di Gi Elle

A causa di Coronavirus e delle conseguenti, severe norme emanate al fine di contenere l’emergenza sanitaria, anche in Friuli Venezia Giulia sono state praticamente cancellate tutte le manifestazioni che prevedono una concentrazione di pubblico, come convegni, sagre (ne ha fatto le spese anche quella, pur piccolissima, di Ramandolo) e concerti: un vero peccato, vista anche la bellissima giornata. Per cui, a parte le uscite sulla neve, finalmente caduta abbondante, nei sei poli sciistici del Friuli Venezia Giulia – vale a dire Forni di Sopra, Piancavallo, Zoncolan, Tarvisio, Sella Nevea e Sappada -, per questa domenica dell’8 marzo,  tradizionalmente dedicata alla Festa della Donna, segnaliamo tre proposte che non prevedono particolari affollamenti: il giorno conclusivo della mostra dei Tomâts ad Artegna, la dolce sfida tra gubana e pastiera napoletana a Cividale e la riapertura delle Grotte di Villanova. A San Vito al Tagliamento, invece, è stato appena annullato il film “1917”, viste le nuove disposizioni. Questo, pertanto, il programma aggiornato.

ARTEGNA – “Tomâts”, una storia lunga un secolo a Tarcento e che in questi giorni è stata raccontata attraverso una bella mostra ad Artegna, nella splendida cornice del rinato Castello Savorgnan, dove può essere visitata anche oggi nella sua ultima giornata. La mostra, con ingresso libero, potrà essere visitata dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30. Anche oggi sarà attivo un laboratorio di intaglio delle maschere, attivato dai “Mascarârs di Tarcint”. Ricordiamo che l’associazione, guidata da Ezio Cescutti, è ufficialmente nata nel gennaio 2009, per iniziativa di un gruppo legato a quest’antica tradizione della “Perla del Friuli”. Riunisce attorno ad alcuni mascherai “storici”, una nuova leva di appassionati di tutte le età che hanno partecipato ai corsi di intaglio. I “Mascarârs di Tarcint” promuovono e partecipano a varie iniziative e manifestazioni non solo locali, organizzano mostre, ricerche, pubblicazioni e altre iniziative.

I  caratteristici  “Tomâts”.

CIVIDALE – Anche oggi voti il pubblico. Secondo e ultimo giorno, infatti, a Cividale per il Concorso Gubana Day – Premio Bepi Tosolini, tanto che pure nella giornata odierna saranno i clienti del Caffè San Marco 1793 a dire la loro. Se cioè preferiscono il tipico dolce di Cividale e delle Valli del Natisone oppure la pastiera napoletana, la grande sfidante di questa 15ma edizione. Perché il verdetto della giuria tecnica – che rimane rigorosamente segreto – è stato già acquisito, per cui ora manca, come è consolidata tradizione, soltanto il giudizio di quella popolare. La proclamazione del dolce vincitore nel tardo pomeriggio di domani, quando ci saranno anche le premiazioni. Ricordiamo, pertanto, le “formazioni” in campo:
Gubana: Panificio Del Fabbro, Panificio del Foro, Panificio Cattarossi di Cividale, Codromaz di Prepotto e i gubanifici Giuditta Teresa, Dorbolò e Dall’Ava delle Valli del Natisone.
Pastiera: pasticcerie Di Rosa Antonio di Torre del Greco, Gabbiano Salvatore di Pompei, Di Rosa Giuseppe di Torre Annunziata, Somma Michele di Santa Maria la Carità, Past Dolce e Caffè di Boscoreale, Gerardo Di Dato di Angri e Bar Alba di Scafati.

Gubane e pastiere a Cividale.

LUSEVERA – Stagione turistica al via alle Grotte di Villanova. Si inaugurano infatti proprio oggi gli appuntamenti che scandiranno il 2020 in questo straordinario patrimonio del Friuli Venezia Giulia del quale si celebra il 95° anniversario della scoperta. E proprio la significativa ricorrenza rappresenta uno dei cardini su cui si impernia il ricco programma delle attività organizzate per i prossimi mesi, dopo il notevole riscontro di partecipazione ottenuto dagli eventi che, per la prima volta, hanno costellato il tradizionale periodo di chiusura invernale in queste suggestive cavità naturali dei monti La Bernadia, in Comune di Lusevera, dove vi si arriva sia salendo da Nimis e quindi da Ramandolo – dove oggi appunto doveva tenersi la simpaticissima “Sagre di San Bastian”, la prima della stagione in zona, annullata proprio per Covid-19 – e da Chialminis, sia da Tarcento – Alta Val Torre e pure dalla Valle del Cornappo, dopo aver attraversato Monteaperta. Per le 10 è in programma la prima visita didattica, “Fossils”, a cura dell’esperto Giordano Marsiglio, dell’Associazione Naturalistica Friulana di Tarcento. Nel tardo pomeriggio, invece, verrà proposto  “EarthBeat”, meditazione camminata condotta da Stefano Dalan di Altronde, permetterà di ammirare i meandri della Grotta Nuova immersi in un’atmosfera magica, scandita dal rumore dell’acqua e dal ritmo del tamburo. Il ritrovo è previsto per le 17.30, alla reception.

Le Grotte di Villanova.

—^—

In copertina, ecco la mimosa il fiore tradizionale della Festa della Donna.

Hits: 181

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento