Hits: 3

Nel variegato panorama musicale del Friuli Venezia Giulia, oggi, 24 ottobre, ci soffermiamo su due proposte: una alla radio e l’altra, come si dice, in presenza, pur con tutte le limitazioni e precauzioni imposte dall’emergenza sanitaria. Ecco, pertanto, in dettaglio di che cosa si tratta.

Il concerto che vorrei

TRIESTE – “L’Europa pianistica del ‘900” è il titolo dell’ultima puntata, oggi alle 11.30 sulle frequenze di Rai Radio1 Friuli Venezia Giulia, e in streaming sul sito www.sedefvg.rai.it, del programma “Il concerto che vorrei”, curato a quattro mani dal regista Rai Mario Mirasola con il musicologo e critico musicale Marco Maria Tosolini. Ospite il direttore del Conservatorio di Trieste Roberto Turrin che, fra le altre, proporrà un’approfondita riflessione sulla eccezionalità del progetto di ricerca e collaborazione fra il Tartini e la sede Rai del Friuli Venezia Giulia.
Per chiudere il cerchio di questa ricerca musicale negli archivi Rai gli studenti Matteo Fabris e Sacha Safretti, accompagnati dal maestro Tosolini, propongono un viaggio sonoro nell’Europa del XX secolo attraversandone diverse regioni alla scoperta della musica pianistica dei compositori dell’inizio del ventesimo secolo, indagandone le diverse tecniche compositive che hanno influenzato la musica degli anni successivi. Inoltre, verrà presentato da Safretti un lavoro di rielaborazione elettronica di una composizione per solo piano ed una composizione elettroacustica basata sulla saturazione e scomposizione degli oggetti sonori.

La batteria di Dani

FAGAGNA -Il Salotto Musicale Fvg è pronto a ripartire e a coinvolgere i suoi ospiti nella scoperta di musica insolita e arte partecipata. Il progetto, esperienza originalissima nella scena regionale, riprende gli eventi in un modo speciale, in quest’anno così complesso. La prima del Salotto Musicale sarà infatti una sorta di felice crocevia tra eventi: sarà il concerto conclusivo di un altro cartellone di musica nuova, “Contemporanea 2020”, con cui il Salotto collabora quest’anno e che sviluppa i suoi appuntamenti in tutto il mese di ottobre, per andare a culminare proprio nella data salottiera di oggi, che si terrà come sempre a Fagagna, alle 21, ma per l’occasione nella sala Grande di Palazzo Pico (via del Tabacco, 1). E sarà un’apertura in grande, in tanti sensi. Sarà innanzitutto un concerto per uno strumento unico, “Solo per batteria preparata”, con il percussionista e performer Roberto Dani. Il suo lavoro è unico nel panorama musicale. «Partendo giovanissimo con una carriera internazionale in ambito jazzistico – spiegano gli organizzatori –, si sposta poi sul terreno della sperimentazione sonora e costruisce uno strumento che lo possa accompagnare, la batteria preparata. I suoi “Solo” sono sospesi tra composizione e improvvisazione, performance ed esecuzione, silenzio e musica. Un mondo dove gesto, pensiero e suono vibrano assieme, con grande intensità».
Per festeggiare il piacere di ritrovarsi assieme, di nuovo dal vivo, l’ingresso al concerto sarà libero. Sarà però necessario prenotarsi, visto il numero limitato di posti e per le normative relative all’emergenza sanitaria. Ci si potrà prenotare facilmente tramite il nuovo sito, anch’esso alla sua “prima” dopo il restyling, all’indirizzo www.salottomusicalefvg.it. Le prenotazioni si potranno far pervenire anche via mail o telefono, scrivendo a salottomusicalefvg@gmail.com o telefonando al 340.3424327. Il Salotto Musicale proseguirà poi sabato 28 novembre con l’artista Marilisa Cosello. Per questo secondo appuntamento, riservato ai soci, saranno necessarie prenotazione e tesseramento. Info sul sito e sulla pagina Facebook del Salotto musicale Fvg.

—^—

In copertina, il direttore del Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste, Roberto Turrin.

, , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento