di Lant Ator

A Sutrio è in arrivo niente meno che Luca Gardini, il sommelier più bravo del pianeta, per degustare i celebri “cjarsons”  assieme agli inimitabili vini del Friuli Venezia Giulia. Si annuncia, infatti, con una bella novità il ritorno di “Cjarsòns, la tradizione della Carnia”, la bellissima manifestazione enogastronomica in programma nel paese dei mobilieri domenica 9 giugno.
La festa dedicata al piatto simbolo della Carnia quest’anno avrà infatti un piacevole preludio sabato 8 proprio nel nome dell’alta enologia, “Friuli Wine Festival/Stage 0”. Sarà appunto una ricca degustazione con Luca Gardini, Campione del mondo dei Sommelier, con una scelta di una trentina di 30 etichette di diverse cantine del Vigneto Fvg accompagnate da una selezione dei prodotti a cui Sutrio dedica ogni anno delle belle e partecipate manifestazioni: formaggi, cjarsòns, salumi, dolci e grissini. L’appuntamento è dalle 12.30 alle 15.30 all’Area Food&Wine Zoncolan (viale Val Calda, 1). L’evento è su prenotazione e a numero chiuso (per ulteriori chiarimenti telefono 0433778921 oppure info@visitzoncolan.com). E poi l’indomani, domenica, via alla mega-festa paesana per tutti con grande protagonista appunto il celeberrimo piatto della Carnia, così tipico che più tipico non si può. Come recitava una famosa pubblicità con l’indimenticabile Mike.

Il sommelier Luca Gardini neo cavaliere della Repubblica.

I “cjarsòns” – Hanno radici lontane ed esotiche i “cjarsòns”, sorta di golosi ravioli, piatto simbolo della Carnia, intatte montagne friulane le cui valli sono state solcate da tempo immemorabile da commerci, passaggi di persone, culture ed idee dal mare Adriatico ad Oltralpe, verso le attuali Carinzia e Baviera. La loro origine è legata ai “cramârs”, i venditori ambulanti di spezie che, dal ‘700, attraversavano a piedi le Alpi per vendere nei paesi germanici la loro preziosa ed esotica mercanzia acquistata a Venezia e riposta nella “crassigne”, una sorta di piccola cassettiera di legno che portavano a mo’ di gerla sulle spalle. Quando tornavano a casa, era festa grande e le donne preparavano appunto i “cjarsòns”, agnolotti di pasta di farina e patate con ripieno a base di ricotta amalgamata con una ricchissima varietà di ingredienti: spezie, frutta secca, uva sultanina, aromi orientali, erbe aromatiche… quanto insomma rimaneva sul fondo di quei cassettini portati in spalla “tes Gjarmanis…”, come dicevano i vecchi di una volta.
Ancora oggi in Carnia moltissime sono le ricette dei “cjarsòns”, il cui ripieno varia non solo da paese a paese ma anche da famiglia a famiglia; se ne contano oltre 50 variazioni. Ogni massaia, ogni ristorante ne ha la propria, utilizzando al meglio la dispensa e abbinando alle spezie ingredienti freschissimi quali mele, patate, spinaci, uvetta, mentuccia, erbe primaverili. Tocco finale, il condimento: “ont” (burro fuso) e una semplice spolverata di “scuete fumade” (ricotta affumicata).

La festa – A questa golosità Sutrio dedica la sua ormai tradizionale festa d’inizio estate, “I Cjarsòns, la tradizione della Carnia”, che quest’anno, come detto, si terrà domenica prossima. Passeggiando fra le 10 “isole” di degustazione allestite negli angoli più caratteristici del paese, si potranno provare i sapori inconsueti di questa pietanza e conoscere le diverse anime che caratterizzano un cibo d’origine sicuramente povera, ma complesso e ricco d’ingredienti quanto un piatto di alta ristorazione. Dieci paesi, in rappresentanza di tutte le vallate della Carnia, proporranno ciascuno la propria ricetta tradizionale. Si potranno così degustare “cjarsòns” salati o dolci, insaporiti da erbe primaverili o da piccole scaglie di cioccolato, con melissa e cipolla oppure con pere secche e carrube, accompagnati ai più pregiati vini di grandi aziende friulane, selezionati per l’occasione.

L’ospitalità – Per vivere pienamente la festa, chi arriva da lontano può alloggiare all’Albergo Diffuso di Sutrio con le stanze (o meglio mini-appartamenti con cucina arredati di tutto punto) ricavate dalla ristrutturazione di antiche case del paese. Per l’occasione, è stato preparato un Pacchetto weekend Festa dei Cjarsòns. Meglio di così?

Ecco i “cjarsòns” di Paularo.

Per informazioni:
Albergo Diffuso di Sutrio
Tel: 0433778921 – www.albergodiffuso.org – info@albergodiffuso.org – https://facebook.com/borgosoandri/

Pro Loco Sutrio
Tel: 0433778921 – www.prolocosutrio.com – prolocosutrio@libero.it – https://facebook.com/proloco

Sutrio vista da Ulderica Da Pozzo. 

—^—

In copertina, ecco i “cjarsons” di Cercivento a  due passi da Sutrio.

———————————————
Leggete anche
Vigneto.FriuliVG.com
———————————————

Hits: 122

, , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento