di Gi Elle

Da oggi, e fino a domenica, Cividale del Friuli sarà la “capitale” delle marionette nel ricordo del grande Vittorio Podrecca, che nacque nella città ducale nel 1883. Sono oltre cento i Paesi che in tutto il globo celebrano il 21 marzo la Giornata mondiale della Marionetta. A promuoverla è l’Union Internationale de la Marionnette, la più antica associazione di teatro esistente essendo stata fondata a Praga giusto novant’anni fa, nel 1929.
A rappresentare l’Italia, in questa straordinaria festa di fratellanza senza confini, l’Unima Italia ha scelto proprio Cividale: una delle capitali europee del teatro di figura grazie all’apertura del Cips, Centro Internazionale “Vittorio Podrecca – Teatro delle meraviglie di Maria Signorelli” dedicato a due tra i maggiori rifondatori del teatro di marionette e burattini del Novecento.

Ecco alcune marionette della preziosa collezione cividalese.

L’amministrazione comunale ha così spalancato con entusiasmo le porte della città longobarda per accogliere compagnie, studiosi, operatori, collezionisti e appassionati provenienti da tutt’Italia, non per una sola giornata, ma per una manifestazione articolatissima che si terrà appunto da oggi al 24 marzo. L’assessore alla cultura Angela Zappulla al riguardo ha fornito alcuni importanti dati: “14 spettacoli, 3 mostre, varie presentazioni,  una tavola rotonda, un’assemblea nazionale, oltre 100 protagonisti del mondo del teatro di figura che hanno garantito la loro presenza per un’autentica kermesse gioiosa che trasformerà Cividale in un enorme palcoscenico”“Sarà l’occasione per far conoscere il Cips a tanti operatori del settore  e per far vedere – spiega ancora l’assessore – gli sforzi compiuti in questi anni dall’amministrazione comunale anche sotto il profilo della tutela della Collezione, visto che saranno esposti in mostra alcuni preziosi pezzi che sono stati restaurati e hanno riacquistato la loro originaria bellezza”.

“E’ un onore collaborare con l’Unima Italia – conclude Angela Zappulla – e desidero ringraziare soprattutto Alfonso Cipolla, il massimo studioso e conoscitore del teatro di figura in Italia, direttore dell’Istituto per i beni marionettistici e il Teatro Popolare di Grugliasco (Torino), che ha coordinato tutta la programmazione artistica della manifestazione”.
Ecco, dunque, giorno per giorno tutto il programma dettagliato dell’intenso fine settimana:

Le macchine che muovono le marionette sulla scena.

 

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 21 MARZO

Ore 17 – Palazzo De Nordis
Apertura evento
– Inaugurazione della mostra Tesori ritrovati da un’idea di Giuseppina Volpicelli, allestimento a cura di Cassiopea Teatro
La mostra presenta per la prima volta al pubblico alcuni “tesori” della Collezione “Maria Signorelli” riportati all’antico splendore dopo una meticolosa operazione di restauro. Tra le eccellenze esposte figura la cosiddetta “Orchestra di Recco”, un prezioso insieme di marionette meccaniche costituito da otto musicisti con altrettanti strumenti musicali: un capolavoro assolutamente unico.

– Inaugurazione della mostra Burattini postali a cura di Albert Bagno
Una singolare esposizione per raccontare il teatro di figura attraverso materiali filatelici provenienti da tutto il mondo: francobolli, interi postali, buste primo giorno, annulli, cartoline e tutto quanto può “viaggiare per posta”. Nel quadro della Giornata Mondiale della Marionetta, una sezione della mostra viene dedicata all’Union Internationale de la Marionnette e a chi ha fatto grande quest’arte.

– Presentazione del volume Il Teatro delle Meraviglie a cura di Alfonso Cipolla
Il libro presenta il Centro Internazionale “Vittorio Podrecca – Teatro delle Meraviglie di Maria Signorelli”, ricostruendo per la prima volta gli strettissimi legami intercorsi tra la famiglia Signorelli e Vittorio Podrecca all’interno di quel clima artistico fortemente innovativo che ha caratterizzato i primi decenni del Novecento. Il volume, dal ricco corredo fotografico, raccoglie contributi di Alfonso Cipolla, Barbara della Polla, Elisabetta Gottardo, Ennio Guerrato, Franco
Però, Gloria Spinella, Giuseppina Volpicelli e le testimonianze di Anton Giulio Bragaglia, Fausta Braga, Maurizio Costanzo, Giorgio de Chirico, Michele Mirabella, Giuseppe Ungaretti, Carlo Verdone, Lina Job Wertmüller.

Ore 18.30 – Centro Internazionale “Vittorio Podrecca – Teatro delle meraviglie di Maria Signorelli”
Inaugurazione della mostra Anime in vista. Fotografie di Gianni Biccari
Nella sua lunga carriera di fotografo teatrale, Gianni Biccari ha avuto modo di immortalare gli aspetti più segreti del teatro di figura avendo documentato i maggiori festival nazionali: Marionette e burattini nelle Valli del Natisone, Burattini nel Verde di Castellammare di Stabia, Festival delle figure animate di Perugia, Casa di Pulcinella di Napoli, La Luce Azzurra di Catania, Nuove Mani di Amalfi… In mostra quaranta scatti che fissano attimi irripetibili di teatro, colti nel loro essere e nel loro potenziale divenire.

 – Visita guidata al Cips con Giuseppina e Maria Letizia Volpicelli
Un viaggio tra curiosità, aneddoti, ricordi in compagnia delle sorelle Volpicelli che racconteranno la collezione e i capolavori creati da loro madre, Maria Signorelli.

Ore 21 – Teatrino delle Orsoline
Cips presenta Compagnia Angelo Miraglia, Grimoaldo duca di Benevento di e con Angelo Miraglia e Alessandra Verusio
Spettacolo di narrazione e marionette che rievoca l’eroica storia di Grimoaldo, nobile longobardo che, dopo essere diventato Duca di Cividale, viene chiamato per la sua fama di grande condottiero a liberare il ducato di Benevento dall’aggressione bizantina, venendo poi proclamato Re dei Longobardi.

 

VENERDÌ 22 MARZO

Palazzo De Nordis
Info Point – Bookshop – Mostre ore 10-13 e 15-18.30
Ore 15.0 – Palazzo De Nordis – Primo Piano

Pomeriggio di studi
Carnevali, maschere e marionette friulane
Introduzione – Aldo de Martino (presidente Unima Italia)
Storie di maschere, carnevali e teatro. Radici e resistenze di pratiche rituali fra sacro e profano – Valter Colle (an­tropologo)
Marionette e marionettisti friulani tra Otto e Novecento – Alfonso Cipolla (Istituto per i Beni Marionettistici e il Te­atro Popolare)
Le marionette triestine della Collezione “Maria Signo­relli” al Cips – Giuseppina Volpicelli (Collezione Maria Signorelli)

A seguire:
Il teatro di Gaetano Greco, incontro con Valentina Ven­turini (Università Roma Tre)
Di Gaetano Greco, della sua arte, che la storiografia col­loca alle origini del teatro dei pupi siciliani, sembrava es­sere rimasta solo la leggenda. Quella del puparo morto pazzo perché, dopo aver inventato i pupi paladini e averli dotati di occhi e bocca (apparentemente) semoventi, non riuscì a dar loro la parola. Invece…

Ore 17.30 – Teatrino delle Orsoline
Centro Teatro Animazione e figure di Gorizia, Il pesciolino d’oro, fiaba popolare tratta da Aleksandr Puškin e dai Fratelli Grimm, con Alice Melloni, sceno­grafia e oggetti di Elisa Iacuzzo, regia di Roberto Piaggio
Sulla riva del mare, in una vecchia piccola capanna, vive­va un pescatore assieme a sua moglie. Vivevano in grande povertà, ma un giorno…

Ore 20.30 – Teatro Ristori
Teatro del Drago – Famiglia d’Arte Monticelli, Fagiolino asino d’oro, spettacolo di burattini, cantastorie, giocoleria e musica dal vivo, di Francesco Niccolini e Mauro Monticelli, con Mauro Monticelli e Fabio Pignatta. Scene, costumi e pupazzi di Arianna Maritan e Michela Bellagamba, regia di Renato Bandoli. La terribile maga Saturnina trasforma Fagiolino da burattino ad asino. Questo, disperato, chiede aiuto al Mago Ermete Trismegisto che però, senza pietà, lo manda all’inferno dove si troverà ad affrontare Caronte e Cerbero, il cane a tre teste. Grazie all’intervento della Dea Venere la situazione si risolverà nel migliore dei modi.

Ore 22 – Teatrino delle Orsoline
Video testimonianze, baluginii e burattini, a cura di Unima Italia:
– La grande guerra secondo Ceronetti. Poeti ed eroi sul fronte della memoria (2011) di Felice Cappa
– Maria Signorelli. I fantocci 1920-1930 (2006) a cura di Roberta Romani, testi Patrizia Veroli, fotografie Vincenzo Recchia e Maristella Campolunghi, ricerche iconografiche Giuseppina Volpicelli

– Viva viva il burattino (1973) di Teresa Bianchi
– Il mio Pinocchio di Gionata Francesconi

 

SABATO 23 MARZO

Palazzo De Nordis
Info Point – Bookshop – Mostre  ore 10-13 e 15-18.30
Ore 9.30 Sala Antica Consiglio Comunale
Assemblea Nazionale Unima Italia
Ore 15.30 – Cips Sala del Ponte
Tavola rotonda: Per un Museo Nazionale Diffuso dei burattini, marionette e pupi italiani.

Saranno presenti: Luigi Allegri (Università Parma), Alfonso Cipolla (Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare), Roberta Colombo (La Casa delle Marionette – Museo Famiglia Monticelli), Piero Corbella (Ass. Grupporiani – Compagnia Carlo Colla e Figli), Aldo De Martino (Ipiemme – International Puppet Museum), Giorgio Gabrielli (Museo Polironiano San Benedetto Po), Veronica Olmi (Unima Italia), Fabio Scaramuzzi e Valter Broggini (Biennale espositiva – Il fantastico mondo dei burattini), Giuseppina Volpicelli (Fondazione Signorelli), Angela Zappulla (Centro Internazionale “Vittorio Podrecca – Teatro delle Meraviglie di Maria Signorelli”).

Dalle ore 16 – Palazzo de Nordis
I burattini di Luciano Gottardi, Do the right thing n°1, di e con Luciano Gottardi
Spettacolo di pupazzi mossi su nero. Dentro una piccola tenda rotonda, dieci spettatori alla volta potranno assistere a un poetico racconto di pochi minuti, calati nelle magiche atmosfere del teatro di figura.

Ore 17.30 – Teatrino Orsoline
Gigio Brunello, Macbeth all’improvviso, dramma in due atti per burattini liberamente tratto da W. Shakespeare di Gigio Brunello e Gyula Molnar; regia di Gyula Molnar

Uno spettacolo “cult” pluripremiato, un capolavoro del teatro di figura italiano dalla comicità irresistibile, per un gioco scenico di teatro nel teatro di rara invenzione e di sorprendenti effetti.
A seguire presentazione del volume di Gigio Brunello, Tragedie e commedie per tavoli e baracche, con Francesca di Fazio.

Ore 20.30 – Teatro Ristori – Foyer
Compagnia Giorgio Gabrielli, Gran concerto per marionetta e pianoforte Giorgio Gabrielli, virtuoso del teatro di figura, darà anima a una sua straordinaria creatura: la marionetta raffigurante Paolo Conte, dalle infinite possibilità di movimento e dalle più impensate espressioni del viso.

Ore 21 – Teatro Ristori
Museo internazionale delle Marionette “Antonio Pasqualino” di Palermo e Cips
presentano un “classico” dell’Opera dei Pupi: Duello di Orlando e Rinaldo per amore di Angelica, con Salvatore Bumbello.
L’amore dei due paladini, Orlando e Rinaldo, per la bella principessa pagana Angelica, sullo sfondo della battaglia tra Magonzesi e Cristiani, darà vita a uno straordinario spettacolo che mostrerà appieno la forza coinvolgente del teatro delle marionette siciliane.

 

DOMENICA 24 MARZO

Palazzo De Nordis
Info Point – Bookshop – Mostre – ore 10-13 e 15-18.30
Dalle ore 10.30 – Palazzo de Nordis
Si alterneranno:
– I burattini di Luciano Gottardi, Do the right thing n°1, di e con Luciano Gottardi
Spettacolo di pupazzi mossi su nero. Dentro una piccola tenda rotonda, dieci spettatori alla volta potranno assistere a un poetico racconto di pochi minuti calati nelle magiche atmosfere del teatro di figura.

– Teatro della sete, Baci abbracci; bastonate, di e con Michele Polo; scenografie di Elisabetta Ferrandino, regia di Serena Di Blasio.
Spettacolo di burattini a episodi. È la storia di un burattinaio che non riesce a dormire, perché tormentato dai suoi burattini, infaticabili pezzi di legno con mani piccole e grandi desideri.

Ore 10.30/15 – piazza Paolo Diacono
– Compagnia Burattini Aldrighi, Meneghino stregone birichino di e con Valerio Sebasthian Saccà
Venezia è invasa dagli Ottomani che rapiscono Clarice, la figlia d Pantalone. Ma ci saranno Arlecchino e Meneghino a salvarla. Una commedia dal gusto esotico fatta di inseguimenti, servitori coraggiosi e tante bastonate.

– Cosmoteatro – Ginetto e la felicità di e con Cosimo De Palma
Spettacolo di burattini e animazioni che racconta la storia di Ginetto alla ricerca della via della felicità, tra tanti incontri e tante avventure.
– La Bottega Teatrale, La fame di Arlecchino di e con Giuseppe Cardascio e Salvo Varvaro
Spettacolo per burattini e attore. Un Arlecchino sempre affamato deve fare i conti con Pantalone, Pulcinella, Colombina, Brighella e Balanzone in una girandola d’incontri.

Ore 17 – Teatro Ristori
L’Atelier delle meraviglie. Non solo marionette in passerella.
Una produzione Cips – Comune di Cividale del Friuli, con Associazione  Noi…dell’arte; collabora Cassiopea Teatro, partecipano Barbara della Polla e Giuseppina Volpicelli, coinvolgimento degli studenti dei Licei Artistici M. Fabiani di Gorizia e G. Sello di Udine e dell’Istituto Tecnico Professionale R. M. Cossar di Gorizia.

Costumi antichi di rara fattura e nuove creazioni per un’originale sfilata di marionette attraverso la moda di tutti i tempi.

Nel foyer del Teatro Ristori, durante gli orari di apertura al pubblico, saranno visibili i costumi realizzati dagli studenti dell’Istituto Tecnico Professionale R. M. Cossar di Gorizia per i burattini dello spettacolo “Biancaneve … chi la beve?”  di Maria Signorelli e per una coppia di marionette dello spettacolo “Rumba” di Vittorio Podrecca.

—^—

In copertina, Vittorio Podrecca con i suoi “Piccoli” a Cividale.

(Foto tratte dal sito del Centro Internazionale Vittorio Podrecca Teatro delle Meraviglie Maria Signorelli)

Hits: 38

, , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento