La stagione turistica 2020 delle Grotte di Villanova sta registrando un successo notevolissimo, a compensazione del ritardo nell’apertura del sito provocato dall’emergenza sanitaria. L’afflusso di visitatori nel piccolo centro della splendida Alta Val Torre, sopra Lusevera, è così cospicuo – ormai migliaia quelli giunti alla scoperta delle meraviglie ipogee della Grotta Nuova – che il direttivo del Gruppo Esploratori e Lavoratori Grotte di Villanova, che gestisce il sito, ha deciso di prolungarne l’apertura infrasettimanale, in via eccezionale, fino a domenica 13 settembre. L’accesso resta possibile esclusivamente su prenotazione (+39 320 455 4597, info su www.grottedivillanova.it) e a orari fissi. I turisti potranno effettuare in piena sicurezza le visite al percorso (perfettamente pavimentato e illuminato), che hanno una durata di un’ora e venti minuti. E all’uscita avranno la possibilità di visitare anche il vicino Abisso di Vigant, nel territorio comunale di Nimis, che pure in queste settimane ha registrato un significativo aumento di interesse per la sua imponenza che si può ammirare attraverso un percorso perfettamente attrezzato.
Continua, intanto, il calendario delle manifestazioni: da sabato 5 settembre la Grotta Nuova ospiterà – all’interno del progetto “Caduta e rinascita” – la mostra “Dialoghi”, del maestro Calogero Condello. L’inaugurazione (ad accesso libero) è in programma per le 16.30 all’esterno del percorso; al termine della cerimonia ci si potrà addentrare nella cavità – nel rispetto delle linee guida anti-contagio, dunque con grande attenzione a evitare assembramenti – per ammirare, guidati, le sculture e le installazioni create dall’artista e immerse in un ambiente di straordinario fascino, a sua volta una scultura della natura, frutto di millenarie trasformazioni del terreno. Le installazioni rimarranno posizionate lungo l’itinerario fino al 31 ottobre.

—^—

In copertina, un suggestivo scorcio delle Grotte di Villanova.

Hits: 237

, , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento