di Gi Elle

La popolazione del Friuli Venezia Giulia è molto legata a Lourdes e al suo significato di fede e di devozione, tanto che moltissime persone ogni anno visitano il Santuario e la vicina Grotta di Massabielle, in riva al Gave, dove la tradizione vuole che la Madonna sia apparsa nel 1858 a Bernardette Soubirous, quattordicenne, figlia di un’umile famiglia di mugnai, poi canonizzata. E nel 2019 ricorrono i 175 anni dalla nascita e i 140 anni dalla morte della Santa francese. Tanti gli ammalati gravi che vi si recano per ricevere una grazia o almeno la forza di poter sopportare con maggior coraggio le sofferenze, mentre chi non può sobbarcarsi un viaggio si accontenta di partecipare alla recita del rosario in tv. E le persone in difficoltà vengono abitualmente accompagnate tramite l’Unitalsi, associazione nota per essere specializzata, grazie anche all’aiuto di tanti volontari, nella organizzazione dei pellegrinaggi con i famosi “treni violetti”, ma anche con altri mezzi come il pullman o l’aereo, il più rapido di tutti. E due di questi viaggi si terranno esattamente fra due mesi.

Santa Bernardette Soubirous. 

Sono aperte infatti le iscrizioni al pellegrinaggio nella cittadina dei Pirenei organizzato dalla sezione udinese dell’Unitalsi, assieme alle diocesi di Trieste, Gorizia e Vittorio Veneto: due le opzioni per il viaggio, che potrà essere effettuato sia in pullman che in aereo, rispettivamente dal 19 al 25 giugno e dal 20 al 24 dello stesso mese. Durante il pellegrinaggio, che sarà presieduto dall’arcivescovo di Udine, monsignor Andrea Bruno Mazzocato, e dal vescovo di Vittorio Veneto, monsignor Corrado Pizziolo, verranno ripercorsi i momenti più importanti della vita di Bernadette, a cominciare dalle Apparizioni della Vergine. Il pellegrinaggio Unitalsi permette agli ammalati e ai disabili di raggiungere il santuario di Lourdes in piena sicurezza, con tutto il supporto assistenziale e sanitario di cui necessitano, grazie appunto all’impegno di numerosi volontari e di personale medico e sanitario. L’esperienza, tuttavia, è aperta a chiunque desideri vivere un intenso momento di fede. Il pellegrinaggio è curato dai sacerdoti che accompagnano spiritualmente il viaggio e la permanenza a Lourdes: sono previsti dunque vari momenti di riflessione, messe e processioni con il Santissimo Sacramento, in un clima di profonda condivisione cristiana.

Ricordiamo che l’Unitalsi è un’associazione nazionale il cui principale obiettivo è, proprio, l’organizzazione di pellegrinaggi ai santuari mariani, in primis a quello di Lourdes ma pure a Loreto e a Fatima, oltre che in Terrasanta. Ogni diocesi d’Italia ha la sua sottosezione. Quella di Udine, in particolare, è attiva da parecchi anni. Dall’esperienza dei pellegrinaggi nascono poi tutte le attività e le proposte che vengono svolte sul territorio, a cominciare dalla vicinanza e dall’assistenza di cui i malati e i disabili necessitano una volta rientrati a casa. Da ricordare, in particolare, la “raccolta dei tappi delle bottiglie di plastica”, attività che negli anni ha permesso di sostenere economicamente numerosi progetti benefici, oltre ad aiutare gli ammalati e i disabili a partecipare ai pellegrinaggi a Lourdes. L’Unitalsi diocesana è molto radicata sul territorio friulano, con una presenza quasi in ogni parrocchia.

Un pellegrinaggio Unitalsi Udine.

—^—

In copertina, la Grotta di Massabielle, luogo delle Apparizioni.

(Foto storica da Wikipedia) 

Hits: 69

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento