di Lant Ator

Spazio anche alla riflessione su importanti temi ambientali negli ultimi giorni, quelli del gran finale, della 71ma Sagra del Vino a Casarsa della Delizia. Si parlerà, infatti, di vigneti, biodiversità, insetti utili e quindi di api e difesa degli alveari, sempre più minacciati dalla chimica cui si trova, suo malgrado, a dover fare ricorso anche l’agricoltura. Ne sono testimonianza, come tutti sanno, anche recenti notizie di cronaca e giudiziarie.
Ultime battute, dunque, per la famosa rassegna enologica nei giorni che vanno da oggi a lunedì prossimo: dopo il successo del Primo Maggio (2 mila persone fin dal mattino per gli eventi podistici in un crescendo di migliaia di visitatori nel resto della giornata, di cui abbiamo riferito ampiamente ieri) ci si prepara a una conclusione ricca di eventi per tutti i gusti e le età. Andiamo, allora, avanti con ordine guardando ai principali appuntamenti, spigolando nel ciclopico programma.

Un ottimo piatto di frico…

CITTÀ DEL VINO E SOSTENIBILITÀ – Domani, alle 17.30, nella sala consiliare di palazzo Burovich de Zmajevich, si terrà l’annunciato convegno “Vigneto, biodiversità e insetti utili. Sviluppi e progetti sui regolamenti di polizia rurale e presentazione di Adotta un alveare” organizzato dall’Associazione nazionale Città del Vino (coordinamento regionale del Fvg), Coldiretti Pordenone, Confcooperative Fvg, FedAgripesca Fvg, Ersa e Università di Udine. Porteranno i saluti istituzionali Lavinia Clarotto (sindaco di Casarsa) e Tiziano Venturini (coordinatore Città del Vino Fvg).  Il convegno  sarà l’occasione per un nuovo incontro di Casarsa con altre realtà appartenenti alle Città del Vino: in questa occasione Corno di Rosazzo con la sua imminente “Fiera dei Vini” e il prestigioso Premio Cornium D’oro, dedicato al “Friulano” e alla “Ribolla gialla, la cui rassegna festeggerà il cinquantesimo anniversario, e la nuova associata Sequals, città del grande pugile Primo Carnera.

SPUMANTI DA SCOPRIRE – Domani e domenica aperta l’Enoteca di “Filari di Bolle” ospitata nel giardino municipale, dove saranno proposti dalla Pro Casarsa in collaborazione con l’Ais Fvg i migliori spumanti regionali. Inoltre, il 4 maggio, alle 19, training guidato con i sommelier alla scoperta delle bollicine.

SAPORI IMPERDIBILI – Sette i chioschi enogastronomici gestiti da altrettante associazioni locali, che autofinanziano le proprie attività annuali attraverso questo servizio: Corale Casarsese, Lenza Delizia, Libertas Casarsa, Vecchie Glorie, Il Disegno 2.0, Sas Casarsa e Polisportiva Basket Casarsa. La Sagra del Vino di Casarsa pone grande attenzione al rispetto dell’ambiente, grazie all’utilizzo di piatti e stoviglie compostabili e una corretta gestione dei rifiuti. Per questo ha il marchio di Ecofesta. Inoltre, le giornate speciali De Gustibus permetteranno di dedicarsi a particolari piatti nei chioschi spaziando anche su sapori extraregionali: prossimi appuntamenti con la Paella (chiosco Corale Casarsese il 4 maggio) e il frico friulano (proposto nello stesso luogo il 5 maggio). Invece al Bar agli Amici oggi Osteria Rosa con Filari di Bolle e Asparagi con uova mimosa e mousse al San Daniele.

LOCALI APERTI – Festa pure nei locali cittadini. Oggi, alle 18, Festa Funkylab cib Dj Mookie al Punto d’Ombra e alle 20.30 Fabione Dj allo Zeb cafè mentre. Sempre oggi, ma dalle 23, Festa I ti pais di mancul con Dj Nostri A al Bar agli Amici. Domani, alle 18, al Punto d’Ombra Night of star con Dj E-Lisa e Open Party con Dj Mr. Kris e Luca Bacardi Voice, mentre allo Zeb café Festa Aperol con Carinz Dj. Domenica, alle 17, Festa il Bagnino italiano con Dj Massimo Rossini al Punto d’Ombra, mentre allo Zeb alle 18 Cantamario speciale italiano con Mathis dj.

ALIMENTAZIONE – Invece Saporè e Farmacia Cristofoli per oggi organizzano, alle 17.30, un momento informativo sull’alimentazione aperto a tutti: tema della giornata la fame nervosa. Domani invece, alle 19, concerto dei Revelant Gospel Project con aperitivo pugliese.

SPECIALITÀ TIPICHE – Si potranno degustare due specialità realizzate con la Ribolla gialla Naonis La Delizia, ovvero il Divin biscotto della Pasticceria Sambucco e il Gelato della Gelateria Delice. Inoltre, il pane con grani biologici e autoctoni, macinati a pietra nel Mulino Zoratto rispettando il tempo e la materia, si potranno trovare al panificio Paolo Rossi. Poi, le patate utilizzate dai chioschi saranno della cooperativa CoProPa di Ovoledo di Zoppola e godono del marchio di qualità Aqua della Regione Friuli Venezia Giulia.

… e un altro gustoso di carne.

MUSICA PER TUTTI – Ci sono ancora interessanti concerti gratuiti. Domani, alle 21, musica friulana e non solo con i Triofolk che si esibiranno per le vie del paese. Alle 21.30 ballo latino americano, in collaborazione con Danzamania e Asd Polisportiva Basket Casarsa in piazza Cavour. Il 5 maggio esperienza sonora, alle 11, con il gong master Emanuele Mastromarino in Casa Piccoli.

MERCATINI E MESTIERI – Il tradizionale mercatino Arti, Sapori, Mestieri e Creatività avrà luogo domenica, dalle 10, per tutta la giornata lungo le vie Menotti, Risorgimento, Valvasone e Udine in contemporanea con Antichi Mestieri, l’arte della scultura del legno e dell’intreccio che si terrà invece nella splendida location del giardino municipale. Quest’ultimo si trasformerà ancora una volta in uno spazio espositivo a cielo aperto grazie alle straordinarie sculture d’arte vegetale realizzate con materiali naturali. La land art torna alla Sagra del Vino e quest’anno lo fa abbracciando un tema molto importante: la sostenibilità. Api, margherite, fiori di primavera, soffioni di tarassaco, declinati in tante diverse rappresentazioni, si potranno ammirare liberamente nel giardino naturale del palazzo Municipale per tutta la durata dei festeggiamenti, grazie alle creazioni di Daniele Berto e Denis Girardi di Non Solo Fiori.

ARTISTI DI STRADA – Domenica, non solo spettacoli per le strada ma anche una grande messa in scena sul palco allestito in piazza Cavour con Barba Fantasy Show. Alle 20 inizierà il varietà comico di e con Edoardo Nardin: un mix di giocoleria, illustrazioni, clown, equilibrismi che lascerà i più piccoli a bocca aperta. Nel pomeriggio invece si alternerà, alle 15.30 e alle 21.15, nell’area antistante Burovich e, alle 17, nell’area spettacoli Vini La Delizia, Rakesh Lord of the full moon con il suo spettacolo tra fachirismo e fuoco al suono del didgeridoo. Mentre alle 16.30 e poi di nuovo alle 18.45, il gruppo di acrobati friulani Tumblerart specializzato in danza aerea creerà figure ed acrobazie emozionanti e d’effetto.

RACCOLTA FONDI PER IL GLISIUT – La Sagra del Vino sostiene la raccolta fondi dedicata all’antica chiesa di Santa Croce, nominata affettuosamente “Glisiùt”, i cui affreschi, realizzati da Pomponio Amalteo genero del Pordenone, sono un simbolo della comunità casarsese ed erano tanto amati da Pasolini (qui si trova anche la lapide che ispirò il dramma teatrale i “Turcs tal Friûl”). All’antico splendore si vuole tornare grazie al progetto “Si può dare di più” finanziato da Friulovest Banca. L’Istituto ha infatti assegnato un conto corrente gratuito (Iban IT 67 O 08805 64810 003008101703) alla Parrocchia di Casarsa della Delizia dove raccogliere fondi fino al 30 novembre prossimo. Dopo quella data l’istituto di credito cooperativo garantirà l’integrazione aggiuntiva dei fondi raccolti con un’assegnazione del 50% in più fino a un massimo di 10 mila euro: in pratica, per ogni due euro raccolti dai promotori, Friulovest Banca donerà un euro aumentando così la somma a disposizione per realizzare il sogno che prevede di tornare ad ammirare, grazie alla realtà virtuale basata su delle foto del primo Novecento che saranno digitalizzate, gli affreschi dell’Amalteo perduti, causa i bombardamenti della Seconda guerra mondiale. Inoltre, sarà risanato l’ambiente che soffre d’infiltrazioni di umidità e riqualificata l’area circostante, che è la più antica di Casarsa. Per conoscere più da vicino la bellezza artistica e storica de Il Glisiùt e promuovere la raccolta fondi sono state organizzate delle visite guidate durante la Sagra domani alle 16 e domenica alle 11.

PERCORSI PASOLINIANI – Si potrà, nelle stesse giornate di domani alle 17 e domenica, alle 12, conoscere più da vicino anche il patrimonio di Casa Colussi Pasolini, visitare il percorso espositivo stabile sul periodo friulano del poeta e la mostra “Inafferrabile, lo sguardo di Pier Paolo Pasolini”, fotografie di Gideon Bachmann e Deborah Beer (per info Ufficio Iat).

LE MOSTRE – Sette le mostre da visitare: oltre alla citata pasoliniana, “Persone e personaggi di Casarsa” nel negozio Arman, “Privata_mente” studio Il Glifo, “Segni sonorità sfumature dal mondo” a Casa Piccoli, personale di Marco Guccini in piazza Italia, Wilfred Kappa al chiosco Il Disegno e “Il Vivao dimenticato” nella sala consiliare. La stessa sala municipale ospiterà in questa parte conclusiva della Sagra la mostra “Talking hands – Con le mani mi racconto”, progetto che mira a creare un percorso di inclusione rivolto a richiedenti asilo e rifugiati coniugando l’attività manuale col racconto. In mostra c’è la nuova collezione di sedute realizzate dal progetto in collaborazione con lo studio Zanellato/Bortotto, una selezione di capi d’abbigliamento della spring-summer “Mixitè” e molto altro. Tra gli organizzatori dell’evento c’è Daniele Bortotto, designer trentenne che nel 2016 ha ricevuto il premio Giovane talento di Pro Casarsa e Forum Democratico. Altro esempio di sostenibilità, questa volta al sociale.

Bollicine in una “curiosa” foto.

CAMMINANDO NEL TERRITORIO –  Il programma presenterà due uscite sul territorio domenica. “Dog show day”, ovvero la passeggiata con gli amici a quattro zampe aperta a tutti con partenza alle 8.30. La camminata non competitiva con partenza dall’area Ex Polveriere ed arrivo in piazza Italia e campo sportivo retrostante la chiesa prevede anche una passerella amatoriale con premiazioni ed esibizione cinofila. È previsto il rientro all’area Polveriere dove seguirà rinfresco. Alle ore 10 partirà pure la camminata in campagna “Alla ricerca della natura” con giochi per bambini e famiglie organizzata dal Comitato genitori Scuola materna Sacro Cuore. La partenza è prevista dal piazzale antistante la chiesa e arrivo all’asilo casarsese.

A TUTTO SPORT – Domenica, alle 9, al Palarosa Concentramento regionale esordienti basket fino alle 17 a cura di Asd Polisportiva Basket Casarsa. Per gli amanti del tiro con l’arco: il 5 maggio, dalle 16 alle 19, dimostrazione di tiro con l’arco a cura di Asd Arcieri della Fenice Fvg nel campo sportivo retrostante la chiesa.

MOTORI – Per gli amanti dei motori: il 5 maggio, alle 14.30, Esposizione delle mitiche Lambrette della Innocenti dal 1947 al 1971 in occasione del loro 72° anniversario a cura del Lambretta Club Friuli che con oltre 150 tesserati rappresenta la nostra regione come parte del Lambretta Club Italia. Inoltre, il club Le Latte presenterà alcuni modelli della mitica Due Cavalli. Sempre il 5 maggio, alle 9, la 4a Mostra Scambio d’Epoca San Zuan nell’area parrocchiale Ex Zuccheri, a San Giovanni di Casarsa: auto, motocicli, ricambi e accessori d’epoca.

FIERA ESPOSITIVA – Fin dalla sua prima edizione la Sagra del Vino è un importante momento di confronto anche per il mondo economico: nell’area della cantina La Delizia anche quest’anno una ricca area espositiva con 27 aziende che proporranno le loro novità, non solo in campo agricolo ma anche per la casa e altri settori.

LUNA PARK E FESTA RAGAZZI – Ogni giorno della Sagra del Vino le attrazioni del Luna Park divertiranno non solo i bimbi ma anche gli adulti. In più i gestori offriranno come da tradizione due speciali giornate con biglietti omaggio o a prezzo ridotto promossa dai gestori del Luna park. Ragazzinfesta ritornerà così anche il 6 maggio dalle 17 alle 21. Da quest’anno, per promuovere il risparmio delle famiglie senza che debbano rinunciare al divertimento, in accordo con i gestori del Luna park, verrà proposta una nuova iniziativa: consumare un pasto nei chioschi della Sagra del Vino, per un minimo di 5 euro, darà diritto per tutta la giornata ad uno sconto di 50 centesimi di euro al biglietto su tutte le attrazioni presentando alla cassa lo scontrino del chiosco.

FUOCHI D’ARTIFICIO – Ultimi appuntamenti lunedì 6 maggio. Alle 18 apertura area espositiva e chioschi, alla stessa ora al Punto d’Ombra party Shhhhhh si chiude. Dalle 21 in modalità itinerante i Bandaros, brass band con un repertorio che va dalla tradizione friulana folk-popolare fino ai grandi successi italiani ed internazional. Alle 22.30 i fuochi artificiali.

Ricordiamo, infine, che la Sagra del Vino è organizzata da Città di Casarsa della Delizia e Pro Loco insieme con i Viticoltori Friulani La Delizia e in collaborazione con la Regione, PromoTurismoFvg, Strada Vino e Sapori Friuli Venezia Giulia. Main sponsor Friulovest Banca, Coop Casarsa, Ambiente Servizi. Patrocinata da Associazione nazionale Città del Vino, Confcooperative Pordenone, Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia e Consorzio Pro Loco del Sanvitese e Sil. Come si diceva, la manifestazione gode del riconoscimento di Ecofesta per la sua attenzione all’ambiente.

—^—

In copertina e qui sopra l’Enoteca “Filari di Bolle” a Casarsa.

Hits: 43

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento