Hits: 186

(g.l.) A Grado, mentre prosegue il conto alla rovescia per l’atteso avvio della nuova stagione turistica, nella quale si ripone la ovvia speranza di far partire la tanto auspicata ripresa dai gravissimi danni causati dalla pandemia (e al riguardo sono molto incoraggianti le prenotazioni italiane e straniere), oggi si apre quella che può essere definita la prima proposta di livello del 2021: “Grado Isola delle Donne”. Parlare dell’universo “rosa” e dei suoi talenti, nonché delle questioni di genere in rapporto al nostro tempo, storie di resistenza e “resilienza” al femminile, è il tema della quarta edizione del festival promosso dal referato comunale alle Pari opportunità. Il festival di tre giorni ideato dall’assessore Federica Lauto con lo studio Vuesse&C, sarà proposto quest’anno in una versione online prevedendo le conduzioni degli incontri in diretta da una suggestiva location gradese, la terrazza della Biblioteca comunale, che domina il lungomare e la spiaggia Costa Azzurra, e dai suoi spazi interni. Il festival è in diretta streaming sulle pagine Facebook e Youtube del Comune di Grado.

Coco Chanel

Prima giornata proprio oggi, 6 maggio, nel segno della bellezza, dell’eleganza, della femminilità, così come del benessere, delle persone e del pianeta, ma anche storie di donne coraggiose, eroine del nostro tempo. Alle 17, l’inaugurazione ufficiale con Federica Lauto che, nel presentare il programma delle giornate, leggerà l’intenso e amichevolissimo messaggio inviato dalla senatrice a vita Liliana Segre, insignita dal Comune di Grado della cittadinanza onoraria che ha voluto ribadire la sua vicinanza a Grado e al festival: “Ringrazio per questa onorificenza che istituisce tra noi un vincolo sentimentale oltre che democratico e civico e auguro il miglior successo all’edizione 2021 di Grado Isola delle Donne: il programma ricco di incontri, arte, fantasia è il modo migliore di promuovere la soggettività femminile così come l’intera comunità civile all’insegna della ‘resilienza e Resistenza’”.
La parola e le immagini passano poi ad Antonella Marcon per raccontare la sua “mission” come ambasciatrice di stile per la griffe Carla Gozzi, e la diretta proseguirà, alle 18.30, con l’incontro-conferenza di Silvia Lorusso del Linz dedicato a “Le donne guerriere”.

Marilin Monroe e il famoso n. 5.

L’anniversario dei 100 anni dalla creazione di Chanel n. 5, una miscela di oltre 80 assenze che ha stregato e incantato le donne più belle del mondo, sarà festeggiato con la scrittrice Annarita Briganti che dialogherà con la responsabile Cultura de Il Piccolo, Arianna Boria, a partire dal suo ultimo libro “Coco Chanel, Una donna del nostro tempo” (Cairo editore). Nel suo racconto, i luoghi attraversati e i sentimenti vissuti fanno brillare gli eventi storici di luce propria, restituendoci la persona Coco Chanel al di là dell’icona. Chiude la prima giornata, alle 21, l’incontro con la divulgatrice scientifica e giornalista, Eliana Liotta – autrice di best seller come La Dieta Smartfood, tradotta in oltre 20 Paesi, firma del Corriere della Sera con le due rubriche settimanali per Corriere Salute e Io Donna – che presenta al festival il suo nuovo libro “Il cibo che ci salverà”, uscito per La nave di Teseo. Cinque le diete, sia ecocarnivore sia vegetali, capaci di mitigare le emissioni inquinanti e di migliorare la linea e la nostra salute. L’incontro realizzato in collaborazione con Scrittori a domicilio, è condotto da Federica Lauto e da Michela Fregona.

Eliana Liotta

(Foto Matteo Strocchia)

Da ricordare, infine, che spicca in tutte e tre le giornate di festival anche l’inedito tour virtuale sulle tracce di Maria Callas e Pierpaolo Pasolini durante le riprese del film Medea tra gli isolotti gradesi, dal titolo “Divina Laguna”: un format interattivo a partecipazione gratuita (con prenotazione obbligatoria) ideato e condotto da Giulia Naitza sulla piattaforma lapwing tours. Per partecipare basta inviare una mail a: isoladelledonnegrado@gmail.com e ricevere così il link per la diretta.

—^—

In copertina, la senatrice a vita Liliana Segre “cittadina onoraria” del Comune di Grado.

, , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento