di Gi Elle

Dopo il Festival della Canzone Gradese, quella di oggi è la più importante manifestazione canora dell’Isola d’Oro perché pure in questo caso, come nella scorsa primavera, si tratta anche di un avvincente e combattuto concorso: è il Festival della Canzone del Friuli Venezia Giulia – Premio Città di Grado 2019, giunto alla sedicesima edizione. E oltre al rilievo musicale – l’appuntamento è dalle 21.15 nel Palazzo dei Congressi di Città Giardino, con ingresso libero -, la serata ne avrà anche un altro, non meno importante. Perché ospite d’onore sarà nientemeno che il grande Nino Benvenuti, un mito del pugilato italiano nel mondo, al quale è stato assegnato il Premio “Città di Grado 2019” alla carriera.
Ospiti saranno anche il coro “Gravo Canta”, da quindici anni famoso per le sue brillanti interpretazioni delle canzoni isolane, e la bravissima Gaia Di Giacomo, applaudita in occasione della “lectio magistralis” tenuta da Roberto Vecchioni al Teatro Verdi di Gorizia. Lo spettacolo sarà presentato da Leonardo Tognon, Fulvio Marion e Dario Zampa, il quali si sono occupati anche del coordinamento della manifestazione assieme a Donata Gos, mentre la regìa è di Roberto Montanari. La organizzazione generale è a cura di Assoeventi.
Durante la serata, le canzoni prime classificate nei più importanti Festival della nostra regione si contenderanno quindi il “Premio Città di Grado” per la migliore canzone dialettale del Friuli Venezia Giulia. Questo significa che saranno in gara anche le migliori voci del già ricordato Festival della Canzone Gradese, ma ci saranno concorrenti pure del Cantafestival de la Bisiacaria, del Festival della Canzone Triestina,  del Festival della Canzone Muggesana, nonché del Festival della Canzone Friulana. I brani saranno valutati da una giuria di esperti, nonché dal pubblico presente allo spettacolo.

“Gravo Canta” e Gaia Di Giacomo.

Ma, come dicevamo, un posto d’onore sarà riservato proprio a Nino Benvenuti. Nato a Isola d’Istria nel 1938, quando la bella località turistica apparteneva ancora all’Italia, anche se ormai da tanti anni ha riposto i guantoni, è considerato sempre un vero e proprio mito del pugilato tricolore, grazie ai tanti e prestigiosi titoli vinti durante la sua eccezionale carriera: campione olimpico nel 1960, campione mondiale dei Pesi superwelter tra il 1965 e il 1966, campione mondiale dei Pesi medi tra il 1967 e il 1970 – soltanto per ricordare alcuni dei principali conquistati -, è stato uno dei migliori pugili del nostro Paese. E ora si aggiunge anche questo riconoscimento gradese che, data anche l’età dell’ex campione, non ha ovviamente nulla a che fare con i precedenti, ma è un Premio che vuole esprimergli l’affetto e il grazie dell’Isola del Sole per ciò che il grande Nino – nato, però, Giovanni – ha rappresentato durante la sua lunga e luminosa vita di sportivo. Appuntamento, dunque, stasera, dalle 21.15, nel Palacongressi. La serata ha tutti i numeri per essere coronata da successo ed essere quindi ricordata a lungo dagli appassionati, e sono tanti, della canzone dialettale della nostra amata regione.

—^—

In copertina, il grande pugile Nino Benvenuti che sarà premiato oggi.

Hits: 151

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento