Hits: 85

DIECIMILLANTA – Prosegue oggi a Tolmezzo Diecimillanta, sul filo rosso “Leggere le figure”, il Festival della Letteratura per l’Infanzia che festeggia in tutto il Friuli Venezia Giulia i primi 10 anni di Crescere Leggendo, progetto di promozione della lettura 6/11 anni ideato e curato da Damatrà Onlus. Diecimillanta, nato per iniziativa del tavolo di operatori di Crescere Leggendo, capofila l’Associazione Culturale 0432 per la direzione artistica dell’autrice Chiara Carminati. Diecimillanta è un progetto rivolto all’intera comunità dei lettori – bambini e famiglie, operatori, insegnanti e genitori. Oggi, dalle 16.30 alle 18, appuntamento nella Biblioteca civica “Adriana Pittoni” (via Renato Del Din 3) con Diecimillanta idee per adulti curiosi, incontro- laboratorio rivolto al pubblico adulto (insegnanti, bibliotecari, educatori, genitori), curato dall’illustratrice Federica Pagnucco. Per accedere prenotazione fino a esaurimento posti: Biblioteca civica “Adriana Pittoni” 0433.487950. Dalle 18.15 alle 19 nella centralissima piazza XX Settembre di Tolmezzo tutti potranno assistere a Buon compleanno Gigetta e Gigetto! E dalle 20.45 alle 22 al Cinema David appuntamento con Livio Vianello e Oreste Sabadin che proporranno “Dietro l’orologio”, una Cinelettura tratta da “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret”. In caso di pioggia tutti gli incontri si svolgeranno al chiuso, info e prenotazioni Biblioteca civica “Adriana Pittoni” 0433.487950, e-mail: biblioteca@com-tolmezzo.regione.fvg.it

Federica Pagnucco

AUDIOBUS – Indossate le cuffie, sarà sufficiente ascoltare la voce narrante e lasciarsi accompagnare in un viaggio fantastico, in bilico fra reale e surreale. A bordo di un bus urbano gli spettatori saranno condotti in un percorso straordinario, onirico, in cui arte e spazio pubblico si contaminano. Un viaggio capace di mostrare la città sotto un’altra luce. Insomma, a Udine torna (ospitato nell’ambito di “Terminal – Festival dell’arte in strada”, da oggi a domenica) la magia di Audiobus che ripropone al pubblico il percorso della storica linea C, la prima che ha dato avvio al progetto! La tappa friulana è organizzata in partenariato con Circo all’InCirca e Terminal Festival e realizzata grazie al sostegno della Regione Fvg, del Comune di Udine, e di Fondazione Friuli, con il supporto di Arriva Udine Spa La linea C (di Renato Rinaldi e Giovanni Chiarot, la voce di Natalie Fella e gli autisti di Arriva Udine) sarà un omaggio a Georges Perec, quest’anno in collaborazione con gli attori del Cut – Centro Universitario Teatrale – di Trieste. Un tragitto letterario, un percorso inatteso, gremito di suggestioni visive e sonore, di acrobazie, di storie che ci interrogano: Cos’è che fa di una città, una città? Lo spazio attorno allo spettatore-viaggiatore si animerà, si popolerà, si deformerà al punto che non saprà più dire cosa è finzione e cosa realtà. Audiobus linea C partirà da piazza Venerio domani e domenica, alle 17 (ritrovo alle 16.30) e alle 18 (ritrovo alle 17.30). La corsa durerà circa 50 minuti.

OLTREPASSARE – “Terminal – Festival dell’arte in strada”, affida la sua inaugurazione, oggi alle 19, a “Oltrepassare”: una performance urbana itinerante che unisce movimento, scultura e suono. Portato in scena dalla compagnia “Azioni Fuori Posto” si tratta del progetto vincitore della prima call (possibile grazie al sostegno del main sponsor Bluenergy Group e del contributo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, dei Comuni di Udine, Fagagna, Turriaco, Gradisca d’Isonzo, Palmanova e della Pro Loco Pro Venzone) condivisa da Intersezioni, rete di festival urbani di cui Terminal fa parte insieme a Areadanza, Art Tal Ort, In\Visible Cities, Contaminazioni Digitali e Microfestival. Un progetto scelto dalla commissione artistica della rete fra ben 130 proposte! Terminal – organizzato da Circo all’inCirca e dalla cooperativa Puntozero – proseguirà alle 21, sul palcoscenico di piazza Venerio con la compagnia Zirkus Morsa e il suo “La fin demain”, uno spettacolo di danza, acrobatica-mano-a-mano ed equilibrismo. Naturale evoluzione, in termini di proposta artistica e senso dell’opera, a ciò che porterà a Udine “Oltrepassare”. Due artisti danzano su un antico attrezzo circense alla ricerca della totale semplicità del movimento. Il duo riflette sulla complessità del mondo contemporaneo e su come l’arte dell’acrobatica a corpo libero possa fornire un punto di vista alternativo, convincente e non costruito alle complessità del sistema in cui viviamo. Il Festival dell’arte in strada proseguirà domani e domenica da mattina a sera con moltissime proposte differenti e adatte a grandi e piccini! Per l’occasione in piazza sarà allestito un bar gestito da Cas’Aupa.

—^—

In copertina, ecco “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret”.

, , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento