di Gi Elle

Friuli Venezia Giulia a tutta cultura oggi, 12 luglio, tra Cividale, Capriva e Trieste. Infatti, se nella città longobarda si alza il sipario su Mittelfest 2019, al Castello di Spessa nel cuore del Collio Goriziano c’è grande festa per la consegna del Premio Casanova all’attore friulano Giuseppe Battiston, mentre al Castello di Miramare c’è una bella serata con le canzoni di Edoardo De Angelis. Andiamo allora per ordine.

CIVIDALE – Fari accesi da stasera a Cividale per questa nuova edizione di Mittelfest, affidata alla direzione artistica di Haris Pasovic. La manifestazione si snoderà per tutta la prossima settimana per concludersi domenica 21 luglio. Fittissimo come sempre il programma che si aprirà alle 17.30 in piazza Paolo Diacono, il salotto della città, con la cerimonia inaugurale che vedrà anche la partecipazione della Pressburger Klezmer Band. Al termine, alle 18.30, nella ex chiesa di San Francesco, ci sarà la prima assoluta di “Leader”, concerto con la Savaria Symphony Orchestra, con musiche di Ludwig van Beethoven; violino Sergey Khachtatryan, direttore Marco Feruglio. Totalmente beethoveniana l’inaugurazione con questa produzione creata appositamente per Mittefest 2019: dalla Sinfonia Eroica all’ouverture Coriolano, fino al mirabile concerto opera 61 affidato all’ispirata interpretazione di uno dei più grandi violinisti di oggi. Alle 21, ma al Teatro Ristori, altra prima assoluta “infinito tra parentesi” di Marco Malvaldi con Maddalena e Giovanni Crippa per la regia di Piero Maccarinelli, scene di Maurizio Balò. Produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Fondazione Teatro della Toscana – Teatro Nazionale, Mittelest 2019. Cultura umanistica e scientifica sono messe a confronto nel primo testo per il teatro del giallista, romanziere e chimico Marco Malvaldi. In scena due fratelli d’arte e nella vita: Maddalena e Giovanni Crippa, appunto. Alle 22.30 in piazza Duomo musica Klezmer e folk dei Balcani con la Pressburger Klezmer Band. Si tratta di uno dei principali gruppi di etno music in Slovacchia. Un mix di musica ebraica, slovacca, balcanica e orientale, completata da elementi folk gipsy. Il tutto con tocchi contemporanei per un contagio di vitalità. Ed è soltanto il programma della prima serata… I dettagli su www.mittelfest.org

L’attore Giuseppe Battiston.

CAPRIVA – Ed ecco arrivata la grande sera di Giuseppe Battiston: oggi, dalle 20.30, al Castello di Spessa riceverà il “Premio Casanova” 2019, introdotto dal critico cinematografico Gian Paolo Polesini, che assieme all’attore udinese converserà sui nuovi progetti fra cinema e teatro. Già, perché gli ultimi mesi sono stati particolarmente intensi per l’artista friulano, classe 1968, grande mattatore in scena con il suo “Winston Vs Churchill” che verrà ripreso nella nuova stagione assieme a un altro cavallo di battaglia teatrale, “Welles”, spettacolo che lo aveva consacrato protagonista assoluto del palcoscenico. La premiazione di Battiston arriverà all’apice della serata promossa dall’Associazione culturale Amici di Giacomo Casanova con l’Azienda Castello di Spessa e con CiviBank. che prenderà il via appunto alle 20.30 subito dopo dopo il brindisi nella scenografica cantina del Castello, sulle note celeberrime di Mozart e del suo Eine Kleine Nachtmusik, e fra arie di Donizetti da “L’Elisir d’amore”, Lombardo e Strauss jr dal “Pipistrello”: sarà il pluripremiato Quartetto d’Archi Pezzè ad accogliere il pubblico in musica, con il soprano Giulia della Peruta. Subito dopo spazio alla “sostenibilità”: un impegno abbracciato dal Castello di Spessa in frontline col progetto “Eno – Bee, Api in vigna” per il ripopolamento delle api nelle aree vitivinicole del Collio. “Vino e clima: la sfida e la seduzione della sostenibilità” è il filo rosso della conversazione che precederà l’ingresso in scena del Premio Casanova 2019 e coinvolgerà due veri luminari: il Premio Nobel Filippo Giorgi, climatologo di fama mondiale, e il docente e storico dell’enologia Attilio Scienza, uno fra i maggiori esperti mondiali di viticoltura.

TRIESTE – Edoardo De Angelis, dopo il recente “passaggio” a Udine e ad Aquileia, torna in Friuli Venezia Giulia per partecipare questa sera, a Trieste, nella splendida cornice del Castello di Miramare al 2° Festival Alpe Adria dell’archeologia pubblica “Senza Confini” e quindi allo spettacolo avente per titolo “Storie da raccontare Edoardo De Angelis” . L’appuntamento è alle 19.30 e l’ingresso è gratuito essendo incluso nel regolare biglietto d’ingresso e si svolge in occasione delle aperture serali straordinarie del Museo. Saranno dunque presentate canzoni di Edoardo De Angelis con testi dello stesso cantautore romani e di Roswitha Del Fabbro. Voce narrante Federica Sgoifo. Presenta il giornalista e critico musicale Nicola Cossar, legato a De Angelis da lunga amicizia e che proprio nel capoluogo friulano aveva presentato il libro dell’artista. Per partecipare alla serata obbligatoria la prenotazione a eventi.miramare@beniculturali.it

Il cantautore Edoardo De Angelis.

—^—

In copertina, la splendida Cividale da oggi al centro dell’attenzione per Mittelfest 2019.

Hits: 76

, , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento