di Gi Elle

Come riutilizzare il legno danneggiato dalla tempesta Vaia che si era abbattuta lo scorso autunno sui boschi delle nostre montagne? Come trasformare il risultato di un gravissimo danno in una interessante opportunità economica, con importanti riflessi anche dal lato turistico? Una risposta verrà da un convegno che si terrà proprio questo pomeriggio a Sappada, uno dei luoghi maggiormente colpiti da quella tremenda e indimenticabile ondata di maltempo. Continua, infatti, l’impegno della Filiera Legno Fvg per valorizzare il patrimonio boschivo vittima del ciclone di ottobre. Così, dopo l’originale allestimento con legno da schianto delle scene per “Le Troiane“, nell’ambito del 55° Festival del Teatro greco di Siracusa, sarà l’hotel Mondschein a dimostrare cosa si può fare con lo stesso materiale, ospitando una mostra di oggetti d’uso quotidiano come sedute, panche e tavoli. Il progetto verrà presentato oggi, 10 luglio, durante un incontro che, dalle 18.30, vedrà la partecipazione di numerosi esperti del settore.
Proprio di fronte al famoso albergo, si può vedere la zona di Digola, che ha registrato il maggior numero di cadute di alberi, rappresentando quindi una nuova rinascita del legno nelle zone più colpite.

Michela Del Piero


La progettazione degli oggetti facenti parte della serie “Tronchi” sarà a cura dell’architetto Alessandro Verona, coadiuvato dalle imprese della Filiera del Legno Fvg, seguita in particolar modo da Vidoni e Stolfo Mobili che  si legherà alla loro già conosciuta serie su cui gli imprenditori stanno costruendo una vera e propria corrente di design. Il progetto, coordinato da Nicoletta Ermacora di Innova Fvg e presieduto da Michele Morgante, ha la volontà di cercare continuamente professionisti ed esperti del settore con la volontà di instaurare solide collaborazioni per favorire la creazione di un ecosistema che è sempre capace di reinventarsi partendo anche dalle gravissime crisi, come quella dell’ottobre 2018.
Michela Del Piero, presidente di CiviBank, che sostiene il progetto, spiega: “Oggi si parla sempre più di bio-economia e di economia circolare. Il primo concetto è quello più pertinente, poiché nel termine bio-economia sono compresi tutti i principali settori della produzione primaria come l’agricoltura e silvicoltura, nonché quelli della trasformazione delle risorse biologiche quali l’industria della carta e della lavorazione del legno. Nel suo insieme il comparto in Italia raggiunge circa i 250 miliardi di euro di fatturato annuo complessivo e impiega 1,7 milioni di posti di lavoro“.

Ecco la splendida valle di Sappada tutta circondata dai boschi.

—^—

In copertina, un bosco devastato dalla tempesta Vaia in autunno.

(Foto Vigili del Fuoco e Wikipedia)

 

Hits: 83

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento