di Lant Ator

Dopo le feste a Chialminis e con le Associazioni in Piazza, entrano nel vivo a Nimis le manifestazioni natalizie che hanno quale simbolo, molto suggestivo, il bellissimo platano di piazza 29 Settembre illuminato da migliaia di luci bianche. Proprio questa sera, venerdì, alle 20.30, nel duomo di Santo Stefano, ci sarà il Concerto “NimisINcanto” con le realtà corali delle scuole del paese, ospite il “Bachmann Choir” del Liceo Scientifico e Sportivo di Tarvisio. Domenica prossima, alle 14.30, sempre nella piazza centrale, è annunciato l’arrivo di Babbo Natale. Lunedì 24 dicembre, alle 21.30, tradizionale messa di “Madins” nella chiesa di San Giorgio a Monteprato con il coro “Vos de Mont” di Tricesimo, diretto dal maestro Marco Maiero. Quindi, domenica 30 Festa dei Nonni a partire da mezzogiorno nell’Oratorio parrocchiale di Nimis. Infine, un cenno anche a gennaio: sabato 5 a Cergneu, alle 19, ci sarà il tradizionale “Risveglio del Pust” con l’accensione del “Palavin”, mentre domenica 6, festa dell’Epifania, alle 18 fuoco ai Pignarui su tutto il territorio comunale.

Il platano della piazza di Nimis ricoperto di migliaia di luci.

 

Che Notte di Natale
sul Balcone del Friuli!

La magia del Natale, con la luce delle stelle sopra il borgo, rivivrà anche quest’anno il 24 dicembre grazie alla Pro Loco Valle di Soffumbergo, la più piccola d’Italia. Nella piccola frazione di Faedis tutti sono infatti invitati alla “Notte di Natale sul Balcone del Friuli”. Appuntamento, quindi, alle 22 per la Messa di Natale che sarà animata dal Gruppo Sax di Sedegliano diretto dal maestro Angelo Di Giorgio. Poi, al termine del rito, il sodalizio offrirà nella sua sede e nell’antistante piazzetta cioccolata calda, vin brulè e dolci natalizi a base di castagne, frutto simbolo del paese. E panorama…  Sarà il modo per concludere una grande annata che ha visto la Pro Loco Valle di Soffumbergo confermare il successo della “Festa delle castagne e del miele di castagno” in autunno, richiamando numerosi visitatori.

Valle di Soffumbergo, un suggestivo “balcone” sul Friuli.

 

Nuova Banda di Orzano:
concerto a Santo Stefano

Sarà il tradizionale “Concerto di Natale” a concludere le celebrazioni per i 70 anni dalla nascita della Nuova Banda di Orzano, una delle protagoniste della scena musicale del territorio di Remanzacco. Appuntamento con ingresso gratuito mercoledì 26 dicembre, Santo Stefano, alle 18, nell’auditorium comunale De Cesare. Anna Landriscina presenterà l’evento intitolato “Note di Natale”, nel quale la banda diretta dal maestro Nevio Lestuzzi proporrà alcune tra le più celebri arie della festa più bella dell’anno. Il concerto gode del patrocinio del Comune e dell’Anbima Fvg. Poi, la mattina del 1 gennaio al termine della messa la banda accoglierà tutti in piazza a Orzano per i consueti auguri di buon anno al paese.

La Nuova Banda di Orzano diretta dal maestro Nevio Lestuzzi.

 

Tesoro sconosciuto
e Palazzo da scoprire

E’ un bellissimo dipinto a olio di Bernardino Luini, artista di spicco della scuola lombarda profondamente influenzato dalla pittura di Leonardo da Vinci, il “tesoro sconosciuto” protagonista di una mostra che per la prima volta ha visto aprirsi il palazzo della Regione, a Trieste, in piazza Unità d’Italia, come sede museale appositamente progettata per ospitare un’opera del patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia. Con la mostra “Un tesoro sconosciuto in un Palazzo da scoprire”  – organizzata da Erpac-Ente regionale per il patrimonio culturale della Regione Fvg in collaborazione con il Museo Diocesano e l’Arcidiocesi di Udine, con il sostegno di Fondazione CRTrieste, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia e Fondazione Friuli – la Regione intende valorizzare il patrimonio culturale meno conosciuto ed esporlo in sedi istituzionali prestigiose.

 

Quanti presepi
in tutto il Fvg!

Il Friuli Venezia Giulia, in vista del Natale, si è ormai trasformato in un “immenso presepe”. Ce ne sono quasi cinquemila – senza ovviamente contare quelli che sono, o saranno, allestiti nelle case – sparsi per il territorio, dal mare alla montagna, passando per la collina. A Villa Manin di Passariano se ne contano oltre un centinaio, bellissimi, tutti da vedere. E poi ci sono quelli delle più prestigiose sedi istituzionali. Completano infatti il progetto natalizio la mostra “Presepi a Trieste”, realizzata grazie a una stretta collaborazione con la Presidenza del Consiglio e della Giunta regionali, i cui palazzi di piazza Oberdan e di piazza Unità d’Italia sono stati scelti per accogliere altre 16 tra le migliori Natività realizzate da artisti del Friuli Venezia Giulia. Inoltre, nel capoluogo friulano c’è la mostra realizzata nella galleria Tina Modotti (in via Paolo Sarpi) allestita in collaborazione con il Comune di Udine. Per ulteriori e più dettagliate informazioni vi invitiamo a consultare l’aggiornato sito www.presepifvg.it

 

A Grado e Aquileia
oltre 250 Natività

Aperta la grande rassegna “Presepi a Grado e Aquileia”, attraverso la formula“diffusa” sui territori dei due Comuni. Oltre 250 installazioni, dalle più classiche alle più originali, provenienti da diverse regioni italiane ma anche dall’estero. A Grado le opere sono esposte al palazzo dei Congressi e in centro storico; ad Aquileia nelle vie cittadine e parte a palazzo Miezlik. Come di consueto, il Comune isolano offrirà visite guidate gratuite che consentiranno di ammirare i presepi della città e scoprire le bellezze del centro storico accompagnati dai tradizionali zampognari: gli appuntamenti, sempre alle 15.30, con ritrovo in piazza Biagio Marin, sono domenica 23 dicembre, mercoledì 26, domenica 30, martedì 1 gennaio, domenica 6. Infine, sabato 12 gennaio, alle 11, nel Palazzo regionale dei Congressi, consegna degli attestati per la rassegna “Presepi a Grado e Aquileia 2018”.

I presepi allestiti davanti alle basiliche di Grado e Aquileia.

 

Megapresepe di sabbia
in vetrina a Lignano

A Lignano, invece, si rinnova la tradizione del grande “Presepe di sabbia”, un vero e proprio avvenimento che incanta il pubblico durante le feste natalizie. E giungono tantissimi, da tutta Europa, ad ammirarlo: l’anno scorso i visitatori furono oltre 60 mila. Si tratta, infatti, della manifestazione di punta del programma “Natale d’A…Mare”. L’evento mostra a Lignano Sabbiadoro si tiene sulla Terrazza a Mare, su viale Trieste ed è organizzato dalla Pro Lignano con la collaborazione del Comune.  Ecco quindi alcuni numeri che abbiamo ricavato consultando il sito www.lignanosabbiadoro.com: il presepe viene realizzato con 150 metri cubi di sabbia modellati su una superficie coperta di 400 metri quadrati, fra questi 200 di scultura. La quindicesima edizione verrà sempre posta in fianco al piazzale della Terrazza a Mare, chiamata per l’occasione “Piazza Natale”. L’entrata alla mostra è con offerta libera.

 

La Rassegna d’arte
presepiale ad Attimis

Organizzata dalla Pro loco Alta Val Malina, la scorsa settimana si è aperta la manifestazione “Attimis, il Paese nel Presepe” con la 5a Rassegna d’arte presepiale a cura di Nadia Monai, contraddistinta dal titolo “Antrum in castrorum terra – Una grotta nella terra dei castelli”. La rassegna ha quale punto di riferimento villa d’Attimis Strassoldo, in via Roma, con orari sabato, domenica e festivi 10-12.30 e 15-18.30; il 25 dicembre, Natale, e a Capodanno aperto dalle 15 alle 18.30. Apertura su prenotazione per gruppi di ameno venti persone. Ingresso gratuito. Info: prolocoattimis@alice.it telefono 3921350150. Domani, sabato, alle 18 “Giro Presepi e le ricette della tradizione” a Forame, Racchiuso e Partistagno – Borgo Faris. Alle 20.45 nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo, ad Attimis, sacra rappresentazione vivente “Non temete… è nato per voi un Salvatore”. Domenica 23 altro appuntamento con “Giro Presepi e le ricette della tradizione” con il ritrovo alle 18.30 in via Viola.  Infine, venerdì 28 dicembre, alle 20.30, nell’auditorium Padre Tristano d’Attimis, “Premio Notte di Natale”, serata dedicata ai presepi, alle famiglie e alle associazioni.

 

Presepi protagonisti
anche nel Taipanese

Sono numerosi i presepi allestiti anche nel territorio comunale di Taipana, a cominciare dal capoluogo che propone quelli della chiesa parrocchiale di San Giuseppe e Mattia Apostolo e alla Casa famiglia. Poi ci sono quelli della frazioni di Prossenicco, Monteaperta, Debellis e Cornappo. In quest’ultima località, è annunciata una bella festa per domenica 6 gennaio, Epifania. Alle 17 ritrovo sulla piazzetta della Chiesa e alle 17.30 arrivo della Befana e di Babbo Natale. Quindi, alle 18.30, premiazione del 4° Concorso “Il nostro presepe”, realizzato dai bambini delle scuole.

 

Riecco Cantine Aperte
per i regali di Natale

Natale è ormai alle porte e inizia la frenetica ricerca del regalo perfetto… ma cosa c’è di meglio del ricevere una confezione di prelibatezze enogastronomiche? Se è proprio questo ciò che state cercando, “Cantine Aperte a Natale” è l’evento giusto per voi! Anche quest’anno l’iniziativa del Movimento turismo del vino non si concentra in un unico weekend, bensì durante tutto dicembre. Così,  fino a San Silvestro, avrete sempre la possibilità di conoscere alcune tra le più belle cantine del Friuli Venezia Giulia, potrete scegliere tra numerose iniziative e proposte a tema natalizio e scoprire le fantasiose confezioni preparate ad hoc con selezionate bottiglie per tutte le occasioni oppure composte da biscotti, confetture, dolci e prodotti tipici con il corretto vino in abbinamento. Sempre più spesso, infatti, la bottiglia di vino rappresenta un dono molto gradito per molte occasioni di festa e conoscerne la storia ci permette un emozionante viaggio nei luoghi di produzione delle eccellenze. E sarà proprio il produttore in persona a consigliare il vino per voi e per i vostri amici e parenti, indicando gli abbinamenti più appropriati e le tendenze del momento. Per ulteriori dettagli www.cantineaperte.info

 

Cividale, a Capodanno
torna la maxi-gubana

Dopo 13 edizioni e 13 record consecutivi il Forno Cattarossi di Cividale e il suo titolare Berto Blasuttig si devono ancora una volta superare: la “gubana più grande del mondo” nel Capodanno 2019 – 14a edizione – vuole infatti raggiungere un nuovo record. Il 1° gennaio alle 18.45 si rinnova questa consolidata dolce tradizione di sfornare la maxi-gubana e adagiarla su una tavola sotto il loggiato del palazzo comunale di Cividale, per essere ammirata e poi offerta in degustazione per il brindisi augurale di capodanno, il tutto promosso dal Caffè San Marco e dai suoi titolari Andrea e Marco Cecchini. Centinaia di persone anche quest’anno si daranno appuntamento nello storico locale cittadino animate dall’attesa di sapere se il record della precedente edizione (98 kg) verrà battuto, ma soprattutto per assaggiare il dolce tipico del Friuli.
Il Capodanno ducale, negli intenti degli organizzatori, è pure l’occasione per il lancio del concorso “Gubana Day-Premio Bepi Tosolini”, la cui 14a edizione si svolgerà a fine del prossimo febbraio. L’”avversario” dell’edizione 2019 sarà annunciato proprio la sera del Capodanno cividalese.

Il taglio della maxi-gubana nel Capodanno 2017. (PhotoLife)

—^—

In copertina, il “Bachmann Choir”. (Istituto Comprensivo di Tarvisio) 

—^—

< N.d.R. Seguiteci su Twitter https:/twitter.com/FriulivgC – @FriulivgC >

Hits: 80

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento