di Gi Elle

Arte grande protagonista in Friuli Venezia Giulia, da Udine a Pordenone, passando per Palmanova. Ecco una rapida panoramica sulle tre grandi mostre che vi proponiamo, cominciando dalla tradizionale collettiva natalizia del capoluogo friulano.

UDINE – Grande festa oggi, alle 18.30, alla Galleria d’arte La Loggia, a Udine, dove si alzerà il sipario sulla 46ma Mostra collettiva di Natale che ha per titolo “Una scossa all’arte, non si può vivere senza bellezza” che riunisce opere di un centinaio di artisti e che potrà essere visitata per oltre un mese, esattamente fino al 18 gennaio. “Diamo quindi una ‘scossa’ all’arte – afferma la professoressa Maristella Cescutti, che da una vita dirige lo storico spazio espositivo sotto la Loggia del Lionello (da cui appunto il nome della galleria) – denunciando le brutture, proponendo la bellezza alternativa. Quella che ognuno di voi – continua la Cescutti rivolgendosi proprio agli artisti – ha in fondo al cuore e grazie alla sua potenza e alla spinta creativa può essere condivisa contribuendo così a migliorare la visione del mondo. Mai come ora è essenziale ritornare all’importanza della centralità dell’uomo nell’universo”. Alla rassegna, che sarà inaugurata alla presenza del sindaco Pietro Fontanini e dell’assessore comunale alla Cultura Fabrizio Cigolot, sono esposte opere di Pietro Cescutti (Clap), Gianni Borta, Giuseppe Vincenzo Zoppi, Nilo Cabai, Giovanni Cavazzon, Gabriella Bucco, Massimo Linossi,  Andrea D’Orlando,  Matelda Borta,  Giorgio Giaiotto, Rocco Burtone,  Laura Ellero, Loredana Marangone, Antonio Pirone, Adriano Dal Pont, Gianni Strizzolo, Barbara Ius, Eugenio Azzola, Mario Caruso, Roberto Mete, Aurora Masetto, Maria Vittora Zangrì, Sonia Passoni, Katia Gori, Gastone De Biasio, Elisabetta Vattolo, Enrico  Marras, Alida Puppo, Marina Corso, Bruno Passon, Paola Lovisatti Cumini, Renzo Schiratti, Massimiliano Taddio ( Black  Mantid), Alessandra Minin, Marzia Leonardo, Gabriella Ranieri, Walter Zironda, Giovanni Defant, Manuela Madile , Alessandra Candriella, Claudio Fantini. E ancora di Giancarlo Nordio, Renato De Marco, Massima Tomini,  Filippa Toscano, Andrea Passon, Cristina Conte , Mauro Menardi, Sandra Di Lenardo, Alessandra D’Ortona, Ivano Roberto Floreani, Marzia Perini, Sergio Perini, Giovanna Ericani, Roberto Del Fabbro, Alberto Zorzini, Paola Comino Croatto, Silvano Castellan, Sergio De Sabbata,  Dimitri Gazziero, Giordano Floreancig,  Lorenzo Vale, Emilia Grimaz, Fabrizio Bidoli (Korfu), Beatrice Toffolutti, Elena Naldi (@ Struky), Adriana Padovani, Oprea Renata Stela, Giulio Baistrocchi, Maria Lisa Povegliano, Renato De Marco, Enzo Valentinuz, Manuela  Beretta,  Ginevra Schweitzer, Daniela Fattori, Paola Ester Dannisi, Gianni Strizzolo,  Sergio Simeoni, Marco Petean, Simone Paparotti, Maria Teresa Brida, Evaristo Cian, Esa Bianchi, Mario Alimede, Ivano Roberto Floreani, Annalisa Mansutti, Marco Rosellini, Pierre, Carla Bastianutti, Luigina Iacuzzi,  Piero Colle, Lorenzo Desinan, Oscar Vanni Geretti, Franca Ravenna, Maria Grazia Renier, Jenni Caicedo, Giuliana Toso, Luciano Lunazzi, Danilo D’Olivo.

Maristella Cescutti, direttrice artistica della Galleria La Loggia.

PALMANOVA – Glamour, eleganza, bellezza ma anche cultura, valori comuni che caratterizzano da sempre Land of Fashion e Martini, due brand fortemente radicati sul territorio ma con una vocazione internazionale. Fare shopping, al Palmanova Outlet Village, diventa un’esperienza a 360 gradi, che comprende eventi esclusivi, concorsi, attività, partnership con il territorio ma anche tante iniziative culturali senza scordare di dare spazio all’arte e alla creatività. Da oggi al 27 gennaio, la destinazione dello shopping friulana ospiterà la rassegna Mondo Martini: la pubblicità come percorso di stile”. Realizzata grazie alla collaborazione tra Land of Fashion, Casa Martini e Archivio Storico Martini & Rossi, l’esposizione è incentrata sulle grandi firme della cartellonistica pubblicitaria tra fine Ottocento e gli anni Settanta del Novecento, cui sarà affidato il compito di raccontare il brand attraverso arte e creatività . Il vernissage della mostra si terrà alle 16.30, nell’unità 62, con dj set Enrico Pellizzari e la presenza di un Barman free style, che saprà intrattenere i visitatori con le sue esibizioni “volanti” offrendo deliziosi cocktails preparati con sapiente maestria. Palmanova Outlet Village propone il territorio attraverso le sue eccellenze e le sue peculiarità, mentre Martini racconta la pubblicità come un vero e proprio percorso di stile, che passa attraverso la storia dell’aperitivo e del Made in Italy. Un binomio vincente, che troverà un punto di arrivo e di partenza in questa mostra. Il Palmanova Outlet Village, noto per la sua disposizione a perseguire il lifestyle in tutte le sue declinazioni, diventa un contenitore perfetto per ospitare un’esposizione d’indubbio appeal, pensata per tutti i target di visitatori, italiani e stranieri. All’interno dell’unità 62 è stato realizzato un allestimento moderno e minimal, caratterizzato da una contaminazione tra antico e contemporaneo. La mostra si potrà visitare gratuitamente tutti i giorni, dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30. I visitatori del Village, gli appassionati del genere e gli amanti dello shopping avranno la possibilità di soffermarsi su un pezzo di storia del marchio, con illustrazioni, stili, linguaggi e ispirazioni diverse, dal modelli liberty a un linguaggio più veloce e dinamico, creato da alcuni dei più grandi nomi italiani e internazionali del cartellonismo pubblicitario, come Giorgio Muggiani (1887-1938), tra gli iniziatori di questa nuova forma d’arte pubblicitaria, Giuseppe Riccobaldi, Leonardo Cappiello, Jean Droit e Hans Schleger.

I messaggi pubblicitari Martini.

PORDENONE – Un grande patrimonio d’arte, e al tempo stesso un appassionato archivio di memoria storica che restituisce paesaggi, vedute di città, volti, figure, case, chiese, castelli, palazzi, oggetti, fiumi, rogge, colline e montagne, dal Friuli al Veneto, dall’Italia all’Europa.Questo il leit motiv della mostra, “Virgilio Tramontin. Opere su carta”, che raccoglie un’ampia e suggestiva selezione fra molte migliaia di “carte” da uno dei più poetici artisti friulani, Virgilio Tramontin, incisore iconico ma anche disegnatore e pittore di intensità e delicatezza. Da oggi l’arte di Virgilio Tramontin torna alla Galleria Sagittaria di Pordenone e a Casa Zanussi, la realtà culturale che Tramontin, nativo di San Vito al Tagliamento, aveva con entusiasmo contribuito a vivacizzare sin dai primi anni della fondazione, stimolando contatti con artisti e critici. In esposizione, fino al 23 febbraio, il pubblico troverà 150 lavori su carta realizzati durante tutta la vita artistica di Tramontin a partire dal 1924, anno cui risale il primo dei block-notes da lui conservati e lasciati dopo la morte. Sei anni fa, nel 2013, il Centro Iniziative Culturali Pordenone aveva reso omaggio alla pittura di Virgilio Tramontin con la prima grande monografica dedicata ai suoi ritratti e paesaggi, opere di straordinario lirismo ancora poco conosciute, perché l’autore le aveva custodite con riservatezza, quasi fosse un privato ambito d’emozioni. Il percorso 2019 offrirà una caleidoscopica sequenza di “sguardi”, riuniti come fossero un “diario” artistico e insieme personale: per scoprire o ritrovare luoghi e persone del nostro passato. La vernice della mostra è in programma alle 17.30, nella Galleria Sagittaria di via Concordia 7: interverranno il presidente Pec Luciano Padovese e il curatore Giancarlo Pauletto, insieme alla presidente del Centro Iniziative Culturali Pordenone Maria Francesca Vassallo.

Un’opera di Virgilio Tramontin.

—^—

In copertina, uno scorcio della mostra collettiva che si inaugura oggi alla Galleria La Loggia di Udine.

Hits: 122

, , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento