di Gi Elle

Tutto confermato: le parole di Sara Polo, assessore comunale alla Cultura, cui ci siamo rivolti stamattina per sapere se il “Concerto di Natale” in programma oggi a Grado fosse rimasto in agenda, nonostante l’acqua alta che è tornata nell’antivigilia della festa più bella dell’anno, dimostrano la volontà dei gradesi di andare avanti, di non lasciarsi vincere e sopraffare dagli eventi atmosferici, pur problematici. Per cui, visto il già avvenuto ritorno alla normalità, l’appuntamento è confermato per questa sera, alle 20.30, nell’auditorium Biagio Marin di via Marchesini. Protagonista la Banda civica Città di Grado che, sotto la direzione del maestro Nevio Lestuzzi, proporrà una carrellata di colonne sonore di film, un genere che piace molto al pubblico, sia locale sia ospite. Parteciperà al concerto anche il Gruppo giovanile di musica d’insieme. La serata sarà presentata da Leonardo Tognon e avrà ingresso libero.
Il concerto odierno rientra nell’ampio programma che, in queste settimane, ha trasformato Grado nell’Isola del Natale. Ma anche nell’Isola della Solidarietà: un’occasione particolare per dimostrare vicinanza agli esercenti danneggiati proprio dai gravi eventi atmosferici di novembre e, assieme a loro, a tanti bambini in difficoltà. Infatti, acquistando i regali natalizi presso gli esercenti che aderisco a “Natale sotto la bricola” si dimostra concreta solidarietà verso gli stessi.

Ma Natale è pure la festa dei bambini e quale occasione migliore, quindi, per recarsi a Grado, partecipare alle tante iniziative che si susseguiranno anche in quest’ultimo scorcio di dicembre, e poi pure nei primi giorni di gennaio fino alla grande festa dell’Epifania, e acquistare i doni nelle tante boutique e laboratori artigianali aperti? Un modo bello e piacevole di contribuire al sostegno delle aziende gradesi rimaste danneggiate dal maltempo.
In questi giorni, inoltre, nella trentina di negozi/bar/ristoranti aderenti all’iniziativa, viene rilasciata una tessera, valida per tutto il periodo e in tutte le attività aderenti, che darà diritto a partecipare al “Natale sotto la bricola”, l’iniziativa che permetterà di tentare la fortuna con i biglietti della lotteria. L’estrazione verrà fatta il 5 gennaio, dopo l’arrivo delle Varvuole, in piazza Biagio Marin, cioè davanti al palazzo municipale. I premi in palio sono numerosi e assai interessanti. Si va da una settimana di soggiorno a Grado per quattro persone, alla bicicletta elettrica, a un week end per due persone nell’Isola d’Oro (e poi, ancora: cesti con prodotti cosmetici o tipici, buoni per massaggi, buoni per corsi di cucina…).
In più, anche in questi giorni in cui le feste di fine anno raggiungono l’apice, sarà possibile sostenere A.B.C., l’Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo Garofolo onlus e offrire, così, un aiuto concreto ai piccoli nati con gravi patologie malformative, che spesso devono sottoporsi a ricoveri e interventi importanti nel reparto di Chirurgia del rinomato ospedale materno infantile di Trieste. Gli esercizi che aderiscono all’iniziativa, infatti, ospitano un’apposita cassettina dove è possibile lasciare un’offerta libera, che sarà devoluta al sostegno dei piccoli pazienti e delle loro famiglie. Da 15 anni, A.B.C., che è l’Associazione di riferimento della Chirurgia dell’Irccs Burlo Garofolo, realizza progetti di accoglienza gratuita per le famiglie durante il periodo di ricovero, offre sostegno emotivo e garantisce la presenza quotidiana dei volontari in reparto. Inoltre, sostiene il Burlo con strumentazione specialistica, dando un importante aiuto alla formazione degli operatori e allestendo il reparto, perché sia sempre di più a misura di bambino.

Il presepio “ufficiale” di Grado.

Grado, poi, come è noto, è anche una località rinomata per la sua cucina e per la presenza di tante ottime osterie e ristoranti sempre aperti e, tra una visita ai 200 presepi, un po’ di shopping e il luna park, ci sarà sicuramente il tempo per bere un buon bicchiere di vin brulè, una cioccolata calda o degustare il caratteristico “boreto”. Tutto in barba all’acqua alta che è tornata nelle strade dell’isola. Perché, dicevamo, bisogna pur andare avanti. E a Grado la volontà c’è. Eccome!

Il tradizionale e gustoso “boreto”.

—^—

In copertina, la Banda civica “Città di Grado” in una suggestiva foto del suo profilo Facebook.

Hits: 179

, , , , , , , , , , , , , , ,
Similar Posts
Latest Posts from FriuliVG.com

Lascia un commento