di Gi Elle

Il conto alla rovescia è finito: a Grado partono le manifestazioni natalizie che si protrarranno esattamente per un mese. Tradizioni marinare, celebrazioni e tante altre proposte si intrecciano infatti nella città balneare fino al 6 gennaio, festa dell’Epifania, si trasforma nell’“Isola del Natale” con invitanti iniziative ed intrattenimenti che animeranno l’intera località durante le tanto amate feste di fine anno. Dalla storica esposizione dei presepi, a spettacoli, letture per i bambini, visite guidate, concerti e quarta edizione invernale del Festival degli Artisti di Strada: è quanto propone il Comune, con il suo assessorato al Turismo, in collaborazione con le associazioni locali.

Il bel presepe dei Graisani de Palù.

Si parte subito con le tradizionali e ammiratissime rappresentazioni della Natività: domani 7 dicembre si inaugurerà infatti la terza edizione della rassegna “Presepi a Grado, Aquileia e Terzo di Aquileia”. Visto il gradimento espresso dal pubblico, l’esperienza della rassegna “diffusa” su tre Comuni contermini sarà replicata anche per questa edizione, che supererà quindi le 200 installazioni, dalle più classiche alle più originali, del luogo ma provenienti anche da diverse regioni italiane e pure dall’estero. A Grado le opere saranno esposte nella Casa della Musica, all’ex Cinema Cristallo e in centro storico, il Castrum, ma anche in tutte le frazioni oltre che ad Aquileia e a Terzo nelle vie cittadine. Come di consueto, il Comune di Grado offrirà visite guidate gratuite che consentiranno di ammirare i presepi della città e scoprire le bellezze del centro storico accompagnati dai tradizionali zampognari.
Sempre domani, alle 20.45, al Palazzo regionale dei Congressi si terrà il primo degli appuntamenti musicali in programma: si tratta della seconda edizione dello spettacolo “Voci di  Natale”, una produzione tutta “made in Grado” ideata da Roberto Tomasini e Luca Corbatto con l’organizzazione di Sogit.

Nel weekend dell’Immacolata, quindi domani e domenica, al tramonto verrà riproposto il  Grande spettacolo del fuoco in Campo Patriarca Elia, in grado di affascinare a ogni età. I Giardini Oransz, poi, da domani ospiteranno il sempre amato Luna Park con giostre, attrazioni e chioschi che si fermeranno sino al 6 gennaio, con la novità dei grandi giochi gonfiabili allestiti sulla diga Nazario Sauro. Ma la novità più importante di questa edizione saranno le casette natalizie allestite in viale Europa Unita e un progetto di valorizzazione della rete commerciale denominato “Natale sotto la bricola”, promosso dal Comune in collaborazione con il Consorzio Grado Turismo e con i Commercianti.

Lo spettacolo del fuoco. (Foto Cristina Modonutti)

Il 21 dicembre, invece, ancora il Palacongressi ospiterà una vera chicca, il concerto degli Harmony Gospel Singers. Si tratta di un gruppo di cantanti e musicisti gospel fondato e diretto da Stefania Mauro, nata a Londra, diplomatasi alla Royal School of Music e profonda conoscitrice della musica delle chiese afroamericane. Sono conosciuti in tutto il Paese (trecento spettacoli effettuati) e sono il coro italiano che ha tenuto più concerti all’estero. Hanno partecipato ai più importanti festival gospel del Vecchio Continente e, nel 2013, sono stati invitati a tenere un concerto durante il meeting europeo delle chiese battiste. A Grado il famoso gruppo presenterà un programma tra i più ricchi del panorama gospel nazionale, con una cura particolare nel coinvolgere il pubblico durante la performance, grazie agli interventi di Cristian Barel. Gli Harmony Gospel Singers propongono diverse tipologie di concerti, nei quali la musica diventa il mezzo per divertirsi, riflettere, condividere, emozionarsi… un’esperienza indimenticabile che tocca il cuore del pubblico.

Quindi, il 23 dicembre, alle 20.45, all’auditorium Biagio Marin appuntamento con il tradizionale “Concerto di Natale”, a cura della Banda civica “Città di Grado”, quest’anno dedicato alle più belle colonne sonore dei film, mentre la Vigilia di Natale, alle 17.30, per la gioia di tutti i bimbi, in porto Babbo Natale arriverà direttamente dal mare con la tipica “batela” (grazie alle associazioni Grado Voga, Sogit e Admo) e giungerà in piazza Biagio Marin per lo spettacolo dei mangiafuoco.
Il 26 dicembre, festa di Santo Stefano, appuntamenti per tutti i gusti: si comincia alle 11 alla Cittadella dello Sport con la “Marcia del panettone”, una corsa non competitiva di 6 o 12 chilometri, con la novità “Corsa con Fido – corri con il tuo amico a quattro zampe”, mentre alle 16.30 nella Basilica di Sant’Eufemia si terrà il tradizionale Concerto di Santo Stefano a cura della Corale Città di Grado.
Giovedì 27 e venerdì 28 dicembre tra le calli e campielli, nel suggestivo centro storico, dalle 14 alle 20, ad attrarre grandi e bambini ci penseranno gli incantevoli componenti del Festival Internazionale degli Artisti di Strada, curato dalla Compagnia del Carro di Staranzano: giungeranno a Grado da tutta Italia e anche dall’estero oltre trenta tra maghi, cantastorie, musicisti, giocolieri, acrobati, 3d painting, madonnari e molti altro ancora.

Il 31 dicembre tutti in piazza Marin per la grande festa di fine anno con i “DanceMania” in concerto e dj set, a cura di Sogit e Admo. Immancabile, poi, il tradizionale Concerto del primo gennaio al Palazzo regionale dei Congressi alle 17.
Il 5 gennaio,invece, occhi puntati verso il mare, in attesa dello sbarco delle Varvuole, le leggendarie streghe della tradizione gradese, che sbarcheranno in porto. Il Natale a Grado si concluderà, poi, l’indomani, giorno dell’Epifania, con la Festa della solidarietà, il tradizionale appuntamento benefico organizzato dalla Sogit.

Infine scorcio del centro storico.

Inseriti nella programmazione di Grado isola del Natale due appuntamenti culturali all’auditorium Biagio Marin: dopo lo spettacolo di cabaret con le canzoni gradesi di Giovanni Marchesan “Stiata” e Ferruccio Tognon “2000 anni di sabbione”, oggi c’è “Aperitivo con l’Arte”, incontro dedicato alla vita di Audrey Hepburn, nelle parole di Cristina Bonadei, Massimo Tommasini con Riccardo Morpurgo al pianoforte, per la regia di Massimo Tommasini dell’Associazione Adelinquere.

Infine, una importante notizia di servizio: gratuità di tutti i parcheggi ad esclusione di quelli della zona “rossa” (ovvero l’area del porto) fino al 6 gennaio. Il programma dettagliato su www.grado.info.

—^—

In copertina, un simpaticissimo presepe alla finestra di una casa nel suggestivo Castrum di Grado.

Hits: 281

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento