Due concerti di grande suggestione, oggi, a due passi dal mare e in montagna, nell’ambito dei cicli “Un fiume di note” e “Carniarmonie”, con appuntamenti ad Aquileia e a Piano d’Arta. Ma ecco, in dettaglio, di che cosa si tratta.

“Un fiume di note”

AQUILEIA – Secondo appuntamento del cartellone di “Un fiume di note”, la rassegna musicale itinerante curata da Dory Deriu Frasson e Davide Fregona, realizzata da Piano Fvg e Distretto Culturale del Friuli Venezia Giulia con il sostegno di Regione Fvg e Fondazione Friuli. Questa sera, alle 20.45, in piazza Capitolo, ad Aquileia, sarà di scena la ballata fluviale per soprano, voce recitante, violoncello e percussioni “Aganis. Incanto d’Acqua e di Suoni”, nuova produzione del gruppo strumentale Lumen Harmonicum (foto) proposta in collaborazione con il Comune di Aquileia. Struttura di produzione artistica da anni impegnata in produzioni teatral-musicali, Lumen Harmonicum offre qui un curioso itinerario tra canto, parola e musica alla ricerca delle Aganis, ovvero le ninfe aquatiche in latino “aquileiese”. Protagonisti delle partiture per violoncello e percussioni sullo sfondo di una narrazione in “recitar cantando”, il soprano Federica Vinci, Massimo Favento al violoncello, Marko Jugovic alle percussioni, la voce recitante di Cristina Bonadei, anche autrice dei testi, e la danzatrice e coreografa Martina Tavano.
Il prossimo appuntamento della rassegna, che proseguirà fino al 6 settembre, è in programma sabato 1° agosto, ancora a Polcenigo (Chiesa della Santissima, alle 18) con lo spettacolo “La voce dell’acqua”, su un repertorio di musica popolare europea, mediterranea, araba e klezmer. Nuova produzione curata dal mezzosoprano sacilese Valentina Volpe Andreazza, lo spettacolo propone un viaggio musicale – con Ashti Abdo (saz, voce, percussioni, duduk, marranzano, clarinetto), Manuel Buda (chitarra classica, chitarra preparata, voci), Fabio Marconi (violhao de choro a 7 corde, voci) e Valentina Volpe Andreazza (soprano) – che parte dalla musica popolare per arrivare a quella contemporanea, attraversando le onde della grande tradizione classica. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria al 392.3293266‬. La rassegna “Un fiume di note” gode anche del sostegno di Itas Mutua Assicurazione, BCC Pordenonese e Monsile, i Comuni di Aquileia, Gemona, Sacile e la collaborazione di Mittelfest 2020.

Martina Tavano

***

“Carniarmonie”

ARTA TERME – Grande chiusura oggi a Piano d’Arta per il secondo intenso fine settimana con “Carniarmonie” che propone la bellezza di 41 concerti tra Carnia, Valcanale e Canal del Ferro, per appuntamenti per cui è necessaria la prenotazione attraverso il sito carniarmonie.it. “Oltremare, musiche dai vicini orienti” è il titolo dell’appuntamento concertistico di questa sera, alle 20.45, nella Chiesa di Santo Stefano. Un programma di raro ascolto, pieno di fascino e suggestione, con il Coro del Friuli Venezia Giulia preparato da Cristiano dell’Oste e il polistrumentista jugoslavo Aleksandar Sasha Karlic (voce, oud, chitarra e percussioni, foto). Se i Balcani sono veramente il grande segreto tra l’Oriente e l’Occidente, la musica tradizionale è l’archeologia della memoria. Canti senza tempo, che possono esprimere, per esempio, struggimenti infiniti e feroci allegrie. “Oltremare” mette insieme i canti dell’acqua e della terra d’Oriente ed Occidente.
Per le prenotazioni – necessarie a tutti i concerti – visita il sito www.carniarmonie.it e compila l’apposito form per ciascun appuntamento (escluso il 28 agosto). Per ulteriori informazioni: www.carniarmonie.it, info@carniarmonie.it

Il Coro Fvg di Cristiano dell’Oste.

—^—

In copertina, il soprano Federica Vinci che stasera canta ad Aquileia.

Hits: 204

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento