di Mariarosa Rigotti

Si alza il sipario oggi, 25 agosto, sulla 29ª edizione dell’Alpe Adria Puppet Festival. Come già annunciato, la kermesse prenderà il via a Grado trovando splendida location in “città vecchia” fino a giovedì; quindi, la manifestazione, che conta sulla direzione artistica di Roberto Piaggio, si sposterà a Gorizia e a Nova Gorica animandosi fino a domenica prossima. L’edizione 2020, concretizzatasi nonostante le difficoltà legate al Covid-19, era stata presentata nel municipio del capoluogo isontino e per il Comune di Grado vi aveva partecipato l’assessore alla Cultura Sara Polo. La sua realizzazione, va sottolineato, ha potuto godere del sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Gect Go/Eszt Go – Gruppo europeo di cooperazione territoriale, Comuni di Gorizia e di Grado, Mestna občina Nova Gorica e Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. In collaborazione con Kulturni Center Bratuž e Società Filologica Friulana.

Sara Polo all’incontro di Gorizia.

Il via dunque oggi con tre giornate di proposte, una “giostra” di spettacoli ed emozioni che ci ricorda quella che gira divertendo i bambini ai giardini Palatucci, quelli della fontana: ci saranno spettacoli di teatro d’oggetti da tavolo, nati rovistando fra i bauli del Cta di Gorizia e tra i numerosi testi scritti nel corso degli anni da Antonella Caruzzi, arricchiti, in questa occasione, dal supporto prezioso di attori quali Serena Di Blasio, Elena De Tullio, Alice Melloni, Marta Riservato e Luca Ronga. Tra quanto proposto nell’Isola d’oro, è segnalata una delle nuove produzioni Cta di cui era previsto il debutto a primavera, ma questo non è stato possibile a causa del lockdown; si tratta di “C’era una volta un bambino” in cartellone giovedì (alle 17.30 e alle 19) in calle Tognon. La proposta, rivolta ai più piccoli, è scritta e diretta da Luisa Vermiglio. La storia? Racconta i momenti più importanti della vita di Lele Luzzati, famoso scenografo, illustratore e pittore.
Detto questo, prima di ricordare quanto si potrà applaudire a Grado da oggi a giovedì, va rammentato nuovamente che gli spettacoli si svolgeranno nel rispetto delle norme anti-Covid e con i dovuti distanziamenti. Pertanto, per informazioni e biglietteria c’è il box office in piazza Biagio Marin (accanto al municipio) aperto oggi e domani dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 19, giovedì dalle 16 alle 18.30. Comunque, per maggiori informazioni si può chiamare il numero 335.1753049. Infine, riecco i titoli nel cartellone “gradese”nel dettaglio:

Un’attrice con i burattini.

IL PROGRAMMA

L’oca dalle piume d’oro
martedì 25 calle Tognon ore 17 e 20
mercoledì 26 Diga Nazario Sauro ore 18 e 20

Piccole storie di animali
martedì 25 diga Nazario Sauro ore 17, 17.40, 20 e 20.40
mercoledì 26 agosto campo Patriarca Elia ore 19

Il pesciolino d’oro
martedì 25 campo Patriarca Elia ore 17 e 18
mercoledì 26 calle Tognon ore 17, 18, 20 e 20.40

Insieme si può
martedì 25 calle Tognon ore 18, 18.40, 19 e 19.40
mercoledì 26 diga Nazario Sauro ore 19.40

L’usignolo e l’imperatore
martedì 25 diga Nazario Sauro ore 18 e 19
mercoledì 26 campo Patriarca Elia ore 20 e 20.40

Salamelecchi
martedì 25 campo Patriarca Elia ore 19 e 20
mercoledì 26 calle Tognon ore 19

Storie di Mida
mercoledì 26 diga Nazario Sauro ore 17 e 19

A spasso con Olivia
mercoledì 26 campo Patriarca Elia ore 17, 17.40, 18 e 18.40

C’era una volta un bambino
giovedì 27 calle Tognon ore 17.30 e 19

—^—

In copertina, ecco la bellissima giostra della tradizione presente nei giardini Palatucci a Grado.

 

Hits: 239

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento