di Gi Elle

Il turismo Fvg prova a rialzarsi dai gravissimi danni causati in questi giorni dall’emergenza sanitaria. Il Friuli Venezia Giulia, confortato dall’assenza di casi accertati di Coronavirus sul proprio territorio, passa infatti al contrattacco della crisi per recuperare la fiducia e quindi invogliare gli ospiti a ritornare. PromoTurismoFvg, che già dalla scorsa settimana aveva attivato al proprio interno un Comitato di crisi, ha avviato da subito – come informa una nota Arc – un monitoraggio multicanale per stanare le fake news relative all’offerta turistica della regione. È proprio monitorando i canali social e le community che il team dell’agenzia regionale ha intercettato alcune notizie false relativamente a chiusure di impianti sciistici e ad annullamenti di fiere ed eventi, intervenendo direttamente per correggere le informazioni a beneficio dei turisti e dei visitatori.

Debutta il fattore Fvg-19

Al fine di sostenere la ripresa della normalità e contrastare le disdette e la flessione delle prenotazioni, PromoTurismoFvg ha appena dato il via al lancio della campagna “Fvg aperto per vacanza” con un video pubblicato su tutti i canali social dell’agenzia (Facebook, Instagram, Twitter e YouTube). La campagna mette l’accento sul fattore Fvg-19, ovvero i 19 buoni motivi per venire a visitare il Friuli Venezia Giulia, che costituiscono una sorta di antidoto al Covid-19, un mix di bellezza, fiducia, offerte turistiche speciali dal mare alla montagna, dalla cultura alle città d’arte, all’enogastronomia. L’agenzia di promozione turistica ha inoltre confermato tutte le proprie visite guidate già in calendario fin da domani primo marzo, a cui è possibile aderire prenotando presso tutti i 18 infopoint della Regione.

Tengono i sei poli sciistici

Il comparto turistico montano del Friuli Venezia Giulia – rileva ancora Arc – continua a reagire alla crisi causata dall’emergenza Coronavirus. Lo confermano i primi dati raccolti dalla Regione attraverso PromoTurismoFvg: l’agenzia è impegnata con il proprio Comitato di crisi a contenere il calo delle presenze garantendo i servizi e la normale apertura dei poli sciistici regionali. In particolare, sono confortanti i dati relativi agli accessi degli sciatori ai sei poli sciistici di Forni di Sopra, Piancavallo, Zoncolan, Tarvisio, Sella Nevea e Sappada. Oggi, al rilevamento delle 13.30, il numero complessivo degli ingressi alle piste comprensori è stato di 11.205 unità, non molto lontano dai 12.108 ingressi registrati sabato 22 febbraio al termine della giornata sciistica (ore 17), quando ancora l’emergenza non aveva raggiunto il picco mediatico. Addirittura, i poli di Piancavallo e Zoncolan registrano un numero di ingressi superiore (Piancavallo oggi 1994 ingressi contro i 1748 di sabato scorso; Zoncolan 3963 contro i 3546). Allo stesso modo tiene il polo di Tarvisio, con 3295 ingressi, di poco inferiori al dato definitivo di sabato 22 febbraio, quando il polo aveva chiuso con 3504. “Il dato è confortante – commentano dal Comitato di crisi di PromoTurismoFvg – poiché evidenzia come il traffico pendolare non sia stato intaccato dall’emergenza. Le registrazioni della settimana scorsa, infatti, comprendevano anche gli skipass plurigiornalieri, che questa settimana sono calati a favore di quelli giornalieri o a ore. Inoltre, su questo sabato, differentemente da quello precedente, ha pesato anche la sospensione di tutti gli eventi agonistici”. PromoTurismoFvg si è anche spinta ad effettuare una prima proiezione delle presenze turistiche nel mese di febbraio. Dalle risultanze dei dati raccolti a campione nelle strutture ricettive delle varie località turistiche è emerso un incremento importante delle presenze nei primi 20 giorni di questo mese rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Incremento che, secondo le proiezioni dell’agenzia regionale, si stima possa compensare il calo degli ultimi nove giorni.

La promozione all’estero

Intanto, il Friuli Venezia Giulia continua a promuovere la propria offerta turistica all’estero, in particolare nel Centro e Nord Europa dove ha confermato e rafforzato – come rende ancora noto Arc – le iniziative attivate da PromoTurismoFvg nei confronti dei tour operator, delle agenzie di viaggio e della stampa estera. L’agenzia regionale ha innanzitutto confermato la propria partecipazione ad alcune tra le principali fiere del settore turistico in programma nei prossimi giorni, con l’intento anche di contribuire a fornire corrette informazioni sulla reale situazione Coronavirus in Friuli Venezia Giulia e sulla sicurezza sanitaria garantita a quanti intendano trascorrere un periodo di vacanza sul territorio regionale.

Da Budapest a Berlino

Fino a domani, primo marzo, il Friuli Venezia Giulia è l’unica regione italiana a presenziare, con Enit, alla Utazas di Budapest, la principale fiera ungherese del turismo. Confermata anche la presenza alla Fiets en Wandelbeurs di Utrecht in Olanda, manifestazione dedicata al turismo attivo, in corso fino al 1 marzo. Negli stessi giorni ad Helsinki, il Friuli Venezia Giulia sarà promosso alla Golf Expo Finland, all’interno dello stand “Italy Golf and more”. PromoTurismoFvg ha inoltre confermato la propria presenza a ITB, la borsa del turismo che si svolge a Berlino dal 4 all’8 marzo dove, oltre a partecipare all’esposizione fieristica, sarà l’organizzatore di un evento fuorisalone che si svolgerà la sera del 4 marzo al castello di Charlottenburg.

Informazioni corrette

L’agenzia regionale sta ponendo grande attenzione in questi giorni all’informazione verso il proprio personale, i tour operator, le agenzie di viaggio, i turisti, sia italiani che stranieri, anche attraverso i propri punti informativi, affinché ottengano sempre informazioni corrette sulla sicurezza degli impianti e delle strutture di accoglienza, sulle attività turistiche programmate e confermate, sui luoghi accessibili al pubblico; ciò anche per contrastare fenomeni di speculazione a danno dell’immagine del turismo in Friuli Venezia Giulia. Per questo è stato creato un Comitato di crisi interno che, con riunioni giornaliere, valuta e definisce le strategie di intervento e comunicazione. Nell’ambito di questa attività è stata avviata  una campagna informativa specifica rivolta alla stampa austriaca e vengono diramati a cadenza regolare comunicati in più lingue, rivolti ai tour operator e alle agenzie di viaggio.

Otto domande e risposte

Sul sito www.turismofvg.it sono pubblicate le risposte alle otto domande più frequenti dei turisti e degli operatori, raccolte dai centralini e dagli sportelli degli Infopoint. Vi si possono trovare tutte le informazioni aggiornate sull’apertura degli impianti sciistici, delle strutture ricettive e dei luoghi di interesse turistico, oltre a tutti i contatti utili a fronteggiare dubbi relativi a viaggi e visite sul territorio regionale.

L’invito del Monte Lussari.

—^—

In copertina, il messaggio di PromoturismoFvg per fare ripartire il turismo colpito dalla crisi sanitaria.

Hits: 245

, , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento