanti la magia di un concerto inaspettato. Un pianista talmente “fuori posto” da esibirsi anche in volo sopra Venezia o sospeso su un lago fino a raggiungere i corridoi degli ospedali. Un Fiume di note con PianoFvg ha scelto questo artista quale ideale “ambasciatore” del forte desiderio di ripartenza che tutti viviamo.

TRIESTE – Un piccolo intenso ciclo di tre concerti nel mese di giugno, per salutare l’estate nel segno della buona musica: è quanto propone Chamber Music Trieste, a suggello della Stagione Cameristica allestita in primavera al Teatro Miela. Questa volta, però, i riflettori si spostano all’Hotel Savoia, nella Sala Tergeste, per una programmazione curata come sempre dalla musicologa Fedra Florit, direttore artistico di Chamber Music, affidata a formazioni cameristiche di grande successo. In avvio protagonista sarà il Trio Quodlibet, al secolo Mariechristine Lopez violino, Virginia Luca viola e Fabio Fausone violoncello: con un doppio concerto in programma domani 14 giugno, alle 18 e alle 20, saranno loro ad aprire questa tranche concertistica con una serata che si inserisce nel segno dell’omaggio 2021 a Johann Sebastian Bach, modulato in chiave violoncellistica. In programma una eccellente declinazione delle “mitiche” Variazioni Goldberg: in questo caso le Variazioni Goldberg BWV 988 nella versione per Trio d’Archi di Bruno Giuranna Aria con 30 Variazioni, affidate al giovane e talentuosissimo Trio che si è formato proprio con il Maestro Giuranna, autore della riscrittura per una formazione a lui cara nel ricordo dei concerti come Trio Italiano d’archi con Franco Gulli e Amedeo Baldovino. «Questa versione – spiega Fedra Florit – si differenzia parecchio da quella di Dmitry Sitkovetsky, caratterizzata da una trascrizione pensata per Orchestra d’Archi. Nel concerto del Trio Quodlibet, a Trieste, il pubblico ascolterà un’opera affascinante, che si dispiega senza soluzione di continuità». Dettagli sul sito www.acmtrioditrieste.it

Il Trio Quodlibet.

—^—

In copertina e all’interno il “pianista fuori posto”, al secolo Paolo Zanarella, atteso a Polcenigo.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento