Visits: 12

di Mariarosa Rigotti

Appuntamento oggi, all’azienda agricola Magnàs di Cormons – e poi fino al 30 maggio in altre località -, con l’anteprima di “Dialoghi”, il Festival itinerante e internazionale della Conoscenza che ha raggiunto l’8a edizione ed è organizzato dall’associazione Culturaglobale. Sottotitolo per il 2023 è “Resistenze e Bellezza” e la manifestazione si animerà a luglio e agosto con proposte scaglionate in gran parte del territorio regionale. Mentre, venendo a questa prima tranche di incontri, come spiegano gli organizzatori, spazierà dalla presentazione di libri alla musica e fino al delicato tema dell’anoressia. Inoltre, viene spiegato che il sottotitolo “Resistenze e Bellezza” è stato scelto dalla direzione artistica «per spronare a scoprire le diversità e combattere l’indifferenza proprio con la bellezza: l’umano è destinato ad affrontare molte sfide nella vita, come il lavoro, le violenze, le disuguaglianze, le guerre e le pandemie. Tuttavia, è importante sottolineare che c’è il diritto di esistere nella bellezza, nella diversità e nella non omologazione».
Va detto che, proprio durante l’anteprima, questo ampio tema verrà accennato, trovando poi sviluppo sotto varie declinazioni nel corso dell’intera edizione. Inoltre, viene evidenziato che “Dialoghi” si caratterizza per la capacità di saper abbinare eventi culturali che spaziano da conferenze con temi sociali e di attualità, ma anche arte, letteratura, musica e poesia, e poi in luoghi della regione che sono particolarmente interessanti dal punto di vista artistico, storico, culturale e naturalistico. In sostanza, “Dialoghi” «è una finestra sul mondo dell’informazione, della creatività letteraria e artistica e nasce dalla volontà di dare importanza e priorità alla cultura, “motore” della crescita non solo tecnologica ed economica, ma soprattutto sociale e culturale, per una conoscenza del mondo e dell’uomo, visti nella loro complessità».
Quindi, venendo a quanto in cartellone in questa prima giornata: alle 18.30, all’azienda agricola Magnàs di Cormons, Alessandro Mezzena Lona (scrittore, giornalista e critico letterario), assieme ad Alex Pessotto (giornalista de Il Piccolo), racconterà il suo ultimo libro intitolato “Il cuore buio dei miracoli”: un testo avvincente, dove realtà e fantasia, persone reali a personaggi inventati si mescolano e confondono, portando a risvolti sorprendenti. Alla fine della presentazione ci sarà un brindisi con i vini dell’azienda.
Quindi, venerdì prossimo, sempre alle 18.30, nella Sala del corpo di Guardia del Castello di Strassoldo di Sotto, appuntamento con “Cervignano d’Autore” alla presenza di Arturo Caissut (ingegnere e scrittore), Vieri Peroncini (giornalista, scrittore e fondatore di “Nessun Giorno Sia Senza Poesia”), Ivan Zampar (educatore e scrittore). Mentre a dialogare con gli autori ci sarà David Ballaminut, curatore editoriale della casa editrice “L’Orto della Cultura” e scrittore. Durante la presentazione ci saranno letture a cura di Addis Brizi-Valsassina con l’accompagnamento musicale del maestro Andrea De Marco, chitarra classica. Questo appuntamento è a cura de L’Orto della Cultura, mentre il brindisi finale è offerto dall’azienda Vini Puntin di Aquileia.
Si arriva poi a sabato 20 maggio, quando alle 21, al Circolo Vecchia Quercia di Cormons ci sarà “Omaggio a Pablo Neruda”, che prevede letture dell’attore e lettore, Pierluigi Pintar e musiche tradizionali latino-americane del Yerba Buena trio formato da Eleonora Sensidoni, prima voce, bombo, cajón, colori ritmici; Fredy Cappellini, chitarra, voce; Matías Merlo, chitarra, tastiera, voce. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Amîs da Mont Quarine, nel contesto della Fieste da Viarte. Alla fine un brindisi offerto dall’azienda Vini Gradnik.
Gli appuntamenti proseguono venerdì 26 maggio, alle 18.30, nella Casa Candussi di Romans d’Isonzo, quando si affronterà il delicato tema del rapporto con il cibo nell’incontro “L’anoressia. il coraggio di essere sé stessi. Esperienze a confronto con storie di vita vissuta”. Interverranno la psicoterapeuta Michela Ferro (del Centro Unico per i Disturbi del Comportamento Alimentare Udine) e le ex pazienti Giulia Kovacic e Adelaide Zorzettig.
Si arriva infine al 30 maggio, quando alle 10, l’auditorium del Liceo classico di Gorizia, ospiterà il primo appuntamento di Dialoghi a Scuola, riservato agli istituti didattici. L’incontro intitolato “Ogni destino è una scelta”, relativo all’edizione di Mittelfest 2023 dal titolo “Inevitabile”; nell’occasione il direttore artistico Giacomo Pedini proporrà una lezione-spettacolo che alternerà frammenti di lezione a momenti di dialogo con gli studenti, «muovendosi all’interno della cultura mitteleuropea e balcanica, attraverso frammenti di letteratura e storia, narrerà l’impatto che l’idea di destino ha avuto nelle grandi e piccole vicende umane».

“Dialoghi” è sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia Cultura e Turismo, Ilcam Spa, Le vigne di Zamò, Civibank Sparkasse Spa, Coop Alleanza 3.0 . u www.dialoghi.it

Per scoprire gli appuntamenti e i loro siti c’è l’app: 2205980.igenapps.com Associazione Culturaglobale

, , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com