di Gi Elle

Carso, un insieme di altopiani e montagne di modesta altezza, a tratti anche aspre e impegnative ma di grande fascino, specialmente in quegli angoli del costone che lasciano scorgere il mare nel Golfo di Trieste. Terre rosse, inoltre, che rubate alla roccia regalano vini fra i più preziosi del Vigneto Fvg che rispondono ai nomi di Malvasia, Terrano e Vitovska. Insomma, un sistema montuoso che merita d’essere conosciuto ed apprezzato: proprio per questo sono in programma alcune interessantissime uscite organizzate dalla cooperativa “Curiosi di natura”, che cominciano già in questo fine settimana alle foci del Timavo, il misterioso fiume che, scorrendo per quasi tutta la sua lunghezza nelle viscere carsiche, emerge nell’ultimo, breve tratto fra Monfalcone e Duino, offrendo scorci di rara suggestione, prima di mescolarsi con le acque dell’Adriatico. Quindi seguiranno ben sette puntate di “Piacevolmente Carso – estate”. Vediamo, allora, in dettaglio dove ci porteranno le otto escursioni proposte.

Il fiume di Strabone

Nell’ambito del calendario estivo di “Active experience”, promosso dal Gal Carso con il sostegno di PromoTurismoFvg, sabato 8 agosto la citata cooperativa “Curiosi di natura” propone un’escursione “leggera” a Duino, sul tema “La magia delle foci del Timavo”. L’uscita, dalle 17.10 alle 20, passerà dal bosco della Cernizza al fiume Timavo e a San Giovanni in Tuba. Con la naturalista Barbara Bassi e la guida turistica Rina Anna Rusconi si passerà tra boschi, prati, cespugli di scotano, fino alle risorgive del Timavo e all’antica Chiesa dedicata all’Evangelista, in un itinerario ricco di presenze naturalistiche, storiche e con citazioni letterarie. Il percorso è quasi pianeggiante e per tutti, ma si consigliano scarpe con suola antiscivolo.
Ritrovo alle 17.10 al Villaggio del Pescatore, al capolinea del bus numero 44, vicino alla Chiesa. E’ richiesta la prenotazione, entro la mattina dell’8 agosto, sulla pagina web https://trieste.green/in-cammino. Quote di partecipazione: interi 10 euro. Dai 12 ai 17 anni 5 euro, gratis i minori di 12 anni (entrambi con adulto pagante). Gratis per i possessori della FVGcard. Informazioni e contatti con la guida alla mail curiosidinatura@gmail.com e al cell. 340.5569374.
La passeggiata, con vari tratti ombreggiati, è paesaggisticamente molto varia: si passerà tra prati, con gli scotani dai frutti colorati, panorami sul mare, e nella lecceta con un sottobosco di pungitopo. Si raggiungerà poi il Timavo, che dopo un tragitto sotterraneo esce in superficie con risorgive di grande suggestione. Verranno anche ricordate le esplorazioni fatte per scoprire il corso sotterraneo del fiume, che ispirò miti, leggende e opere di poeti.
Si raggiungerà quindi la Chiesa di San Giovanni in Tuba: risalente al 1483, fu edificata sopra una Basilica paleocristiana. Sul Carso non c’è luogo più sacro e pieno di memorie del “FonsTimavi” che Strabone, “filosofo del territorio” al tempo dell’Imperatore Ottaviano Augusto, definì “sorgente e madre del mare”. Leggenda e storia si fondono in un paesaggio misterioso, ove corre a tratti la “Via Gemina”, che collegava Aquileia all’antica Tergeste.

***

Sul Sentiero Rilke

S’inaugura domenica 9 agosto “Piacevolmente Carso – estate”: sette escursioni “leggere” tra natura, storia e gastronomia, proposte dalla stessa cooperativa “Curiosi di natura” in varie località del Carso triestino e goriziano. Su percorsi facili, per tutte le età e nelle ore più fresche, si terranno le domeniche fino 27 settembre. Si passerà dal Carso costiero a quello interno, tra Duino, Prosecco, Sgonico, fino al Parco della Grande Guerra di Monfalcone, e – una novità – anche un’escursione all’alba per ammirare il panorama al sorgere del sole dal Sentiero Rilke, a Duino. Le guide illustreranno l’ambiente naturale, assieme a letture e citazioni su storia e cultura del territorio. Inoltre, ogni giorno possibilità di degustazioni dai ristoratori di “Sapori del Carso” – accompagnate con i citati vini della Doc Carso – con un buono sconto del 10 per cento, consegnato ai partecipanti.
Domenica prossima s’inizia, quindi, con una passeggiata dalle 17.30 alle 20.30 “Da Duino al Mitreo e il Sentiero Rilke”: ancora con la naturalista Barbara Bassi e la guida turistica Rina Anna Rusconi, si andrà alla grotta del Mitreo, rilevante sito archeologico del Carso; al suo interno si trova un tempio dedicato al Dio Mitra, culto originario dell’Asia Minore e diffuso nell’antica Roma. Si proseguirà poi lungo il suggestivo Sentiero Rilke, tra la vegetazione mediterranea e le falesie affacciate sul mare. Ritrovo alle 17.10 nella piazza davanti al Castello di Duino (bus n.44 da Trieste e n. 51 dell’APT di Gorizia).
Le uscite successive: domenica 16 agosto “A Prosecco, nei boschi sopra Miramare”: sul ciglione carsico, tra pini, querce, pietraie, cespugli profumati e radure che guardano sul promontorio di Miramare. Con letture dal vivo. Ritrovo alle 17.10 al Monumento ai Caduti di Prosecco.
Domenica 30 “All’alba sul Sentiero Rilke”: una passeggiata alle prime luci del giorno sullo spettacolare sentiero panoramico che ispirò le “Elegie duinesi” del poeta Rainer Maria Rilke. Tra pietraie, lecci, falesie sul mare, il castello di Duino e Trieste che s’illuminano con il sole nascente. Con letture dal vivo. Ritrovo alle ore 6.30 all’Infopoint di Sistiana, all’inizio del Sentiero Rilke.
In settembre le escursioni si terranno la mattina, dalle 9.30 alle 12.30: domenica 6 si andrà “Tra Sgonico e la Via Gemina”. Alle pendici del Monte Lanaro, tra le atmosfere magiche di boschi secolari, radure con muretti a secco e scorci panoramici. Con letture dal vivo. Ritrovo alle 9.10 nella piazza del Municipio di Sgonico.
Domenica 13 settembre verrà riproposta l’uscita “Da Duino al Mitreo e il Sentiero Rilke”, e il 20 quella “A Prosecco, nei boschi sopra Miramare”. Infine, domenica 27, escursione naturalistica “Nel Parco della Grande Guerra di Monfalcone”: tra pinete e prati, fino alla Rocca e tra le trincee della I Guerra Mondiale, con letture di testimonianze di soldati di entrambi i fronti. Ritrovo alle 9.10 davanti al Municipio di Monfalcone.
Quote di partecipazione: 10 euro interi; 5 i minori di 14 anni; gratis i minori di 6. È richiesta la prenotazione all’e-mail curiosidinatura@gmail.com, o al cell. 340.5569374. Altre informazioni sul sito www.curiosidinatura.it e sull’omonima pagina Facebook.

“Piacevolmente Carso” è realizzata con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – PromoTurismoFVG, il patrocinio di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), Banca Etica, Ue.Coop (Unione Europea delle cooperative) e in collaborazione con l’URES-SDGZ (Unione Regionale Economica Slovena), “Sapori del Carso”, i GIT (Gruppi di Iniziativa Territoriale) di Banca Etica di Trieste-Gorizia e Udine.

—^—

In copertina e all’interno le Foci del Timavo (da Turismo Fvg), escursioni sul Carso e il Castello di Duino.

Hits: 143

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento