di Giuseppe Longo

Asparagi, avanti tutta! Grazie alle anche piogge di questi giorni, la stagione degli asparagi, bianchi e verdi, è partita alla grande in tutto in Friuli Venezia Giulia e ci regala uno degli ortaggi che maggiormente deliziano le nostre tavole, anche perché sono un’affermata espressione delle eccellenze del Made in Fvg. Protagonisti della bella e importante manifestazione enogastronomica “Asparagus” organizzata dal Ducato dei vini friulani (che dopo la pausa pasquale riprenderà il 3 maggio) e del “Salotto” riproposto con successo a Cordenons, alle porte di Pordenone, adesso è la volta di tre manifestazioni regine: le mostre di Fossalon e di Gorgo, in riva al mare, e di Tavagnacco, nell’entroterra udinese. Ma andiamo con ordine.

La realizzazione dei mazzi.

Fossalon – Nella frazione agricola di Grado, il sipario sulla 33ma “Festa dell’asparago” si è già alzato ieri sera e la manifestazione continuerà ovviamente anche oggi, 25 aprile –nel paese rivierasco si celebra anche il patrono San Marco -, per continuare poi, rallegrando i buongustai, per altri sei giorni: sabato e domenica prossimi, 30 aprile e 1° maggio, quindi 4 e 5 maggio. Invitante il programma della manifestazione alla quale si abbina anche un’altra tradizionale che ha però quale cornice il centro storico di Grado, dove i Ristoranti del Castrum ridanno vita ad “Asparagi in laguna”, fortunata rassegna enogastronomica che fino a maggio inoltrato propone i pregiati turioni locali con il pesce e i pregiati vini del Vigneto Fvg. Due bellissime proposte, insomma, per i turisti (numerosi già gli austriaci) che cominciano a frequentare l’isola.

Gli asparagi verdi…

Gorgo – E ora ci spostiamo a ovest, a due passi dalla grande spiaggia di Lignano Sabbiadoro. Nella piccola frazione di Latisana in riva al Tagliamento, che si incontra sullo stradone prima di Pertegada e Aprilia Marittima, proprio oggi comincia “Asparagorgo”, manifestazione che continuerà poi con tante proposte domani, sabato e domenica, per riprendere il primo maggio e proseguire anche il 3, 4 e 5. Oggi, peraltro, c‘è la Giornata della Solidarietà dedicata al ricordo di Alberto ed Emanuele. Ricca anche qui la proposta enogastronomica “sfornata” dai chioschi che girano già a pieno regime.

… e i classici asparagi bianchi.

Tavagnacco – Infine, lasciando la zona vicina al mare, arriviamo a Tavagnacco, nella fertile pianura friulana che introduce alle colline moreniche e alla zona pedemontana. Il paese è famoso da sempre per il suo pregiato “asparago bianco” che lo celebra nella rassegna più longeva della regione. Sulla “Festa degli asparagi”, che ha raggiunto infatti la 83ma edizione, si alzerà il sipario domani pomeriggio per deliziare poi gli amanti della buona tavola nei prossimi tre fine settimana, con l’aggiunta di mercoledì 1° maggio. Domani, venerdì, l’inaugurazione della mostra regionale è fissata alle 18. Tra le numerose manifestazioni, meritano una citazione particolare due laboratori del gusto, fissati per il 27 aprile e l’11 maggio. Si comincerà questo sabato, alle 12.30, quando l’enologo Stefano Trinco guiderà in un affascinante itinerario fatto di asparagi e bollicine, mentre l’ultimo sabato i bianchi turioni saranno abbinati a due perle altrettanto bianche del Carso: Malvasia e Vitovska. A entrambi gli eventi organizzati in collaborazione con l’Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori vino) è gradita la prenotazione telefonando al numero 0432661509 oppure scrivendo a info@protavagnacco.it. Infine, domenica 12 maggio da segnalare, dalle 11.30, il Mercatino delle eccellenze saurane in compagnia del gruppo Pirlvleitars. Ma c’è tanto altro ancora, per cui per ulteriori informazioni e notizie andate su www.protavagnacco.it

La lavorazione dei turioni.

—^—

In copertina, spuntano gli asparagi protagonisti di tre grandi feste.

(Foto Ersa Fvg – marchio Aqua)

Hits: 165

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento