di Gi Elle

Quest’anno, in tempo di Coronavirus, Lignano Sabbiadoro sale addirittura nello spazio con il Premio Hemingway! A ricevere il prestigioso riconoscimento – istituito nel ricordo del grande scrittore americano che negli ormai lontani anni Cinquanta amò la località balneare friulana, ancora in formazione, tanto da definirla con lungimiranza “piccola Florida d’Italia” – sarà infatti l’astronauta Samantha Cristoforetti, nella sezione Testimone del nostro tempo. Ma con lei saranno premiati anche l’autore israeliano David Grossman per la Letteratura, lo storico Alessandro Barbero per l’Avventura del pensiero e l’artista Guido Guidi per la Fotografia. Questi, dunque, i vincitori del Premio dedicato a Ernest Hemingway dal Comune rivierasco con il sostegno degli assessorati alla Cultura e alle Attività produttive e Turismo della Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso la consolidata collaborazione con la Fondazione Pordenonelegge. I quattro assegnatari sono stati annunciati venerdì – durante una videoconferenza alla quale ha partecipato anche l’assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli – assieme al programma del piccolo “festival” digitale che scandirà la 36a edizione del Premio, da giovedì 25 a sabato 27 giugno attraverso la messa online, accessibile a tutti, sul sito e i canali social Hemingway, di Fondazione Pordenonelegge e del Comune di Lignano. Il pubblico incontrerà così i vincitori in una dimensione che non sarà più “tangibile” e in presenza, come per le precedenti edizioni, ma i dialoghi online sapranno restituire con forza le parole, le riflessioni e il sentire dei quattro vincitori 2020, portandoli direttamente nelle case degli spettatori. Non mancherà, poi, l’appuntamento con la premiazione, in programma sabato 27 giugno, alle 18.30, al Cinecity: come tutti gli incontri, anche questa cerimonia sarà accessibile online. I vincitori sono stati annunciati dall’assessore alla Cultura del Comune di Lignano Ada Iuri, con interventi – tra gli altri – del presidente della giuria Alberto Garlini assieme a Gian Mario Villalta e alla direttrice della Fondazione Pordenonelegge, Michela Zin.

L’assessore Tiziana Gibelli.

Il Premio Hemingway 2020 per la Letteratura va ad una delle voci più profonde, influenti e ammirate della letteratura mondiale, David Grossman “per aver scritto romanzi carichi di sensibilità e ricchi di un’immaginazione che si dispiega pagina dopo pagina in architetture romanzesche perfette e innovative, per arrivare fino alle pieghe più nascoste e sofferte dell’animo umano. Si potrà incontrare Grossman venerdì 26 giugno, alle 18, attraverso il dialogo digitale che terrà con il presidente della Giuria, Alberto Garlini. All’astronauta Samantha Cristoforetti va il Premio Hemingway 2020 nella sezione Testimone del nostro tempo, “per averci fatto guardare la Terra da un’altra prospettiva, che non è solo quella dello spazio, ma soprattutto quella dei sogni”. Samantha Cristoforetti dialogherà con Alberto Garlini venerdì 26 giugno, alle 21. E va allo storico Alessandro Barbero il Premio Hemingway 2020 per l’Avventura del pensiero, “per la sua capacità di rendere viva e soprattutto empatica una materia di studio spesso concepita come asettica, attraverso uno stile narrativo sobrio equilibrato e avvincente, e una conoscenza vastissima dei periodi trattati”. Sabato 27 giugno, alle 11, Barbero converserà con Gian Mario Villalta nel dialogo digitale disponibile online. Anche per l’edizione 2020 il Premio Hemingway seleziona una personalità eccellente della “fotografia”: è l’artista Guido Guidi, premiato per il volume “In Sardegna 1974 – 2011” (Mack Books Londra),“opera di intensa letteratura fotografica nella quale risalta l’identità sociologica e antropologica di un territorio – la Sardegna, appunto – superando la convenzionale iconografia spettacolare e turistica”. Guidi dialogherà online con Italo Zannier, giovedì 25 giugno alle 18.

“Ora non è tempo per pensare a ciò che non hai. Pensa a quello che puoi fare con quello che c’è”. È con questa frase di Ernest Hemingway, tratta da “Il vecchio e il mare”, che l’assessore Tiziana Gibelli ha aperto il suo intervento. “L’ho trovata – ha osservato – una frase quanto mai adatta per questi tempi e per incoraggiare i soggetti culturali che, come la Fondazione pordenonelegge e la giuria del Premio, ma anche come Vicino/Lontano, che ha fatto da apripista, stanno cercando con coraggio e creatività di continuare le iniziative a favore del pubblico: il digitale consente molto, ma certo sia per il pubblico sia anche per chi sta sul palco è fondamentale incontrarsi, poter sentire il profumo della condivisione e del coinvolgimento. Ma è importante adesso fare ciò che è possibile”. Tiziana Gibelli ha poi auspicato, anche a nome dell’assessore Bini, che “questo evento sia lo starter della ripartenza di Lignano. Il governatore Fedriga – ha aggiunto – teneva a conoscere personalmente David Grossman, ma speriamo che questo possa essere possibile il prossimo anno”.

Tutto il programma su www.premiohemingway.it

—^—

In copertina, l’astronauta Samantha Cristoforetti, titolare di uno dei Premi dedicati ad Ernest Hemingway.

 

 

Hits: 265

, , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento