Si era interrotta il 4 marzo scorso, alle soglie del lockdown, la Stagione Cameristica 2020 di Chamber Music Trieste, “Playing”: sul palcoscenico del Teatro Miela si erano levate le note del grande Luigi Piovano, primo violoncello solista all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, protagonista di un concerto emozionante per un auspicio di resilienza, mentre ancora artista e pubblico ignoravano l’imminente evoluzione delle cose. Dopo più di cinquanta giorni, Chamber Music riparte esattamente dove si era interrotto il programma, convertendo la sua proposta in un cartellone digitale che, da oggi 28 aprile a venerdì 15 maggio, terrà compagnia al pubblico, dal canale facebook Chamber, negli ultimi giorni della quarantena e all’alba di una ripresa che tutti con forza auspichiamo. «Un piccolo segnale per tenere il filo rosso del nostro contatto con i soci e gli spettatori – spiega il direttore artistico di Chamber Music, Fedra Florit – in attesa di conoscere le modalità per ripartire dal vivo, sempre al Teatro Miela, dove proprio quest’anno abbiamo inaugurato una splendida camera acustica nella quale sono incastonati i nostri concerti. Siamo perfettamente convinti che la performance dal vivo non abbia pari e quindi ci auguriamo di tornare presto alla “normalità” della Stagione Cameristica, e naturalmente a un contesto di sicurezza, salute e sostenibilità per tutti».

Playing alle 18 – Chamber on web si aprirà dunque questo pomeriggio, sul canale fb di Chamber Music: sarà affidata al Quartetto Werther, archi e pianoforte, l’inaugurazione, con messa online dalle 18, come per tutti i concerti successivi. Terzo classificato al Premio Trio di Trieste 2019, l’Ensemble che si è formato sotto la guida del Trio di Parma incanterà sicuramente il video-pubblico in una performance su musiche di Gabriel Faurè. Si prosegue venerdì primo maggio con il Quartetto d’Archi Savinio, che era atteso a Trieste nella serata del 20 aprile. Formatosi alla Scuola di Fiesole e sin dal debutto emerso per le eccellenti capacità tecniche-quartettistiche ed interpretative, si esibirà su musiche di Robert Schumann. Terza tappa, martedì 5 maggio, nel segno del Trio d’Archi Boccherini: frutto dell’incontro fra giovani artisti di stanza a Berlino – Suyeon Kang violino, Vicki Chan Powell viola e Paolo Bonomini violoncello – l’Ensemble era atteso a Trieste il 5 marzo e in attesa di ritrovare dal vivo il pubblico Chamber si cimenterà su musiche di Ludwig van Beethoven.

Venerdì 8 maggio spazio ad una raffinatissima e insieme esuberante violoncellista, l’artista croata Monika Leskovar, vincitrice di molti premi internazionali come l’International Tchaikovsky for Young Musicians e spesso solista al fianco di orchestre internazionali. Per l’occasione eseguirà musiche del compositore spagnolo Gaspar Cassadò. Penultimo appuntamento, martedì 12 maggio, con un Duo d’eccezione che ruota intorno alla talentuosa violoncellista Ella van Poucke, accompagnata dal fratello Nicolas al pianoforte, su musiche di Beethoven. Vera primadonna del violoncello, Ella van Poucke è stata vincitrice del prestigioso Premio Chigiana 2017 e poi premiata con il Grachtenfestival Prize. Gran finale, venerdì 15 maggio, con una elegante preview della Stagione Cameristica 2021 sulla quale Chamber Music sta già lavorando: l’esibizione del Quatuor Hermès affiancato da Miguel da Silva alla viola, su musiche di Bruckner. Scoperto proprio dal noto violista franco-svizzero, l’Ensemble si è fatto conoscere vincendo il primo premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione nel 2009 e quindi il Concorso Internazionale di Ginevra nel 2011. La consacrazione definitiva a fine 2012 grazie alla vittoria delle prestigiose Young Concert Artists Auditions di New York, con il fortunato debutto alla Carnegie Hall.

Dettagli e aggiornamenti sul sito www.acmtrioditrieste.it

—^—

In copertina, il Quartetto Werther dà oggi appuntamento sul web.

Hits: 51

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento