Visits: 5

Un nuovo appuntamento per il pubblico del Teatro Verdi di Pordenone per approfondire gli eventi in cartellone. Oggi, 11 aprile, alle 18.30 al Caffè Licinio, al primo piano dei Foyer del Teatro, incontro seguito da aperitivo e degustazione con la consulente prosa Claudia Canella su “I protagonisti della scena”. Si esploreranno alcune curiosità legate alla programmazione teatrale primaverile. Un finale di Stagione materno e ironico con “Madre” del duo artistico formato da Ermanna Montanari e Marco Martinelli e l’attesissimo Edificio 3 (5 e 6 maggio), lo spettacolo scritto e diretto da Claudio Tolcachir, quarantenne autore-regista argentino, tra i più interessanti della scena contemporanea internazionale, qui proposto nell’edizione italiana prodotta dal Piccolo Teatro di Milano. Un lavoro che indaga, attraverso uno sguardo surreale e al tempo stesso realistico, empatico e toccante, la complessità delle relazioni umane. L’incontro sarà anche l’occasione per uno scambio con il pubblico che potrà raccontare alla consulente prosa Claudia Cannella quali sono stati spettacoli più graditi di questa stagione artistica. L’ingresso all’incontro è gratuito con prenotazione alla Biglietteria del Teatro: biglietteria@teatroverdipordenone.it, telefono 0434.247624, www.teatroverdipordenone.it

Capitalismo e disuguaglianze
sotto la lente dell’Irse

Esigua natalità, scarsa occupazione femminile, invecchiamento della popolazione: la richiesta di servizi e prestazioni di Welfare, in costante crescita, si scontra con la cruda realtà fatta di gender gap, inverno demografico e insostenibilità dei costi del nostro sistema di welfare. Proprio questi sono i temi al centro del secondo incontro del ciclo Rethinking Capitalism/Ripensare il Capitalismo. Verso un’economia inclusiva e sostenibile, promosso a Pordenone dall’Irse, Istituto Regionale di Studi Europei, fino al 20 aprile 2023. Giovedì 13 aprile, nell’auditorium Zanussi, dalle 15.30, protagonista della seconda tappa della rassegna sarà la docente di diritto del lavoro Uniud Valeria Filì (foto), in dialogo con il curatore del ciclo, lo storico e accademico Giulio Mellinato, sul tema “Capitalismo, disuguaglianze di genere e sostenibilità del reddito”. Presupposto determinante per colmare le diseguaglianze di genere è mettere al centro dell’attenzione le politiche per il lavoro delle donne e il loro intreccio con le politiche per le famiglie. Quindi, contestualmente, implementare i servizi per l’infanzia, l’adolescenza e la terza età. L’ingresso è libero, streaming live con prenotazione obbligatoria compilando il form disponibile sul sito IRSE www.centroculturapordenone.it/irse

Fausto Pajar venerdì
in piazza XX Settembre

Nuovo appuntamento a Pordenone per la rassegna “Da vicino”, un cartellone di incontri per scoprire le novità delle case editrici del territorio, che animano la tensostruttura di Piazza XX Settembre nel corso della Festa del Libro di settembre. Venerdì 14 aprile, alle 18 nella Sala Ellero di Palazzo Badini, l’incontro con Fausto Pajar (foto), autore di “Soffitte del Nordest. Persone, cose e fatti che parlano al cuore” (Piazza Editore). Lo scrittore sarà in dialogo con Elisa Cozzarini, capo ufficio stampa di Docs Fest (il festival internazionale del documentario), giornalista e scrittrice, ambientalista e rappresentante del Circolo della Stampa di Pordenone. Fausto Pajar è andato a rovistare tra i nostri ricordi di cittadini del Nordest, cioè di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino-Sudtirolo. Questa iniziativa, dettata unicamente da ragioni di affetto e di cuore, si dipana tra storie di fionde, memorie storiche di una malga della val Rendena o la ribellione di certi fittavoli che tagliarono la testa ad un esoso esattore di formaggi (“l’om de formai”), di una battuta di caccia in Carnia e perché i due cacciatori protagonisti del racconto a caccia non sono più andati, le storie del “Ritmo bellunese” e quella delle corna d’oro del cervo bianco.

A Biblioteche Venezia
la “regina” del fantasy

Sarà Licia Troisi, la scrittrice italiana “regina” del fantasy, la prossima protagonista del cartellone In_touch 2023, promosso dalla Rete Biblioteche Venezia con il contributo finanziario dei fondi strutturali europei Pon Metro. Giovedì 13 aprile, alle 18, nella Biblioteca di Carpenedo Bissuola riconosciuta come spazio aggregativo Young Adults, Licia Troisi (foto) presenterà il nuovo libro “Poe e la cacciatrice di draghi”, uscito da poco per Rizzoli. È un ritorno molto atteso, quello di Licia Troisi, l’autrice che sa parlare alle giovani generazioni con storie, immagini e personaggi che alimentano l’immaginario e il desiderio di avventura. Il nuovo romanzo Poe e la cacciatrice di draghi è il secondo volume della trilogia de Le Guerre del Multiverso. La conversazione sarà condotta dalla giornalista Chiara Pavan, firma delle pagine culturali del quotidiano Il Gazzettino. L’incontro è aperto con ingresso libero, gli spettatori che dispongono della prenotazione avranno accesso dalle 17.30, gli altri potranno entrare a ridosso dell’incontro per i posti rimasti. Dettagli sul sito https://www.comune.venezia.it/it/content/eventi-intouch A conclusione è previsto il firmacopie dell’autrice.

—^—

In copertina, uno scorcio del Caffè Licinio al Teatro Verdi di Pordenone.

, , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com