Hits: 4

di Gi Elle

Conto alla rovescia per l’arrivo del Giro d’Italia anche nell’Alta Val Torre, dove ci sarà un vero e proprio debutto per la “carovana rosa” che finora non vi era mai passata. E a dare tono a questo clima d’attesa avrebbe dovuto concorrere oggi  anche l’incontro con Dino Persello con lo spettacolo “Ciclismo è poesia”, già applaudito in diversi paesi come Faedis, Ragogna, Nimis, Tramonti di Sotto, Buja e Basiliano. L’appuntamento con l’attore sandanielese era in programma nel centro sociale Lemgo, a Pradielis di Lusevera, ma a causa di un disguido tecnico, come ci ha informato il sindaco Luca Paoloni, è stato rinviato nei giorni dopo il passaggio del Giro. Persello ha colto infatti l’occasione offerta da questo grande avvenimento per mettere a punto un interessante lavoro da proporre in una decina di spettacoli, dopo un’anteprima che era avvenuta a San Lorenzo di Sedegliano. Quindi, prima del recupero della serata in riva al Torre,  ci saranno altri tre appuntamenti: domani a Tramonti di Sopra, alle 20.30, nella sala della Società operaia, domenica a San Daniele e lunedì a Udine, entrambi alle 18, rispettivamente al cinema Splendor e sotto la Loggia del Lionello.

Dino Persello a Nimis.


Persello, attraverso gustosi aneddoti e una galleria di autentici personaggi, condurrà per mano il pubblico nell’abbondante secolo di storia del Giro, da quel 1909, quando fu istituito, ai momenti più significativi che hanno contraddistinto la competizione e ai grandi campioni passati alla storia, come gli insuperabili Gino Bartali e Fausto Coppi, ricordando anche altri personaggi e avvenimenti legati ai tanti passaggi del Giro in Friuli Venezia Giulia, grazie all’abilità organizzativa di Enzo Cainero, il quale ha portato, negli ultimi sedici anni, per ben 13 volte il grande evento sportivo nella nostra regione.
Ma oltre alla serata con Dino Persello, che sarà appunto recuperata nei prossimi giorni,  l’Alta Val Torre ha organizzato altre iniziative per festeggiare i ciclisti della massima corsa italiana. Aveva cominciato già durante l’estate sui prati del Gran Monte, quando alcuni volontari, animati da idee originali e tanta voglia di fare, avevano “disegnato” una gigantesca bicicletta, candidabile al famoso Guinness dei primati. E oltre a questo, accanto ai paesi “vestiti” di rosa, ci sarà anche la possibilità per chi decide di salire nell’Alta Val Torre di visitare nel weekend, ma anche prima o dopo il passaggio dei “girini”, le bellissime Grotte di Villanova che, per la importante occasione, saranno aperte domenica, lunedì e martedì: le visite sul percorso turistico sono prenotabili a orari fissi al 320.4554597 (dalle 17 alle 19), mentre l’ufficio Iat sarà aperto dalle 10 alle 16.30.

Grotte aperte per il Giro.

—^—

In copertina, la ciclopica bici “disegnata” sul Gran Monte.

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento