Hits: 76

Due invitanti proposte musicali online, tra oggi e domani, provenienti da Pordenone e da Udine. Ecco, pertanto, in dettaglio di che cosa si tratta.

PORDENONE – Al via oggi, 25 marzo, la prima delle quattro lezioni-concerto ideate da Maurizio Baglini per il progetto Teatro Verdi di Pordenone, partito lunedì con il primo appuntamento di prosa: “I quattro elementi in musica. Acqua, Aria, Terra, Fuoco” sarà disponibile dalle ore 16 sul rinnovato sito del Verdi stesso, un portale tutto nuovo per accedere alla programmazione culturale, un sito web friendly e responsive che accorcia i tempi nella ricerca delle informazioni, presenta contenuti arricchiti e una pagina streaming on-demand con proposte sempre disponibili.
In questa speciale guida all’ascolto, il pianista e consulente musicale del Verdi ha voluto accanto a sé quattro giovani interpreti provenienti da tutta Italia, tutti di età compresa tra i 19 e i 23 anni: «Questa scelta per me è il simbolo di ciò che il Verdi di Pordenone promuove da molti anni – spiega Baglini – ovvero una reale valorizzazione dei giovani, per fare del Teatro di Pordenone la mecca dei giovani artisti». Il primo appuntamento è la puntata “Acqua”: l’acqua, fonte della vita, dalla sorgente giunge fino al mare, superando gli ostacoli che incontra nel suo cammino: si addentra nelle profondità della terra, è presente nell’aria, è l’elemento che costituisce i corpi. Per l’occasione Baglini sarà affiancato da Ilaria Cavalleri al pianoforte. In programma musiche di Franz Liszt (Les jeux d’eaux à la Villa d’Este, da Années de pèlerinage III, S.163) e Claude Debussy (L’isle joyeuse). I quattro momenti di divulgazione e ascolto sono impreziositi anche dalle suggestioni visive di paesaggi del nostro territorio appositamente selezionate da PromoTurismo Fvg (come Il torrente Arzino, la Laguna di Grado e Marano, i Laghi di Fusine, Fontanone di Goriuda a Chiusaforte…).

***

UDINE – Si conclude a Palazzo Giacomelli di Udine, sede del Museo Etnografico del Friuli, l’edizione 2021 di “Syntagma, itinerari d’arte musicale”, format originale ideato e condotto dal musicologo Alessio Screm (foto), dedicato all’iconografia musicale nelle collezioni dei musei udinesi. Domani 26 marzo verranno pubblicati sulla web tv del Comune di Udine (udimus.it) e sui canali social di Syntagma, le ultime tre puntate girate in alta qualità e interessate a presentare, tra curiosità storiche, testimonianze ed altri aneddoti, il patrimonio strumentale e di tradizione propri della musica e del ballo in Friuli.
Ospite a fine di ogni puntata il brillante fisarmonicista Sebastiano Zorza che si esibirà tra brani di musica antica, popolare e contemporanea. La serie Syntagma 2021, conta in totale dodici video che si possono visualizzare sul sito udimus e sull’omonimo canale YouTube del progetto.

—^—

In copertina, il maestro Maurizio Baglini in concerto con la Gmjo in una foto di Luca d’Agostino.

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento