Hits: 62

Mittelfest Eredi scalda i motori: al via l’apertura della biglietteria centrale per gli spettacoli della 30ª edizione e anche il Mittelshop in centro storico a Cividale. Da oggi 13 luglio la biglietteria è aperta per l’acquisto dei biglietti e per tutte le informazioni in via Borgo di Ponte 1 e anche online, sul circuito Vivaticket. La biglietteria sarà aperta tutti i giorni dalle 11 alle 13 e a dalle 17 alle 21 fino al 26 agosto, esclusi il 19 e il 26 luglio, il 24 e il 31 agosto. Dal 27 agosto, invece, primo giorno di festival, la biglietteria sarà aperte dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 21.
Il Mittelshop, allestito all’interno dello spazio del Curtîl di Firmine, celebra i 30 anni del festival con quaderni, penne, borracce, ventagli, mascherine e non solo: ci saranno le t-shirt create con i patchwork delle magliette delle scorse edizioni e anche borse e astucci realizzati dalla sartoria Lister di Trieste con il materiale plastico di recupero di vecchi banner e striscioni: dei veri e propri pezzi unici che celebrano il compleanno di Mittelfest ricordando 30 anni di storia dal 1991 ad oggi. Lo shop è aperto tutti i sabati e le domeniche di luglio, agosto e settembre dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.
Sono previste riduzioni sul prezzo dei biglietti per residenti a Cividale, over 65 anni, correntisti della Banca di Cividale SpA, possessori della Fvg Card, aderenti ai Fogolârs Furlans di Ente Friuli Nel Mondo, oltre ad uno sconto speciali per i giovani under 26 anni. I bambini sotto i 5 anni hanno diritto ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria tramite Infopoint o mail alla biglietteria.

Mittelyoung, scelti tre
spettacoli per il Festival

Da alcuni giorni, si è chiuso Mittelyoung, il “festival nel festival” dedicato agli artisti under30 e, visto il successo di questa prima edizione, già si guarda al 2022 e proprio al prossimo Mittelfest che, a partire dal 27 agosto, porterà di nuovo sul palco i tre spettacoli vincitori. Il gruppo di giovani curatores, che hanno selezionato i 9 spettacoli tra le 162 candidature internazionali arrivate, hanno infatti scelto le tre proposte che saranno inserite nel cartellone di Eredi, Mittelfest 2021: PPP – Ti presento l’Albania per la prosa, Amuse*d per la musica e Portrait of a Post-Habsburgian per la danza.
«Le giornate di Mittelyoung sono state davvero importanti e significative – spiega il direttore artistico Giacomo Pedini -, abbiamo portato a Cividale giovani artisti da diversi Paesi europei che si sono esibiti dal vivo dopo tanto tempo, mostrando la loro visione della realtà post pandemia. Gli stessi curatores, dopo mesi di lavoro a distanza, si sono finalmente incontrati e hanno conosciuto gli artisti che hanno selezionato. Di fatto, è nata una piccola comunità, un sistema di relazioni tra professionisti e artisti che a Cividale hanno presentato lavori inediti, davvero interessanti e di qualità: Mittelyoung rappresenta un mosaico di eredità europee e di nuovi scenari e per questo siamo già al lavoro per gettare le basi della prossima edizione, per darle più forza e respiro». I tre spettacoli vincitori avvicinano Italia, Albania, Germania, Grecia, Repubblica Ceca e gli echi di molti altri confini tratteggiando il ritratto di molteplici eredità culturali.
In PPP – Ti presento l’Albania, Klaus Martini, attore italiano nato in Albania, racconta a Pier Paolo Pasolini la sua storia, la migrazione dei suoi genitori, le leggende tramandate dai nonni e i sentimenti contrastanti che lo assillano rispetto all’appartenenza alle proprie origini.
In Amuse*d, le tre musiciste dell’Ensemble Mosatrïc portano sul palco melodie della Grecia, dei Balcani, della Spagna, della Scandinavia e anche le armonie del jazz, combinando musica, danza e la transizione tra suono e movimento.
Infine, lo spettacolo Portrait of a Post-Habsburgian è l’assolo inedito di Sara Koluchova ispirato alla danza folk e al costume della Repubblica Ceca e basato sul movimento, un autoritratto fatto di danza che esplora il dialogo tra patrimonio, corpo, tradizione e modernità.
«Mittelyoung era una grande scommessa per Mittelfest e possiamo dire con grande soddisfazione di averla vinta – commenta il presidente Roberto Corciulo – abbiamo investito sulle nuove generazioni in modo concreto, facendole diventare protagoniste sia sul palco sia dietro le quinte. Sono stati i giovani, infatti, a scegliere chi meglio li rappresentava, portando a Mittelyoung spettacoli che raccontano il prossimo futuro e la nuova immagine della realtà che parte da Cividale e arriva in Europa».

PPP

.Amuse*d

.Portrait

Le nuove generazioni
d’impresa a confronto

Digitalizzazione, visione del brand, approccio alle vendite, social media, industria 4.0: le nuove generazioni d’impresa del Friuli Venezia Giulia hanno le idee chiare su quali debbano essere le nuove strade da percorrere per essere competitivi e costruire il futuro delle loro aziende. Ne hanno parlato tre nuove generazioni di imprenditori del territorio – Elisa Toppano di Oro Caffè, Luigi Pesle di Evergreen e Marianna Potocco di Potocco Spa – durante il convegno organizzato da Mittelfest e Confindustria Udine e moderati dal direttore del Messaggero Veneto Omar Monestier.
«Mittelfest vuole essere piattaforma poliedrica, capace di mettere in dialogo non solo arte e cultura ma anche territori, aziende, realtà economiche e turistiche: l’incontro di oggi è esempio concreto e virtuoso di questo impegno condiviso», ha commentato il presidente Roberto Corciulo. «Il tema Eredi, scelto per l’edizione che celebra il trentennale di Mittelfest, è una parola ricca di significati che evoca il passato ma soprattutto guarda al futuro, alle nuove generazioni: proprio per questo il convegno organizzato con Confindustria coinvolge gli eredi d’impresa raccontando la loro visione di futuro e di azienda», ha aggiunto il direttore artistico Giacomo Pedini.
I tre giovani imprenditori hanno raccontato le loro esperienze nel prendere il timone dell’azienda di famiglia e di quanto sia importante avere valori condivisi pur nelle differenze di personalità e di competenze rispetto ai genitori. La continuità d’impresa rappresenta, infatti, uno dei momenti più delicati e cruciali di ogni azienda familiare che spesso mette in discussione obiettivi, fabbisogni, business model, processi e prospettive di crescita. In Italia, il 90% delle imprese è a carattere familiare e produce circa l’80% del Pil nazionale: si tratta, per numerosità, della percentuale più alta d’Europa. In Friuli Venezia Giulia sono 3.158 le imprese attive con almeno un amministratore over 70 anni di cui 725 nell’industria manifatturiera.

Gli uffici della biglietteria sono contattabili al numero 0432 734316 oppure tramite mail scrivendo: biglietteriamittelfest@gmail.com

—^—

In copertina, ecco il Mittelshop nel centro storico di Cividale.

 

 

, , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento