di Silvio Bini

Anche quest’anno il Comune di Latisana ha aderito al festival pordenonese “Dedica”, il cui protagonista della presente edizione è lo scrittore libico Hisham Matar. Nel capoluogo della Bassa occidentale è in programma una serata proprio oggi, alle 20.45, al centro polifunzionale, con Fatoprofugus, recital di e con Angelo Floramo, con l’accompagnamento musicale di Stefano Montello.
La storia letteraria di Matar è indissolubilmente legata alla figura e alle vicende vissute dal padre Jaballa, leader dell’opposizione libica, che fu perseguitato dal regime di Gheddafi, nel 1990 arrestato e incarcerato e che a tutt’oggi risulta scomparso.
Le opere dello scrittore libico (Nessuno al mondo, Anatomia di una scomparsa, Il ritorno) rappresentano “una vertiginosa discesa negli inferi della Storia, una galleria di personaggi che hanno vissuto nell’assenza, nella dimensione dello sradicamento e della lontananza, dell’esilio imposto o volontario. La voce critica contro la protervia del potere, l’abbandono della propria terra come espressione di libertà o resistenza, per politica o per amore: da Jaufrè Rudel a Dante, da Ovidio a Enea, da Rabal ai dissidenti del secolo breve”.
Quale Anteprima a Dedica 2020, fino al 29 febbraio, sono stati programmati eventi a Pasiano, Pordenone, Gruaro, Udine, Budoia, Cervignano, Montereale Valcellina, Sacile, Sesto al Reghena, Cavena, Codroipo, Azzano Decimo e Fagagna. A Latisana, come detto, l’appuntamento sarà questa sera, alle 20.45, al centro polifunzionale, con Fatoprofugus.

—^—

In copertina Angelo Floramo e qui sopra una bellissima immagine di Latisana con il Tagliamento.

Hits: 172

, , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento