Un importante sodalizio culturale e artistico lega il festival “Carniarmonie” con due significative realtà culturali del territorio, per la realizzazione di un concerto in programma venerdì prossimo, alle 20.45, nella Chiesa di Santa Maria Assunta di Forni di Sopra. L’una è l’Anciuti Music Festival, rassegna dedicata alla valorizzazione e diffusione delle pratiche musicali antiche nel nome del costruttore carnico di strumenti musicali Giovanni Maria Anciuti. L’altro è il progetto interreg Italia-Austria 2014-2020 “La Via della Musica / Strasse der Musik”, nato da una sinergia tra la Fondazione Luigi Bon, il Comune di Malborghetto-Valbruna, l’Uti della Carnia e l’Associazione austriaca Via Julia Augusta. Realtà che hanno unito, dopo diverse progettualità realizzate con profitto e con il coinvolgimento di diversi istituti scolastici per attività di divulgazione musicale, le forze e gli intenti per la realizzazione del concerto fornese assieme all’Anciuti dal titolo “Da Aquileia alla Serenissima”.
Ospite una formazione con riconosciuti musicisti ed esperti didatti di musica antica su strumenti originali e copie del Sei-Settecento: Giorgio Mandolesi al fagotto, Maurizio Barigione al controfagotto e con loro l’Ensemble Anciuti composto da: Paolo Pollastri e Simone Bensi agli oboi, Francois De Rudder al fagotto e Rossella Giannetti al clavicembalo. Un concerto tra pagine di Willaert e composizioni dei più rappresentativi autori italiani del Barocco: Andrea e Giovanni Gabrieli, Albinoni, Marcello, Lotti e Vivaldi, per una serata in cui verranno anche presentate le copie di strumenti realizzati dal liutaio carnico, definito lo “Stradivari dell’oboe”, Giovanni Maria Anciuti cui è dedicata la rassegna di Forni di Sopra, località che gli ha dato i natali. L’appuntamento segna inoltre la ripresa delle attività del progetto transfrontaliero “Via della Musica / Strasse der Musik” che si realizza tra Carnia, Valcanale, Carinzia e che a causa lockdown ha dovuto interrompere le proprie attività di promozione della cultura musicale tra le aree confinanti, per riprenderle ora in virtù di una significativa sinergia tra le realtà del territorio.

Ensemble Anciuti

Quindi, sabato, alle 20.45, nella Pieve di Santo Stefano, a Cesclans di Cavazzo Carnico, concerto pianistico a quattro mani con due giovani fratelli: Luciano e Daniele Boidi, con un programma appassionante e virtuosistico tra Otto e Novecento dal titolo “Rapsodie”. Dal poema sinfonico “Mazeppa” e dalla “Rapsodia ungherese n. 2” di Liszt, alla “Rhapsody in blue” di Gershwin, passando per Debussy con tre tempi da “L’enfant prodigue”: “Prélude”, “Cortège” e “Air” e la “Rapsodia spagnola” di Ravel. I due artisti, dopo aver conseguito brillantemente importanti titoli accademici in Italia e all’estero, si stanno perfezionando nel repertorio da camera per pianoforte a quattro mani tra tardo Rinascimento e avanguardie nei programmi di studio della Filiera Musicale della Fondazione Bon, per due interpreti che hanno già alle spalle, nonostante la giovane età, importanti premi, concerti e partecipazioni a festival europei.

Domenica, infine, è in calendario un concerto matinée, alle 8.30, per un appuntamento imperdibile che inaugura musicalmente nuovo luogo in Carnia, particolarmente suggestivo, grazie a “Carniarmonie”: il prato alle pendici del Monte Amariana dal versante di Amaro (in caso di maltempo il concerto si terrà nella Chiesa di San Nicolò Vescovo). Ospite un’eclettica formazione che raduna dei riconosciuti trombonisti di varia estrazione nel nome “Slide & Friends”, diretti da Andrea Gasperini. Il trombone si emancipa così dalle ultime fila dell’orchestra per diventare protagonista di un concerto assolutamente sui generis, con un programma eterogeneo che dalla classica di stampo antico raggiunge il Novecento, la musica da film e il rock. Composizioni di Gabrieli, Morricone, Williams, Wagner, Hartley, Queen e Deep Purple. Un concerto da non perdere in un luogo facile da raggiungere. Sul prato delle pendici del monte Amariana si può infatti salire in automobile, e arrivando al centro di Amaro ci saranno tutte le indicazioni utili per il luogo di destinazione. Si consiglia di portare con sé plaid o cuscino per sedersi sull’erba.

Luciano e Daniele Boidi

Sono necessarie le prenotazioni a tutti i concerti attraverso il sito carniarmonie.it, entro le 13 del giorno del concerto (nel caso di domeniche o festivi, entro le 13 del giorno precedente). Per ulteriori informazioni: www.carniarmonie.it, info@carniarmonie.it

—^—

In copertina, i trombonisti di “Slide & Friends”, diretti da Andrea Gasperini.

Hits: 70

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento