Hits: 105

(g.l.) Quante belle proposte musicali tra oggi e domani a Udine, Gorizia e a Polcenigo, in provincia di Pordenone. Ecco in dettaglio di che cosa si tratta.

UDINE – Gli Amici della Musica, come già annunciato, concludono la novantanovesima stagione oggi, alle 19, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. Per l’occasione, salirà sul palco un doppio gruppo strumentale: in sinergia, l’Accademia Naonis e l’Ensemble Donatello offriranno al pubblico un programma di ampio respiro, che parte dal Barocco per arrivare ai giorni nostri. Bach, Barber e Jenkins lasceranno infatti spazio all’attesa prima assoluta del “Concerto della Roggia”, scritto da Giorgio Tortora – qui anche in veste di direttore – e dedicato alla città di Udine. Tortora ha composto e pubblicato più di cento opere per voce e per strumenti, collaborando anche a produzioni cinematografiche. Le parti soliste saranno affidate a Luisa Sello – che, oltre a essere presidente del sodalizio, è concertista e docente di fama internazionale – e a Darya List, che suona un prezioso violino Landolfi del 1761: si tratta di una delle più stimate artiste austriache della sua generazione, recentemente protagonista di una performance live su Orf Tv e reduce da un applaudito tour europeo. La conclusione della stagione non pone comunque a riposo gli Amici della Musica, che hanno già in calendario oltre 30 concerti estivi: tra questi, ricordiamo i Concerti a Palazzo (a Udine, sotto la Loggia del Lionello), gli eventi di Friuli Concertante e la rassegna Musica & Musica a Grado. Ingresso gratuito per i possessori di Fvg Card. La 99a stagione “Grande Musica, Grandi Interpreti” – per la quale saranno diffusi prossimamente in streaming i concerti del Quartetto Kodaly con Marco Scolastra e della star del pianoforte Philippe Entremont – è stata realizzata con il supporto del Ministero per i beni e le attività culturali e di Regione Fvg, Comune di Udine, Fondazione Friuli e Università di Udine, in sinergia con Ert, Società Filologica Friulana, Arlef, Fondazione Renati, Unesco, Cirf e il contributo di Banca di Udine, Eurotech e Nord Group.

Darya List

GORIZIA – Oggi, alle 20.45, al Teatro Bratuž di viale XX Settembre, a Gorizia, l’Associazione Culturale “Maestro Rodolfo Lipizer” presenta “Rapide corde vibranti nel tempo” con il Duo composto da SongHa Choi – violino (Corea del Sud) Laureata al 39° “Premio Rodolfo Lipizer” 2020 ed Evgeni Sinaisky – pianoforte (Russia). SongHa Choi è stata definita dal The Time “affascinante, piena di passione, immaginazione e audacia”. È vincitrice di vari premi di valenza internazionale (tra cui quello del pubblico al Concorso Int. di violino Yehudi Menuhin, il primo premio al Concorso Internazionale di Berlino, il secondo premio al Concorso Int. di violino Lipizer – 2020). Si è esibita come solista con numerose orchestre internazionali e sui palcoscenici più prestigiosi. Il pianista Evgeni Sinaisky, anch’egli vincitore di concorsi, tra cui “Premio speciale” come miglior pianista accompagnatore in concorsi di violino a Wrozlaw e a Poznan, ha collaborato in concerti e masterclass con celebri musicisti. Da oltre un decennio è pianista ufficiale del Concorso Int. di Violino “Premio Rodolfo Lipizer” di Gorizia. In programma musiche di Schubert, Brahms, Ravel, Ciaikovski e in prima esecuzione concertistica Rapide corde vibranti nel tempo – Ricordi del Patriarcato di Aquileia nel 600° della caduta, di G. Pipolo, brano scritto espressamente per il Concorso “Lipizer” 2020. Il concerto è realizzato grazie al contributo del Ministero della Cultura, del Comune di Gorizia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Per info e prenotazioni: telefono 0481.547863 / 536710, cell. 347. 9236285; E-mail: lipizer@lipizer.it – https://www.lipizer.it – www.facebook.com/lipizer

Domani, invece, ancora a Gorizia fa tappa “Palchi nei Parchi”. Tra suggestivi palcoscenici naturali e inedite modalità di esibizione e di ascolto, in luoghi dove l’arte e la natura entrano in risonante armonia, prosegue la rassegna itinerante di musica, teatro e danza ideata dal Servizio foreste e Corpo forestale della Regione con la direzione artistica della Fondazione Luigi Bon. I numerosi eventi trovano spazio in suggestive località naturalistiche su palchi che sono stati costruiti dalle squadre di operai della Regione Fvg, che hanno così trasformato e dato nuova vita agli alberi provenienti dalle foreste del territorio. A rendere speciale e unica questa rassegna anche la presenza dei rappresentanti del Corpo Forestale che introducono ogni evento artistico spiegando i concetti della sostenibilità. Le performance toccano importanti proprietà regionali: nella serata di domani 2 luglio (ore 20.15) la location prescelta è il suggestivo Parco Piuma con la Fvg Orchestra impegnata nel concerto “Il Musical: killer o evoluzione dell’Opera?”. Nell’illustrare lo spettacolo, il musicologo e compositore Marco Maria Tosolini spiega come «dalla notte dei tempi la cosa che forse affascina di più gli umani è il racconto, che poi è il significato di Mytos, Mito. Il racconto è stato praticamente sempre fuso con la musica, non “accompagnato” dalla musica. L’opera non è un genere, ma un mondo. Un mondo praticamente infinito dove si possono compiere viaggi che in nessuna dimensione reale potrebbero essere così suggestivi e profondi. Ancora più sorprendente è il fatto che, indipendentemente dall’autore, epoca, stile, forma dall’opera seria all’opera buffa, dal melodramma all’operetta, al Musical la magia c’è sempre, trasfigurata e avvolgente». “Che fine ha fatto l’opera” con arie memorabili da Mozart a Puccini, da Verdi a Lehar, da Lloyd Webber a Sondheim non è solo un “concerto” per quanto pregevole ma una via luminosa e commovente verso il cuore delle storie”. Sul palco con la Fvg Orchestra il soprano Anna Viola e il tenore Mathia Neglia mentre la direzione è affidata a Paolo Paroni. Tutta la rassegna “Palchi nei Parchi” è ad ingresso gratuito (i posti sono limitati, obbligatoria la prenotazione sul sito www.palchineiparchi.it) con la possibilità di aderire liberamente alla campagna di raccolta fondi green per finanziare il progetto “Dopo la tempesta Vaia – Insieme per la rinascita dei boschi”. Info: www.palchineiparchi.it e canali social della rassegna (Fondazione Luigi Bon – 0432.543049 – info@palchineiparchi.it).

Fvg Orchestra

POLCENIGO – Questa sera, alle 20.45, nella cornice di palazzo Scolari a Polcenigo, il XXIV Fvg International Music Meeting dell’Ensemble Serenissima di Sacile, in occasione del 600° dalla fine del Patriarcato di Aquileia,  propone un viaggio attraverso il repertorio musicale sacro e profano dei secoli tra il 1300 ed il 1500. L’InUnum Ensemble, composto da Elena Modena, Ilario Gregoletto e Claudio Zinutti, con strumenti antichi e voce ci accompagnerà attraverso musiche tratte dal Processionale di Cividale del Friuli, Las Huelgas Codex, Antonio da Cividale, Pietro Capretto, Johannes Ciconia, Jacopo da Bologna, Giovanni da Cascia, Bartolomeo Tromboncino, Marchetto Cara. Ingresso libero con obbligo di prenotazione fino ad esaurimento posti: telefonando o inviando un sms al numero 348.5258625, inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica dedicato es.concerti@gmail.com, compilando il modulo di prenotazione a questo indirizzo https://bit.ly/3qqFHhd

InUnum Ensemble

—^—

In copertina, la flautista Luisa Sello, presidente degli Amici della Musica.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento