“Utilizzare la letteratura per ragazzi in chiave di educazione sentimentale: proprio da qui partiremo con la nostra lezione frontale a Pordenone, e proseguiremo con una fase di forte coinvolgimento perché i partecipanti del nostro corso testeranno un ‘laboratorio di scrittura per emozioni’. Avranno tempi compressi per la consegna e tutto accadrà in presa diretta, sarà un modo per riflettere insieme su quanto la scrittura possa servire a “nominare” e condividere le emozioni, dunque a governarle…”. Lo scrittore Antonio Ferrara, idolo letterario dei giovani ma anche dei loro insegnanti, non ha dubbi: più che di adolescenti dovremmo parlare di “adoleggendi”, perché è la lettura che trasforma i ragazzi e li aiuta a trovare parole e modi per esprimere quello che sentono. Proprio intorno alla Letteratura come educazione sentimentale ruota il nuovo incontro del progetto “Viaggio dentro al libro”, ideato e organizzato da Fondazione Pordenonelegge con Fondazione Friuli. Una lezione – laboratorio a due voci – quelle di Antonio Ferrara e Filippo Mittino – in programma oggi 4 febbraio dalle 15 alle 19, nella sede di Fondazione Pordenonelegge a Palazzo Badini: l’incontro si rivolge a docenti, operatori, genitori e in generale a chi vuole approfondire una questione centrale per le future generazioni.

Antonio Ferrara

Fare leva, dunque, sulla narrativa per rappresentare al meglio le difficoltà degli adolescenti e comprendere quali sono le strategie più efficaci per aiutarli a raccontare e raccontarsi, per “decifrare” difficoltà e incomunicabilità. Da queste premesse si aprirà il workshop di Ferrara e Mittino, che prevede un training laboratoriale di scrittura creativa da trasferire in classe. “Da percorsi ed esperienze diverse siamo arrivati alla letteratura per ragazzi – spiega ancora Antonio Ferrara -, Filippo Mittino, psicoterapeuta dell’età evolutiva, la utilizza per i giovani pazienti di psicoterapia che spesso non riescono a dare parole alle emozioni che provano. Così i libri diventano molto utili per stabilire un primo contatto. Entrare in comunicazione con gli adolescenti richiede innanzitutto una buona capacità di ascolto. E poi la passione: dimostrare di essere ancora portatori di entusiasmo e desideri aiuta ad entrare in empatia con il sentire dei giovani e contribuisce ad essere percepiti con maggiore autorevolezza”. Antonio Ferrara, noto scrittore per ragazzi,  assieme a Filippo Mittino ha firmato Scappati di Mano, La Sfida dei Papà e Riorganizzare la speranza. Tra adulti inquieti e bambini in cerca di ascolto. Antonio Ferrara, spesso fra i protagonisti di pordenonelegge, è anche il testimonial 2020 di Raccontinclasse, XII edizione del contest di scrittura narrativa promosso dal Liceo Leopardi–Majorana di Pordenone in collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge. Le suggestioni scaturite da un breve estratto del suo romanzo “Mia” (Settenove) sono state motivo di ispirazione per gli elaborati dei tanti partecipanti al concorso.

Filippo Mittino

Info sul sito www.pordenonelegge.it tel.0434.1573200.

—^—

In copertina, il pubblico di Pordenonelegge.

Hits: 75

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento