Questa sera, alle 21, nella Basilica patriarcale di Santa Eufemia, a Grado, sarà la violinista bellunese Myriam Dal Don, vincitrice di alcuni fra i più importanti concorsi internazionali al mondo, la protagonista del nuovo appuntamento di “Musica a 4 Stelle”, la rassegna di concerti che si propone nell’Isola del Sole da ben trentasette anni e che costituisce uno dei punti fermi dell’offerta turistica. Accompagnata dal prestigioso ensemble d’archi veneziano “I Solisti di San Marco” eseguirà di Antonio Vivaldi i quattro concerti che tutti insieme prendono il nome “Le Quattro Stagioni”  celeberrima pagina musicale che certo non ha bisogno di presentazioni. Se, come è noto, l’orchestra svolge un ruolo non solo di ripieno o di accompagnamento, il distinguo è dato dalla bravura del violino solista al quale si richiede una capacità strumentale superiore vista la difficoltà della partitura. I brani che compongono i quattro concerti sono “onomatopeici”, ovvero con i suoni prodotti dagli strumenti volti ad imitare le varie fasi che sono proprie delle stagioni astronomiche, e quindi con elementi subliminali di grande suggestione per gli ascoltatori.

Myriam Dal Don


Un ulteriore elemento di interesse del concerto sarà la partecipazione di Leonardo Galligioni, straordinario contrabbassista che proprio a Grado ha iniziato la carriera che oggi lo vede nell’organico dei famosi “Solisti Veneti” a poco più di vent’anni. Galligioni eseguirà per l’occasione “l’ Allegro di concerto alla Mendelsohn” di Giovanni Bottesini, tra i più noti compositori del barocco italiano. Il concerto avrà dei limiti di affluenza a causa delle restrizioni Covid-19, tuttavia il direttore artistico della rassegna, Giorgio Tortora, e l’infaticabile assessore comunale alla Cultura, Sara Polo, sono riusciti a rendere possibile l’evento tanto atteso dai turisti. Le prescrizioni prevedono un massimo di 120 persone, che potranno accedere alla Basilica fino a cinque minuti prima del concerto, mentre a manifestazione iniziata non sarà più possibile. L’ingresso sarà consentito alle 20.15 e pertanto si consiglia di accedere con un certo anticipo in quanto non sono previste prenotazioni né posti riservati, se non alle persone portatrici di handicap. Come detto, inizio alle 21.

Le Quattro Stagioni.

Myriam Dal Don è nata a Belluno dove ha iniziato lo studio del violino. Diplomata a 17 anni al Conservatorio di Trento sotto la guida del maestro Spirk con il massimo dei voti e la lode, ha proseguito gli sudi al Conservatorio Superiore di Ginevra con Corrado Romano ottenendo il Premier Prix de Virtuositè con menzione speciale di merito. Successivamente, è stata per molti anni allieva di Salvatore Accardo all’Accademia Stauffer di Cremona e vincitrice di una borsa di studio per il Mannes College di New York per un master con il maestro Beilina. Ha debuttato giovanissima con l’Orchestra della Rai di Torino diretta dallo stesso Accardo suonando il Concerto di Mendelssohn successivamente eseguito con l’Orchestre de la Suisse Romande e trasmesso dalla Radio Svizzera. Come solista ha suonato con l’Orchestra Verdi di Milano incidendo per la Stradivarius, dal vivo, il concerto di Maderna e ottenendo una eccellente critica su “Le monde de la musique”; con l’Orchestra sinfonica di Sanremo, Heilbronner Symphonie Orchester, la Filarmonia Veneta, Orchestra sinfonica della provincia di Matera, l’Orchestra da camera di Padova con i concerti di Mozart e il Triplo concerto di Beethoven e con molte altre orchestre da camera. Per cinque anni primo violino solista de “I Solisti Veneti”, ha suonato come solista nelle sale piu’ prestigiose (Carnegie Hall, Alice Tully Hall, Teatro Colon di Buenos Aires, Scala di Milano, Conservatorio di Milano, Salle Gaveau, Bunka Kaikan..). Per la Stradivarius ha inciso dal vivo il Concerto di Maderna, Widmung e il Mosè di Paganini nella versione per orchestra d’archi con I Solisti Filarmonici Italiani. Per Amadeus è recentemente uscito un CD con i Quintetti per clarinetto di Mozart e di Brahms con Alessandro Carbonare e l’ Ottetto di Mendelssohn con I Solisti Filarmonici Italiani. Le è stato conferito il Premio Foyer des Artistes in Campidoglio per la sua attività artistica. Come violino di spalla collabora con il Teatro lirico di Cagliari, Pomeriggi Musicali, Teatro Verdi di Trieste , Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Teatro Regio di Parma, Teatro Carlo Felice di Genova, collaborando con direttori quali Inbal, Semkov, Ferro, Ashkenazy, Steinberg. Nelle Stagioni 2008-2009 e 2009-2010 è violino di spalla con contratto annuale nell’Orchestra del Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Trieste.

La Basilica di Grado.

—^—

In copertina, oggi a Grado sarà grande protagonista la musica di Antonio Vivaldi.

 

Hits: 88

, , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento